Scoprendo e amando miə figliə non binariə, il racconto della scrittrice Silvia Ranfagni

L'autrice ha condiviso la sua esperienza come madre di una persona non binaria: "La storia del binarismo non è semplice ma ho voluto capire di più".

ascolta:
0:00
-
0:00
Scoprendo e amando miə figliə non binariə, il racconto della scrittrice Silvia Ranfagni - W6A8670 e1658927777437 - Gay.it
silvia ranfagni
3 min. di lettura

Avere a che fare con la propria identità di genere non è sempre un passeggiatina all’aria aperta: vuoi per il contesto culturale, per i pregiudizi interiorizzati, o perché molto semplicemente, non ne sappiamo mai abbastanza.

Silvia Ranfagni, scrittrice e sceneggiatrice che ha lavorato al fianco di Carlo Verdone e Ferzan Ozpetek, si è ritrovata a farci i conti contro ogni aspettativa: all’alba del suo ultimo romanzo Corpo a Corpo, Ranfagni è al momento autrice di Corpi Liberi, podcast prodotto da Chora Media (disponibile dal 25 Giugno su Spotify) che attraverso sei episodi cerca di aiutare i genitori a comprendere le varie sfumature del genere e lə figliə ad esprimersi liberamente. Ranfagni ha condiviso la sua esperienza come madre di un adolescente 13enne non binary, che l’ha messa nella condizione di ripensare a tutto quello che ha sempre pensato di sapere sull’identità e le divisioni binarie. “La metafora che ha usato è stata questa: “Mamma, hai presenti i binari di un treno? Sono due, come maschio e femmina. Io sono come un terzo binario in mezzo che fa come un serpente che si avvicina ora dalla parte della femmina, ora dalla parte del maschio.” racconta Ranfagni nell’intervista per Repubblica con Sabina PignataroA volte mi sveglio più maschio, a volte mi sveglio femmina, non lo so nemmeno io da cosa dipende. Mercoledì, per esempio, ero maschio”.

 

silvia ranfagni
Copertina di Corpo a Corpo di Silvia Ranfagni (Edizioni E/O)

La scrittrice racconta di essere rimasta confusa e spaesata in un primo momento, ma invece che dare libero spago ai propri pregiudizi, ha colto l’occasione per informarsi di più e porsi nuove domande: “Continuavo a domandarmi: quanto un genitore deve contenere e quanto accogliere?” racconta nell’intervista. Ranfagni è entrata in contatto con il SAIFIP, centro sanitario di Roma dove la dottoressa Mosconi insieme al suo team segue e assiste numerosi giovani con disforia di genere. Suə figliə ora si chiama Alex, e Ranfagni ancora si confonde tra maschile o femminile, ma sta facendo del suo meglio: “Mi hanno consigliato di usare l’asterisco alla fine, oppure la u, oppure di non usare la vocale finale” spiega a Repubblica.

Un po’ meno facile la reazione del papà, inizialmente accogliente e poi sempre più restio a capire questa “storia dei binari”: “Se fosse stato suo fratello a sentirsi mezza femmina non ce l’avrei fatta” racconta la scrittrice, riportando le parole del papà di Alex e definendolo “un distillato di patriarcato“. Ma se non altro, l’ambiente scolastico si è mostrato un grande aiuto: “Alle medie aveva un professore che faceva con i ragazzi una cosa speciale, “Il cerchio della fiducia”: ognuno a turno parlava di sé, a patto che nulla trapelasse dal cerchio.” narra la scrittrice evidenziando come in quel contesto è trapelata per la prima volta la sofferenza di Alex: “Quel docente era convinto che nella scuola occorra uno spazio di parola che consente una libertà senza conseguenze“.

silvia ranfagni
Silvia Ranfagni

Questi mesi per Ranfagni sono state ore di messa in discussione, riscoperta, e soprattutto un esercizio di empatia verso ciò che non conosciamo ma merita ascolto. “Quando Alex esce, io prego. Ci metto tutta la mia speranza laica in questa preghiera: “Che nessuno mai possa farsi scherno di te” dichiara la scrittrice, con una nota di rammarico verso un paese che ancora non vuole esercitarsi all’ascolto e la scoperta, rendendo la quotidianità più faticosa e pericolosa di quanto dovrebbe essere. “Un giorno Alex mi ha chiesto: “È un problema come sono, mamma?” e a questa domanda per Silvia Ranfagni non c’è dubbio, timore, o pregiudizio che tenga: “No, non è un problema”. È solo che è tutto nuovo per me”.

Leggi anche: 14 Luglio giornata internazionale della visibilità delle persone non binarieLeggi anche:

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

10 attori e attrici trans ad hollywood

10 star della comunità trans* che stanno rivoluzionando Hollywood

Cinema - Gio Arcuri 23.5.24
Simona Fatima Cira Aiello

Chi è Simona Aiello donna trans candidata con Giorgia Meloni e Fratelli d’Italia alle comunali

News - Mandalina Di Biase 28.5.24
Elezioni europee: "Io Voto! E porto la comunità LGBTIQ+ al voto", la campagna di Arcigay

Elezioni europee: “Io Voto! E porto la comunità LGBTIQ+ al voto”, la campagna di Arcigay

News - Gay.it 28.5.24
Marta Fascina e Marina B. Forza - Italia

Le malignità di Forza Italia: Marta Fascina deve lasciare il partito, ma non finché c’è Marina B.

News - Mandalina Di Biase 28.5.24
Omar Ayuso e Itzan Escamilla di Elite sono una coppia? (FOTO) - Omar Ayuso e Itzan Escamilla foto cover - Gay.it

Omar Ayuso e Itzan Escamilla di Elite sono una coppia? (FOTO)

Culture - Redazione 27.5.24
teramo-estorsione-uomini-gay-grindr

Reggio Calabria, uomo gay adescato tramite app picchiato, insultato e derubato da tre ragazzi

News - Redazione 28.5.24

I nostri contenuti
sono diversi

x-politiche-deadnaming-misgendering

X reintroduce le politiche di moderazione contro deadnaming e misgendering

News - Francesca Di Feo 6.3.24
The Darkness Outside Us, Elliot Page porta al cinema il romanzo queer sci-fi di Eliot Schrefer - The Darkness Outside Us - Gay.it

The Darkness Outside Us, Elliot Page porta al cinema il romanzo queer sci-fi di Eliot Schrefer

Cinema - Redazione 22.4.24
La figlia dell'ex leader del Ku Klux Klan fa coming out come donna transgender - La figlia dellex leader del Ku Klux Klan fa coming out come donna transgender - Gay.it

La figlia dell’ex leader del Ku Klux Klan fa coming out come donna transgender

News - Redazione 13.5.24
Rooy Charlie Lana

Vergognarsi e spogliarsi lo stesso: intervista con Rooy Charlie Lana, tra desiderio e non binarismo

Culture - Riccardo Conte 29.2.24
I SAW THE TV GLOW (2024)

I Saw The Tv Glow: guarda il trailer dell’attesissimo film horror trans* – VIDEO

Cinema - Redazione Milano 29.2.24
boy-scouts-of-america-nome-gender-neutral

I “Boy Scout” cambieranno nome per essere gender neutral

News - Francesca Di Feo 9.5.24
Annette Bening in difesa della comunità trans: "Paura e ignoranza alimentate in modo spaventoso" - VIDEO - Annette Bening - Gay.it

Annette Bening in difesa della comunità trans: “Paura e ignoranza alimentate in modo spaventoso” – VIDEO

Culture - Redazione 16.1.24
Rimini, il vescovo Nicolò Anselmi partecipa alla Giornata della visibilità transgender: "Dio è padre di tutti" - Nicolo Anselmi Rimini - Gay.it

Rimini, il vescovo Nicolò Anselmi partecipa alla Giornata della visibilità transgender: “Dio è padre di tutti”

News - Redazione 8.4.24