Sex toys per persone malate di cancro, nasce Sex with Cancer

Proprio quello è il momento in cui è importante normalizzare il rapporto tra patologia e sessualità.

Sex with Cancer sexy shop Gay.it
3 min. di lettura

Due argomenti di cui ancora non si discute apertamente perché sono tabù o mettono a disagio? Sesso e malattie, soprattutto quelle gravi. E allora perché non mettere insieme le due cose e spingere tuttə a parlarne? Questo è stato il pensiero di Brian Lovel e Joon Lynn Goh, che hanno creato il primo sexy shop per le persone con il cancro. Super queer e gender-neutral per includere qualunque persona, Sex with Cancer – questo il nome – è partito con l’obiettivo di normalizzare il fatto che anche chi è affetto da una malattia grave come il cancro possa avere comunque una vita sessuale attiva.

Sex with Cancer sexy shop Gay.it
Brian Lovel e Joon Lynn Goh, i co-fondatori di Sex with Cancer

I due co-fondatori lo descrivono come «un’opera d’arte, un’impresa e una campagna di attivismo… È tutte e tre le cose insieme, e si informano a vicenda». Questo perché anche le associazioni e le organizzazioni che si occupano di sensibilizzare e dare supporto a chi ha il cancro, spesso lasciano in disparte la questione sessuale, decisamente più controversa. Una frase motivante su un volantino che parla della propria vita sessuale nonostante la malattia è decisamente meno d’effetto rispetto allo scalare una montagna o un ragazzino che ottiene qualcosa di bello, dopotutto. «Mi sono molto interessato alle esperienze emarginate di cancro e malattia, non importa se è quella delle persone queer, delle persone trans*, delle persone nere, qualunque sia la storia. C’è un buco nella conversazione e nella ricerca sul sesso e sul cancro».

Brian Lovel e Joon Lynn Goh
I prodotti di Sex with Cancer

Ma quali sono le domande più frequenti a cui, sia per mancanza di tempo o di conoscenze, il personale medico non riesce a dare risposta? Il più delle volte si tratta di autostima e dei cambiamenti fisici del proprio corpo, della libido e della fatica, disfunzione erettile, capacità di raggiungere l’orgasmo o perdita di interesse nell’atto sessuale. Per questo motivo i clienti possono selezionare le domande e ricevere non solo risposte da esperti psicologi e infermieri, ma anche ricevere consigli sui sex toys più adatti a loro e che potrebbero aiutarli.

«Il negozio è davvero una novità, in quanto non si tratta solo di cercare di vendere prodotti per attirare clienti. Riguarda il loro rapporto con sé stessi, e il rapporto con l’intimità e la sessualità»

Nonostante sia una malattia più che conosciuta, la cui ricerca nelle cure sta facendo passi da gigante, ci sono ancora tanti pregiudizi e, soprattutto, tante supposizioni che non permettono di vedere le persone che ne sono affette come semplicemente persone. Si pensa spesso che tanti ambiti della vita quotidiana siano reclusi ma, nonostante in alcuni casi questo è anche vero, non sempre significa rinunciare drasticamente alla vita. E questo è quello che Sex with Cancer cerca di trasmettere.

«Siamo super queer, ci assicuriamo che tutti i nostri prodotti sono queer-friendly, di genere neutro e non necessariamente richiedono solo un uomo e una donna, un pene e una vagina», hanno continuato a spiegare. Le tematiche che Sex with Cancer porta alla luce vanno però anche ben oltre il rapporto tra sessualità e malattia. Come lo stesso Brian Lobel ha spiegato, anche il cancro è politico: «La gente – eterosessuale, cisgender e bianca – pensa che il cancro non sia politico. Chiunque sia in qualche modo una persona emarginata ha un’esperienza politica di cancro». E secondo Lobel è stata proprio la sensibilità queer a permettere di creare questo progetto. D’altronde, chi mai altro potrebbe avere il coraggio di affermare:

«Il nostro piacere è parte di noi. La nostra vergogna è parte di noi. I nostri corpi, e ciò che amiamo, e ciò che odiamo, sono parte di noi».

Ricordiamolo, senza darlo troppo per scontato.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Tormentoni Queer estate 2024

Estate 2024, quali sono i tormentoni queer? La playlist di Gay.it

Musica - Luca Diana 4.6.24
Mahmood Ra Ta Ta e marijuana

Mahmood RA TA TA, bimbi senza mamma, una faccia mulatta e la marjuana

Musica - Emanuele Corbo 14.6.24
Mahmood RA TA TA - Il velo e anche la tuta sono del brand palestinese Trashy Clothing

Mahmood fa “RA TA TA” con un velo palestinese che ha un significato

Musica - Mandalina Di Biase 13.6.24
Erika Colaianni e la compagna Manuela si sposano

Erika Colaianni e la compagna Manuela si sposano! La proposta di matrimonio durante il concerto di Ultimo – video

Culture - Luca Diana 15.6.24
Michele Bravi replica a Papa Francesco: "Siamo cittadini che chiedono di essere rispettati" (VIDEO) - Michele Bravi - Gay.it

Michele Bravi replica a Papa Francesco: “Siamo cittadini che chiedono di essere rispettati” (VIDEO)

Musica - Redazione 17.6.24
Alex Wyse in concerto

Alex Wyse contro i pregiudizi: “Siate liberi di essere ciò che siete. Nessuno può porci confini”

Musica - Emanuele Corbo 13.6.24

Hai già letto
queste storie?

Chi ha paura di un pene eretto? Polemiche UK per la serie Un Uomo Vero: "Porno di basso livello" - tom pelphrey b31035 - Gay.it

Chi ha paura di un pene eretto? Polemiche UK per la serie Un Uomo Vero: “Porno di basso livello”

News - Redazione 15.5.24
Emma Stone in Poor Things (2023)

Emma Stone difende le scene di sesso in Povere Creature

Cinema - Redazione Milano 19.1.24
Chemsex testimonianza di Filippo

Sono un utilizzatore di chemsex, la testimonianza (VIDEO)

Corpi - Daniele Calzavara 23.4.24
dieta-vegana-livelli-di-libido

I vegani lo fanno meglio: uno studio rivela che una dieta plant-based incrementa i livelli di libido

Corpi - Francesca Di Feo 12.1.24
HUGO™ 2: recensione dei due nuovi massaggiatori prostatici della LELO (che gli uomini sposati amano) - 1000056146 01 - Gay.it

HUGO™ 2: recensione dei due nuovi massaggiatori prostatici della LELO (che gli uomini sposati amano)

Corpi - Gio Arcuri 29.1.24
stati-uniti-carolina-del-sud-terapie-affermative-minori

Triptorelina, prima di accedervi bisognerà sottoporsi a una terapia riparativa?

Corpi - Francesca Di Feo 17.4.24
Transgender triptorelina

Cos’è la triptorelina e come viene utilizzata nelle terapie di affermazione di genere per l* adolescenti

Corpi - Francesca Di Feo 14.3.24
aborto-antiabortisti-nei-consultori

L’interruzione di gravidanza torna ad essere oggetto di discussione in parlamento: dovevamo svegliarci prima?

Corpi - Francesca Di Feo 19.4.24