The Crown 4 riporta alla luce la posizione ‘poco gay friendly’ di Margaret Thatcher

Fu il governo di Margaret Thatcher a emanare la Sezione 28. E fu lei a osservare in silenzio l'epidemia di AIDS.

The Crown 4 riporta alla luce la posizione 'poco gay friendly' di Margaret Thatcher - The Crown 4 Tatcher - Gay.it
The Crown S4. Picture shows: Margaret Thatcher (GILLIAN ANDERSON). Filming Location: Wrotham Park
2 min. di lettura

La quarta stagione di “The Crown” è un trionfo sin dalle prime puntate. Un successo previsto, con l’arrivo di Gillian Anderson nei panni di Margaret Thatcher. Fu la prima donna nella storia britannica a occupare il posto a Dowing Street.

Primo ministro. La lady di ferro. Margaret Thatcher in The Crown si mostra come era realmente: una donna severa, che non accettava di inchinarsi (metaforicamente) al volere della Regina, con la quale c’erano non poche tensioni.

Ma la storia dell’unica prima ministra donna, che ha governato il Regno Unito dal 1979 al 1990, ha ricordato le posizioni poco friendly” nella memoria dei britannici omosessuali. E in coloro che hanno studiato la storia LGBT inglese.

Margaret Thatcher: dalla sezione 28 alla crisi di AIDS

La Thatcher sosteneva i valori morali tradizionali, come si sente dire ancora oggi da alcuni leader populisti. Ma nel Regno Unito, era la fine degli anni’ 80. Qui, e in altri Paesi, lo si sente dire nel 2020.

La legge del Local Government Act, chiamata Sezione 28, è stata emanata il 24 maggio 1988 dal governo Thatcher. La Sezione 28 di fatto vietava la promozione dell’omosessualità. Era anche vietata la produzione materiale per promuoverla e vigeva il divieto di qualsiasi insegnamento nelle scuole che portasse all’accettazione dell’omosessualità. Di conseguenza, uno studente omosessuale non poteva nemmeno denunciare il bullismo omofobico ai professori, che avevano l’ordine di non affrontare l’argomento.

In definitiva, non si doveva neppure nominare l’esistenza della comunità LGBT. E si è dovuto attendere il nuovo millennio per eliminarla: è stata abrogata in Scozia nel 2000, 3 anni più tardi in Inghilterra e Galles.

Riguardo l’epidemia di AIDS, la prima ministra conservatrice non mosse un dito per contenere i contagi. Ma nemmeno per limitare l’odio nei confronti delle persone LGBT, visti come gli untori di questa nuova malattia, che era stata definita appunto “il cancro dei gay”.

La stessa Gillian Anderson ha dovuto concentrarsi per interpretare la parte di Margaret Thatcher nella serie, tralasciando la sua politica e pensando solamente a rappresentare una donna, nel mondo del lavoro e della famiglia.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.
Avatar
Anonimo 18.11.20 - 11:54

Definire la Thatcher come “poco gay friendly” è un ridicolo eufemismo, offensivo verso tutte le persone LGBT+ britanniche che hanno dovuto subire le conseguenze delle sue politiche scellerate. La Thatcher è stata una grandissima str*nz@ conservatrice bigotta omofoba, proprio per i motivi scritti anche in questo articolo, fin troppo morbido nei suoi confronti, oltre che una liberista sfrenata che ha portato a un'idea di mercato senza regole e senza i diritti dei lavoratori. Durante il suo governo l'attacco ai diritti civili è andato di pari passo con l'erosione sistematica dei diritti sociali. Non a caso il movimento LGBT+ si alleò con i sindacati dei minatori, come raccontato splendidamente nel film "Pride". Cerchiamo di non riscrivere la Storia in una chiave edulcorata e benevola, per favore.

Avatar
bacibaci 18.11.20 - 11:16

Alla Thatcher si possono rimproverare molte cose, ma aveva una qualità che vale oro per un leader politico in un regime democratico, cioè il coraggio di dire la verità o almeno quella che credeva la verità anche a costo di scontentare il popolo o una grossa parte di esso. In un Regno unito con milioni di iscritti ai sindacati, ebbe il coraggio di dare torto ai sindacati affermando che fosse giusto chiudere le miniere inefficienti. Un leader democratico che non lecca il culo agli elettori è merce più unica che rara. Questo è il motivo per cui, nonostante le molte critiche che condivisibilmente si possono muovere alla Thatcher, non ne ho un giudizio negativo.

Avatar
SimoLeso 17.11.20 - 19:51

non è stata l'unica donna a ricoprire l'incarico. in anno recenti c'è stata anche theresa may

Trending

Gabriel Attal Jordan Bardella Gay.it TikTok

È virale la storia d’amore tra Jordan Bardella e Gabriel Attal inventata su TikTok durante le elezioni in Francia

Culture - Mandalina Di Biase 12.7.24
L'Eras Tour di Taylor Swift è una bellissima illusione: non la capite? - taylor - Gay.it

L’Eras Tour di Taylor Swift è una bellissima illusione: non la capite?

Musica - Riccardo Conte 15.7.24
Nicolas Maupas e Domenico Cuomo nei ruoli di Simone e Mimmo in "Un professore 2"

Un Professore 3, Alessandro Gassman rivela quando inizieranno le riprese

Serie Tv - Redazione 12.7.24
Kylie Minogue a Hyde Park regina di Londra (al fianco di Giuseppe Giofrè) - Kylie Minogue - Gay.it

Kylie Minogue a Hyde Park regina di Londra (al fianco di Giuseppe Giofrè)

Musica - Federico Boni 15.7.24
Roberto Bolle in vacanza con l'amato Daniel Lee e la sua famiglia - Roberto Bolle in vacanza con Daniel Lee e la sua famiglia - Gay.it

Roberto Bolle in vacanza con l’amato Daniel Lee e la sua famiglia

Culture - Redazione 11.7.24
Queer Lion, tutti i vincitori del Leone LGBTQIA+ aspettando Venezia 2024 - queer lion story - Gay.it

Queer Lion, tutti i vincitori del Leone LGBTQIA+ aspettando Venezia 2024

Cinema - Federico Boni 12.7.24

Leggere fa bene

brunei-pena-di-morte-omosessualita

Il Brunei minaccia di lapidare gli omosessuali dal 2019, mentre il mondo celebra il matrimonio tra i suoi Reali

News - Francesca Di Feo 30.1.24
orban ungheria

Come l’Ungheria è diventata illiberale, Orban e l’attacco alla democrazia

News - Lorenzo Ottanelli 1.2.24
Sandra Milo, Icona eternamente Libera - Sandra Milo fotografata da Leandro Manuel Emede per Sette Corriere - Gay.it

Sandra Milo, Icona eternamente Libera

Culture - Federico Boni 29.1.24
Lewsi Hamilton rainbow

F1, il Bahrain vuole vietare la bandiera LGBTI+, cosa farà Hamilton in Ferrari?

Lifestyle - Redazione Milano 26.2.24
Pride e ritorno alle origini LGBTIAQ+: 5 libri per capire chi siamo stati - Pride libri - Gay.it

Pride e ritorno alle origini LGBTIAQ+: 5 libri per capire chi siamo stati

Culture - Federico Colombo 11.6.24
Gianna Ciao GIornata Visibilita Lesbica

Gianna Ciao, le lesbiche durante il fascismo e la Giornata Mondiale della Visibilità Lesbica

Culture - Francesca Di Feo 26.4.24
turchia-libri-censura

Turchia, libri su teorie riparative e correlazione tra omosessualità e pedofilia negli scaffali delle biblioteche pubbliche

News - Francesca Di Feo 5.2.24
afghanistan-persone-transgender

L’Afghanistan a 3 anni dall’ascesa dei talebani: stupri, torture e violenze all’ordine del giorno per le persone transgender

News - Francesca Di Feo 2.4.24