Romain Duris è donna in Une nouvelle amie, curioso film gender di Ozon

È uscito in Francia il nuovo lavoro del regista francese su un vedovo travestito da donna.

Romain Duris è donna in Une nouvelle amie, curioso film gender di Ozon - nouvelle amie 1 - Gay.it
3 min. di lettura
Romain Duris è donna in Une nouvelle amie, curioso film gender di Ozon - nouvelle amie4 - Gay.it

Simone De Beauvoir diceva che “non si nasce donna: lo si diventa”. Il celebre aforisma si adatta alla perfezione a “Une nouvelle amie”, ultimo, curioso lavoro del prolifico François Ozon, uscito ieri nelle sale francesi (non ha ancora una distribuzione italiana). Si tratta di un bizzarro film gender piuttosto intrigante che innanzitutto è multigenere come stile cinematografico: oscilla infatti con una certa fluidità fra la commedia almodovariana, il thriller sentimentale e il melò ospedaliero.
È tratto da un racconto della maestra inglese del giallo introspettivo Ruth Rendell, risalente al 1985, da cui, ai tempi, lo stesso Ozon voleva trarne un cortometraggio, progetto poi abbandonato per mancanza di fondi. Riprende un tema caro al regista francese, quello dell’ambiguità sessuale vista come percorso di genere orientato alla scoperta della propria identità profonda. Dopo la morte dell’inseparabile migliore amica Laura (Isild Le Besco), la fragile Claire (una vibrante Anaïs Demoustier) scopre che il marito di Laura, David (Romain Duris), rimasto solo ad allevare la figlia neonata, ha l’hobby di travestirsi in privato da donna.

Romain Duris è donna in Une nouvelle amie, curioso film gender di Ozon - nouvelle amie1 - Gay.it

Inizialmente scioccata ma poi attratta da questa ‘nuova amica’ in cui un pericoloso transfert psicologico le fa rivedere la sua amata Laura, convince Virginia/David a uscire sempre più spesso di casa in abiti femminili, scatenando la gelosia del pacato consorte Gilles (Raphaël Personnaz). Il soggetto sembra uscito dritto dritto dall’immaginario almodovariano – l’iniziale titolo di lavorazione era “Je suis femme” cioè “Sono donna” – di cui si respirano echi di “Tacchi a spillo”, “Parla con lei” e “La pelle che abito” ma senza l’afflato passionale del grande Pedro (ricordiamo che non a caso Almodóvar ha tratto dalla stessa autrice il sanguigno “Carne tremula”). La parte più debole del film è infatti quella centrale, un po’ leziosa, in cui le ‘nuove amiche’ si trastullano tra belletti e shopping, per riacquistare interesse quando il gioco seduttivo sembra coinvolgere anche il marito Gilles (ci sono anche due belle scene di sesso, una accennata e l’altra dettagliata, piuttosto ardita).
Anche se Romain Duris travestito da donna sembra voler prima convincere se stesso che il pubblico – la sua mascolinità non viene affatto celata da trucco e parrucco femminile con effetto un po’ straniante -, il messaggio del film è una vera e propria apologia della fluidità gender e dell’imprevedibilità sessuale (David/Virginia resta attratto dalle donne).

Romain Duris è donna in Une nouvelle amie, curioso film gender di Ozon - nouvelle amie2 - Gay.it

L’apoteosi queer, in cui si percepisce un senso di militanza per altro piuttosto raro in Ozon, è la scena in cui Claire e Virginia si recano in una discoteca popolata da una vivace fauna lgbt e una drag ispirata (Bruno Pepard) canta in lip-synch una trascinante hit degli anni ’70, la splendida “Une femme avec toi”. A tratti emerge tutto il fascino davvero mistery del travestimento inteso non come provocazione carnevalesca ma come esteriorizzazione anche sofferta di una profonda ricerca interiore – “Essere donna è un lavoro” dice a un certo punto Claire – ancora spiazzante a livello sociale (Virginia viene derisa o ridotta a mero oggetto del desiderio da parte di uno spettatore in un cinema: il regista stesso in un insolito cameo).
Senza raggiungere la compiutezza dei grandi film di Ozon quali “Sotto la sabbia” e “Il tempo che resta”, quest’ultimo lavoro rappresenta un ulteriore, significativo tassello di una filmografia quanto mai attenta all’evoluzione del concetto d’identità sessuale in contesti resi molto più borghesi di quello che sembrano nell’epoca evoluta – almeno in Francia – del matrimonio per tutti.
E speriamo che i distributori italiani si accorgano di “Une nouvelle amie” e lo acquistino quanto prima, sennò Claire e Virginia hanno davvero il tempo di diventare inossidabili, vecchie amiche.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Amadeus, Sanremo Giovani 2023

Sanremo verso Mediaset, Amadeus in onda sul NOVE già a fine agosto con tre programmi

Culture - Mandalina Di Biase 18.4.24
Federico Fashion Style vittima di omofobia in treno. Calci e pugni al grido "fr*cio di merd*" - Federico Fashion Style - Gay.it

Federico Fashion Style vittima di omofobia in treno. Calci e pugni al grido “fr*cio di merd*”

News - Redazione 19.4.24
FEUD 2: Capote Vs. The Swans arriva su Disney+. La data d'uscita della serie di Ryan Murphy e Gus Van Sant - Feud Capote vs. The Swans - Gay.it

FEUD 2: Capote Vs. The Swans arriva su Disney+. La data d’uscita della serie di Ryan Murphy e Gus Van Sant

Serie Tv - Redazione 19.4.24
Svezia transizione 16 anni transgender

Svolta storica anche in Svezia, l’età per la transizione si abbassa a 16 anni, approvata la legge sull’autodeterminazione

News - Francesca Di Feo 18.4.24
Angelina Mango Marco Mengoni

Angelina Mango ha in serbo una nuova canzone con Marco Mengoni e annuncia l’album “poké melodrama” (Anteprima Gay.it)

Musica - Emanuele Corbo 18.4.24
Challengers, recensione. Il travolgente ed eccitante triangolo omoerotico di Luca Guadagnino - TIRE TOWN STILLS PULL 230607 002 RC - Gay.it

Challengers, recensione. Il travolgente ed eccitante triangolo omoerotico di Luca Guadagnino

Cinema - Federico Boni 12.4.24

Leggere fa bene

Plainclothes, Tom Blyth e Russell Tovey innamorati nel film di Carmen Emmi - Plainclothes - Gay.it

Plainclothes, Tom Blyth e Russell Tovey innamorati nel film di Carmen Emmi

Cinema - Redazione 8.3.24
Madonna, Baz Luhrmann e il biopic sull'icona del pop che forse non è del tutto morto - Madonna e Julia Garner - Gay.it

Madonna, Baz Luhrmann e il biopic sull’icona del pop che forse non è del tutto morto

Cinema - Redazione 1.12.23
Cate Blanchett insieme a Coco Francini e la Dott.ssa Stacy L. Smith (Good Morning America)

Cate Blanchett a sostegno dellə cineastə donne, trans, e non binary

Cinema - Redazione Milano 19.12.23
Bottoms, la commedia queer dell'anno arriva anche in Italia. Ecco dove e quando - bottoms B 01608 R rgb - Gay.it

Bottoms, la commedia queer dell’anno arriva anche in Italia. Ecco dove e quando

Cinema - Redazione 2.11.23
barbie margot robbie

Margot Robbie, Barbie e gli Oscar 2024. Ecco le prime parole dell’attrice dopo le polemiche sulle mancate nomination

Cinema - Redazione 1.2.24
I film LGBTQIA+ della settimana 23/29 ottobre tra tv generalista e streaming - film 22 ottobre 2023 - Gay.it

I film LGBTQIA+ della settimana 23/29 ottobre tra tv generalista e streaming

Cinema - Federico Boni 23.10.23
L'ipnotico bacio di Andrew Scott e Paul Mescal nella prima clip di All of Us Strangers - Estranei. VIDEO - Lipnotico bacio di Andrew Scott e Paul Mescal nella prima clip di All of Us Strangers Estranei. VIDEO - Gay.it

L’ipnotico bacio di Andrew Scott e Paul Mescal nella prima clip di All of Us Strangers – Estranei. VIDEO

Cinema - Redazione 20.12.23
Parenti Serpenti, il capolavoro di Mario Monicelli dal 1° dicembre finalmente in streaming - Parenti Serpenti 1 - Gay.it

Parenti Serpenti, il capolavoro di Mario Monicelli dal 1° dicembre finalmente in streaming

Cinema - Federico Boni 28.11.23