“Transessuali e gay non entreranno nel Regno dei Cieli”

Ad affermarlo il cardinale Javier Lozano Barragan, ex responsabile della salute per il Vaticano. Rovasio: "Dopo le violenze, non servivano anche i suoi strali".

"Transessuali e gay non entreranno nel Regno dei Cieli" - cardinale lozanoBASE - Gay.it
2 min. di lettura

"Trans e omosessuali non entreranno nel Regno dei Cieli". E la dichiarazione, perentoria e che non ammette repliche, rilasciata oggi dal cardinale Javier Lozano Barragan, ex responsabile della salute per il Vaticano ai tempi del cosiddetto "caso Englaro". Il cardinale, oltre a precisare che non è lui che sostiene questa teoria ma nientemeno che San Paolo in persona, si affretta però subito dopo a precisare che "non sta a noi condannare" e che trans e gay "sono comunque persone e in quanto tali da rispettare".

Le dichiarazioni fanno parte di un’intervista rilasciata dall’anziano cardinale al sito Pontifex nella quale Barragan afferma anche che "non si nasce omosessuali, ma lo si diventa. Per varie cause, per motivi di educazione, per non aver sviluppato la propria identità nell’adolescenza, magari non sono colpevoli, ma agendo contro la dignità del corpo, certamente non entreranno nel Regno dei Cieli, perché tutto quello che consiste nell’andare contro natura e contro la dignità del corpo offende Dio".
Per supportare le sue dichiarazioni, il cardinale ha scomodato San Paolo, citando la Lettera ai Romani capitolo primo, versetti 26 e 27.
 Il passo citato da Barragan recita così:

"(26) Per questo Dio li ha abbandonati a passioni infami; le loro donne hanno cambiato i rapporti naturali in rapporti contro natura. (27) Egualmente anche gli uomini, lasciando il rapporto naturale con la donna, si sono accesi di passione gli uni per gli altri, commettendo atti ignominiosi uomini con uomini, ricevendo così in se stessi la punizione che s’addiceva al loro traviamento. (28) E poiché hanno disprezzato la conoscenza di Dio, Dio li ha abbandonati in balìa d’una intelligenza depravata, sicché commettono ciò che è indegno, (29) colmi come sono di ogni sorta di ingiustizia, di malvagità, di cupidigia, di malizia; pieni d’invidia, di omicidio, di rivalità, di frodi, di malignità; diffamatori,(30) maldicenti, nemici di Dio, oltraggiosi, superbi, fanfaroni, ingegnosi nel male, ribelli ai genitori, (31) insensati, sleali, senza cuore, senza misericordia. (32) E pur conoscendo il giudizio di Dio, che cioè gli autori di tali cose meritano la morte, non solo continuano a farle, ma anche approvano chi le fa".

Barragan, poi, continua l’intervista con un concetto che sembrerebbe voler correggere il tiro delle frasi precedenti: "L’omossessualità è dunque un peccato – ha precisato il cardinale messicano – ma questo non giustifica alcuna forma di discriminazione. Il giudizio spetta solo a Dio, noi sulla Terra non possiamo condannare, e come persone abbiamo tutti gli stessi diritti".

Al cardinale risponde, tra gli altri, anche Sergio Rovasio, segretario dell’associazione Certi Diritti: "Il Cardinale Barragan ha lanciato i suoi fulmini contro transessuali e gay, che non andranno in paradiso. Effettivamente, dopo le botte, le violenze, gli assalti verso le persone gay c’era proprio bisogno dei suoi strali, delle sue condanne, dei suoi fulmini. I suoi messaggi  di dialogo, di attenzione verso il prossimo, verso le persone deboli invece a lui lo faranno andare in paradiso. Beato lui, che invidia…noi fanfaroni, lui santo, subito eh, per carità. E poi quella sua frase infarcita di ipocrisia: ‘L’omossessualità è un peccato ma questo non giustifica alcuna forma di discriminazione…’. Meno male"

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Roccella e Meloni: "Ci sono le femmine e ci sono i maschi. No teoria gender nelle scuole. GPA disumana" - Giorgia Meloni e Eugenia Roccella - Gay.it

Roccella e Meloni: “Ci sono le femmine e ci sono i maschi. No teoria gender nelle scuole. GPA disumana”

News - Redazione 20.5.24
Rainbow Map 2024, l'Italia crolla al 36° posto su 49 Paesi per uguaglianza e tutela delle persone LGBT - rainbowmap - Gay.it

Rainbow Map 2024, l’Italia crolla al 36° posto su 49 Paesi per uguaglianza e tutela delle persone LGBT

News - Federico Boni 15.5.24
Sergio Mattarella 17 maggio giornata internazionale contro omofobia transfobia bifobia

17 maggio, Mattarella contro l’omobitransfobia: “Non è possibile accettare di rassegnarsi alla brutalità”

News - Redazione 17.5.24
Sethu, è uscito il suo primo album "Tutti i colori del buio"

Sethu e i colori del buio: “Canto per tendere una mano a me stesso e agli altri, dopo Sanremo la depressione” – Intervista

Musica - Emanuele Corbo 17.5.24
Essere gay e candidarsi come sindaco in provincia, attacchi omofobi a Riccardo Vannetti: "La risposta è l'educazione alle diversità" - INTERVISTA - riccardo vannetti - Gay.it

Essere gay e candidarsi come sindaco in provincia, attacchi omofobi a Riccardo Vannetti: “La risposta è l’educazione alle diversità” – INTERVISTA

News - Francesca Di Feo 17.5.24
queer palm, festival di cannes, i vincitori

Festival di Cannes. Tutti i film vincitori della Queer Palm dal 2010 ad oggi

Cinema - Gio Arcuri 17.5.24

Leggere fa bene

vittorio menozzi gay iti mirko brunetti grande fratello

Grande Fratello, omofobia su Vittorio Menozzi, le battute di Mirko e Marco

Culture - Francesca Di Feo 1.12.23
Calci e pugni per un bacio, è arrivata la sentenza. L'omofobia trattata come banale lite in un parcheggio - jean pierre moreno - Gay.it

Calci e pugni per un bacio, è arrivata la sentenza. L’omofobia trattata come banale lite in un parcheggio

News - Redazione 15.3.24
Lodi, "mi hanno messo vicino a un tavolo di gay e a un disabile". La replica della titolare alla recensione disumana - pizzeria recensione choc - Gay.it

Lodi, “mi hanno messo vicino a un tavolo di gay e a un disabile”. La replica della titolare alla recensione disumana

News - Redazione 12.1.24
torino i genitori non accettano l'omosessualità lui tenta il suicidio

Nichelino, coppia gay perseguitata dopo l’unione civile

News - Redazione 22.11.23
pro-vita-manifesti-como-brescia

Pro Vita e Famiglia, nuovi manifesti “anti-gender” a Como e Brescia: la risposta di Arcigay

News - Francesca Di Feo 6.1.24
arezzo-whynot-chiuso

Arezzo, chiusa la serata queer WhyNot per troppi episodi di violenza verbale omobitransfobica

News - Francesca Di Feo 21.3.24
Lorenzo Gasperini, ex consigliere leghista condannato per diffamazione contro Arcigay Livorno - Arcigay Livorno - Gay.it

Lorenzo Gasperini, ex consigliere leghista condannato per diffamazione contro Arcigay Livorno

News - Redazione 8.3.24
Taylor Fritz, accuse di omofobia social. Cosa è successo e la replica del tennista - Taylor Fritz 1 - Gay.it

Taylor Fritz, accuse di omofobia social. Cosa è successo e la replica del tennista

Corpi - Redazione 21.2.24