RuPaul all’attacco dei repubblicani sul divieto agli spettacoli drag: “Tecnica di distrazione di massa”

MamaRu è scesa in campo contro la destra americana, che da mesi ha dichiarato guerra alle drag queen.

ascolta:
0:00
-
0:00
RuPaul all'attacco dei repubblicani sul divieto agli spettacoli drag: "Tecnica di distrazione di massa" - RuPaul - Gay.it
2 min. di lettura

Lo scorso 2 marzo il Tennessee è diventato il primo Stato d’America a vietare agli spettacol drag in spazi pubblici e/o luoghi in cui potrebbero essere presenti minori, con proposte di legge simili presentate in almeno altri 14 Stati, tra cui Arizona, Oklahoma e Kentucky.

Nella giornata di ieri RuPaul è andato all’attacco dei repubblicani che da mesi hanno preso di mira le drag queen d’America, costringendo molte di loro ad ingaggiare addirittura guardie del corpo per la propria sicurezza.

In un video pubblicato sui canali social di Drag Race, RuPaul ha definito questi attacchi “una classica tecnica di distrazione” di massa. RuPaul ha parlato di una destra a stelle e strisce che “sta distogliendo l’attenzione dai problemi reali per cui sono stati votati: lavoro, assistenza sanitaria, protezione dei nostri figli dai pericoli nella loro stessa scuola. Ma sappiamo che i bulli sono incompetenti nel risolvere i problemi reali. Cercano bersagli facili per dare l’impressione di essere efficaci. Pensano che il nostro amore, la nostra luce, le nostre risate e la nostra gioia siano segni di debolezza, ma si sbagliano. Questa è la nostra forza”.

RuPaul ha descritto le drag queen come i “marines del movimento queer” e ha esortato i cittadini americani a “registrarsi per votare, in modo da poter rimuovere queste persone dai rispettivi incarichi mandando al governo persone intelligenti con soluzioni reali“.

Varie star di Drag Race hanno condiviso la propria indignazione, dinanzi alla legge del Tennessee e alle tante, troppe leggi similari presentate. Jinkx Monsoon, vincitrice del franchise che attualmente recita nel musical Chicago a Broadway, ha sottolineato come ancora una volta “le persone queer sono le uniche a parlare di questioni queer, anche se ultimamente siamo stati i giullari di corte per molti ‘alleati’, ma immagino che siate solo cavalieri quando si tratta di scegliere tra il giusto e l’oggettivamente malvagio“.

BenDeLaCreme di Drag Race 6 e di All Stars 3 ha condiviso quanto detto da MamaRu, parlando di leggi che “non sono altro che un capro espiatorio per distrarre dai problemi REALI che incidono sulla gente comune nelle città e nei paesi in cui vengono approvate queste leggi”. “Sappiamo tutti che l’onnipotente dollaro esercita così tanto potere in questo Paese, quindi spero davvero che le aziende coinvolte nella vita notturna e nell’intrattenimento BOICOTTINO le città e gli stati che approvano queste leggi. Lasciate che sentano le ramificazioni di un’economia senza intrattenimento queer e strutture queer“.

Jackie Cox di Drag Race 12 esortato i suoi follower a non rimanere in silenzio sulla questione. Bob the Drag Queen, vincitrice dell’ottava stagione, ha esortato chiunque ami l’intrattenimento drag a sfidare la contestata legge.

Se guardi Drag Race, Pose, Legendary, Dragula, ecc. Devi far sentire la tua voce“, ha scritto sui social media.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Taiwan, la drag queen Nymphia Wind si esibisce per la presidente uscente Tsai Ing-wen (VIDEO) - Nymphia Wind - Gay.it

Taiwan, la drag queen Nymphia Wind si esibisce per la presidente uscente Tsai Ing-wen (VIDEO)

News - Redazione 17.5.24
Sara Drago

Sara Drago: “La realtà è piena di diversità, sarebbe bellissimo interpretare un uomo” – intervista

Cinema - Luca Diana 11.5.24
Andrew Scott per Quinn (2024)

Andrew Scott presta la voce ad un’app di racconti erotici

Culture - Redazione Milano 16.5.24
15 persone famose che non sapevi fossero non binarie - 10 persone famose che non sapevi fossero non binarie - Gay.it

15 persone famose che non sapevi fossero non binarie

Corpi - Gio Arcuri 13.5.24
Cannes 2024, ecco i 17 film LGBTQIA+ in corsa per la Queer Palm - Block Pass - Gay.it

Cannes 2024, ecco i 17 film LGBTQIA+ in corsa per la Queer Palm

Cinema - Federico Boni 17.5.24
Sethu, è uscito il suo primo album "Tutti i colori del buio"

Sethu e i colori del buio: “Canto per tendere una mano a me stesso e agli altri, dopo Sanremo la depressione” – Intervista

Musica - Emanuele Corbo 17.5.24

Hai già letto
queste storie?

Barbara Masini Azione Elezioni Europee

Europee 2024, intervista a Barbara Masini di Azione: “Italia peggiorata sui diritti, le famiglie sono tutte uguali”

News - Federico Boni 14.5.24
sondrio-manifesti-provita

Sondrio, anche qui spuntano i manifesti ProVita: “Basta confondere l’identità sessuale dei bambini”

News - Francesca Di Feo 11.12.23
Thailandia verso il matrimonio egualitario

Thailandia, ad un passo il sì definitivo del Parlamento al matrimonio egualitario

News - Federico Boni 21.12.23
Insulti a Carolina Morace dopo l'annuncio della candidatura alle europee: "Pedofila devi stare in carcere" - Carolina Morace - Gay.it

Insulti a Carolina Morace dopo l’annuncio della candidatura alle europee: “Pedofila devi stare in carcere”

News - Redazione 2.5.24
Elly Schlein

Donne LGBTI+ e politica: pregiudizi, molestie, violenze, così la resistenza patriarcale tenta di dissuaderle

News - Francesca Di Feo 29.3.24
triptorelina-tavolo-tecnico-schillaci-roccella

Triptorelina, l’Italia di Meloni all’attacco: ecco il tavolo tecnico per “valutare” la somministrazione in ambito di affermazione di genere

Corpi - Francesca Di Feo 26.3.24
Caitlyn Jenner sostiene ancora Donald Trump e dispensa ancora transfobia - Caitlyn Jenner - Gay.it

Caitlyn Jenner sostiene ancora Donald Trump e dispensa ancora transfobia

News - Redazione 19.3.24
Careggi Transgender Triptorelina affermazione di genere Gasparri

Triptorelina, la malafede ideologica del governo italiano che fa propaganda sulla vita delle persone: anticipati i risultati dell’ispezione al Careggi di Firenze, ma qualcosa non quadra

Corpi - Francesca Di Feo 8.4.24