Settimana della consapevolezza dei crimini d’odio, in ricordo di Ian Baynham

Dal 12 al 19 ottobre 2019 è la settimana dedicata ai crimini d'odio, ricordando in quest'occasione anche Ian Baynham, vittima di un pestaggio omofobo che lo ha ucciso.

Ian Baynham
2 min. di lettura

Istituita in Gran Bretagna, la settimana della consapevolezza dei crimini d’odio quest’anno è celebrata dal 12 al 19 ottobre. Questa settimana riguarda tutti i crimini d’odio e non solo quelli verso le minoranze. Ma in quanto comunità LGBT, è inutile fermarsi a ricordare quanto le persone omosessuali, bisessuali, transessuali e non binarie vengano quotidianamente discriminate e aggredite, sia fisicamente che verbalmente. Istituita nel 2009, ha l’obiettivo di spingere le vittime a denunciare il crimine d’odio subito. Un crimine che il più delle volte viene tenuto nascosto, senza mai ottenere giustizia.

In particolare, questa settimana è anche dedicata a Ian Baynham. Un uomo gay di 62 anni, ucciso il 25 settembre 2009 a seguito di un violento pestaggio omofobo. La notizia, al tempo, sconvolse la comunità LGBT inglese, e non solo. Divenne un caso mediatico, portato avanti soprattutto dai media LGBT britannici. In sua memoria, nel 2011 venne organizzata la prima veglia contro i crimini d’odio a Londra, che richiamò 10.000 persone.

Il ricordo di Ian Baynham in occasione della settimana dei crimini d’odio

In Gran Bretagna è presente da circa 10 anni un movimento che si batte contro i crimini d’odio, mettendo in contatto migliaia di persone da tutto il Paese. L’obiettivo è quello di rendere più sicure le città, visti anche i recenti attacchi di stampo omofobo che si sono verificati nel Regno Unito.

La storia di Ian Baynham è straziate. Originario di Beckenham, a sud-est di Londra, l’uomo 62enne si trovava al South Africa House, la notta dell’aggressione. Stava festeggiando il suo nuovo lavoro, dopo un lungo periodo di disoccupazione. Il tutto iniziò quando una ragazza, Ruby Thomas di 19 anni, iniziò a insultarlo. Visibilmente ubriaca, come raccontano i testimoni, senza un motivo inveì contro l’uomo. Agli insulti si aggiunsero poi le botte con la borsa, ai quali Ian reagì, afferrando il braccio della ragazza. Il gesto però non le piacque, e nemmeno al ragazzo che era con lei, Joel Alexander. Il 20enne, anche lui ubriaco, colpì l’uomo con un violento pugno al volto, che cadde a terra, battendo la testa sull’asfalto.

Privo di sensi, venne colpito ancora dalla ragazza, che si era accanita con violenza sulla testa dell’uomo, colpendolo a calci. Forse senza rendersi conto di quello che avevano appena fatto, se ne andarono. Ian Baynham venne trasportato d’urgenza in ospedale, ma il trauma cranico era troppo grave. Riportò alcune lesioni anche il compagno di Ian, che cercò di fermare l’aggressione senza successo. La sua agonia durò 18 giorni, quando i familiari decisero di staccare la spina ai macchinari che lo tenevano in vita.

L’arresto dei responsabili

Con le riprese delle videocamere di Trafalgar Square, la Polizia riuscì a identificare i responsabili. Oltre a Ruby Thomas e Joel Alexander, era presente anche Rachael Burke, di 18 anni. I primi due vennero accusati di omicidio colposo, poiché le prove erano evidenti. Oltre alle riprese, gli agenti ritrovarono la borsa e le scarpe della ragazza ancora sporche di sangue. Il giudice, confermando il movente omofobo, condannò la ragazza a 7 anni di reclusione, il ragazzo a 6 anni.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

HUGO™ 2: recensione dei due nuovi massaggiatori prostatici della LELO (che gli uomini sposati amano) - 1000056146 01 - Gay.it

HUGO™ 2: recensione dei due nuovi massaggiatori prostatici della LELO (che gli uomini sposati amano)

Corpi - Gio Arcuri 29.1.24
Bingham Cup 2024, arriva a Roma il torneo internazionale di rugby inclusivo - In from the Side cover - Gay.it

Bingham Cup 2024, arriva a Roma il torneo internazionale di rugby inclusivo

Corpi - Federico Boni 20.5.24
Queer Planet, il trailer del doc sugli animali LGBTI+ scatena i conservatori d'America (VIDEO) - Queer Planet Official Trailer - Gay.it

Queer Planet, il trailer del doc sugli animali LGBTI+ scatena i conservatori d’America (VIDEO)

News - Redazione 21.5.24
Grande Fratello, la 18esima edizione si farà e riparte da Alfonso Signorini. L'annuncio video - Alfonso Signorini - Gay.it

Grande Fratello, la 18esima edizione si farà e riparte da Alfonso Signorini. L’annuncio video

Culture - Redazione 21.5.24
Paola e Chiara singolo estivo Festa totale

Paola e Chiara, arriva il singolo “Festa totale”: “Il nostro grido d’amore forte e libero”

Musica - Emanuele Corbo 20.5.24
Billie Eilish, è uscito il nuovo album "Hit Me Hard and Soft"

Billie Eilish ritrova se stessa e plasma di nuovo il pop alla sua (gigante) maniera

Musica - Emanuele Corbo 21.5.24

I nostri contenuti
sono diversi

uganda uomo arrestato

Uganda, la Corte Costituzionale conferma la terribile legge omobitransfobica

News - Redazione 4.4.24
Torino, in 20 aggrediscono la drag La Myss: "È stato di sicuro un attacco a sfondo omofobo" - la myss - Gay.it

Torino, in 20 aggrediscono la drag La Myss: “È stato di sicuro un attacco a sfondo omofobo”

News - Redazione 9.1.24
Odio LGBTIAQ social network

L’odio social verso la comunità LGBTQIA+ ha conseguenze nella vita reale, ma Meta, X e TikTok non fanno abbastanza per arginarlo

News - Francesca Di Feo 25.1.24
Palermo aggressione omobitransfobica

Palermo, aggressione omobitransfobica, anche da parte di minorenni: “Se denunciate vi ammazziamo”

News - Francesca Di Feo 22.1.24
Amedeo Minghi vs. Eurovision e Nemo: "Sodoma e Gomorra da non trasmettere, ha vinto uno con la gonna" (VIDEO) - Amedeo Minghi vs. Nemo - Gay.it

Amedeo Minghi vs. Eurovision e Nemo: “Sodoma e Gomorra da non trasmettere, ha vinto uno con la gonna” (VIDEO)

Musica - Redazione 13.5.24
avvocato-difensore-filippo-turetta-emanuele-compagno

Omofobia, misoginia e victim blaming sui social di Emanuele Compagno, ex avvocato difensore di Filippo Turetta

News - Francesca Di Feo 24.11.23
Emanuele Pozzolo il post omofobico ai tempi dell'approvazione delle unioni civili. Nella foto insieme a Giorgia Meloni che lo scelse nelle liste elettorali del 25 Settembre 2022.

Emanuele Pozzolo, scelto da Meloni: ecco il post omofobico contro le unioni civili

News - Redazione Milano 3.1.24
uganda uomo arrestato

Picco di arresti e procedimenti giudiziari contro le persone LGBTQIA+ nel 2023

News - Federico Boni 1.12.23