Tre morti nel campo che convertiva gay effeminati in veri uomini

La morte di un ragazzo ha portato alla luce abusi e violenze subite durante un corso per diventare "veri uomini". I genitori avevano iscritto i figli gay effeminati. Le vittime accertate sono tre.

Tre morti nel campo che convertiva gay effeminati in veri uomini - RaymondBuysBASE 1 - Gay.it
2 min. di lettura

E’ servita la morte in condizioni pietose di un ragazzo perché si facesse luce su altri due decessi classificati frettolosamente come naturali e frutto di violenze di ogni genere in nome dell’orientamento sessuale. Raymond Buys, 15 anni, sudafricano come Eric Calitz, 18 anni, e Nicolaas Van Der Walt, 19 anni, è arrivato in ospedale col corpo scheletrico, disidratato. Aveva subito danni cerebrali e il suo braccio era rotto in due punti. Su tutto il corpo c’erano ustioni e ferite. E’ rimasto agonizzante quattro settimane in terapia intensiva prima di cedere alla morte.

Tre morti nel campo che convertiva gay effeminati in veri uomini - RaymondBuysF1 - Gay.it

Tutto era cominciato 10 settimane prima, quando aveva iniziato a frequentare il corso di Alex De Koker, 49 anni, ora sul banco dgli imputati per maltrattamenti di minori, tortura e omicidio colposo insieme al suo dipendente Michael Erasmus, 20 anni. E’ dal 2006 che De Koker organizza l'”Echo Wild Game Rangers” dove per 1900 euro i ragazzi gay effeminati possono essere “convertiti” in veri uomini grazie a metodi militari. Ad aggiungere i dettagli drammatici di quel che accadeva in quella mostruosità creata da Koker sono adesso i testimoni chiamati al processo, quelli che sono usciti miracolosamente vivi da quell’incubo. Come Gerhard Oostuizen, 19 anni, compagno di tenda di Buys, che ha descritto come ogni notte il ragazzo venisse incatenato al letto, di come gli veniva negato anche di andare in bagno e di quella volta che fu costretto persino a mangiare le proprie feci. Quando le forze mancavano e Buys non riusciva a svolgere i gravosi compiti che gli venivano assegnati allora arrivavano le botte e tutto serviva per causare dolore: assi, tubi di gomma, bastoni e anche acqua bollente. Una volta lo vide mentre lo legavano nudo a una sedia, con la testa avvolta in cuscino e una pistola elettrica che lo fulminava ripetutamente. Un’altra volta vide Buys legato ad un furgone e trascinato per strada.

L’aspetto più inquietante, però, è che a mettere i ragazzi nelle mani dei loro aguzzini sono state le famiglie, consenzienti anche se ignare dei reali metodi usati nel campo d’addestramento. «Ho mandato mio figlio a questo corso per fare di lui un uomo migliore, per dargli un futuro migliore», ha detto la madre di Raymond al Daily Telegraph. «Ci fidavamo di Alex De Koker». La stessa cosa che avranno pensato i genitori di Eric Calitz e Nicolaas Van Der Walt. La famiglia del primo seppe della sua morte via SMS e a entrambe fu detto che i figli erano morti per un attacco di cuore. I medici, però, nel caso di Eric trovarono tracce di numerosi sanguinamenti nell’area cerebrale; Nicolaas aveva segni di strangolamento con una cintura.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Rainbow Map 2024, l'Italia crolla al 36° posto su 49 Paesi per uguaglianza e tutela delle persone LGBT - rainbowmap - Gay.it

Rainbow Map 2024, l’Italia crolla al 36° posto su 49 Paesi per uguaglianza e tutela delle persone LGBT

News - Federico Boni 15.5.24
Il masturbatore nella versione standard LELO F1S V3

Recensione di LELO F1S™ V3: il masturbatore per persone pene-dotate che usa le onde sonore e l’intelligenza artificiale

Corpi - Gio Arcuri 10.4.24
15 persone famose che non sapevi fossero non binarie - 10 persone famose che non sapevi fossero non binarie - Gay.it

15 persone famose che non sapevi fossero non binarie

Corpi - Gio Arcuri 13.5.24
Cannes 2024, ecco i 17 film LGBTQIA+ in corsa per la Queer Palm - Block Pass - Gay.it

Cannes 2024, ecco i 17 film LGBTQIA+ in corsa per la Queer Palm

Cinema - Federico Boni 17.5.24
Andrew Scott per Quinn (2024)

Andrew Scott presta la voce ad un’app di racconti erotici

Culture - Redazione Milano 16.5.24
Giornata omobitransfobia Girogia Meloni

Giornata contro l’omobitransfobia, le parole di Meloni e il post propaganda di Atreju

News - Giuliano Federico 17.5.24

I nostri contenuti
sono diversi

La Cassazione rigetta il ricorso di Pillon. Definitiva la condanna per diffamazione ai danni di un'associazione LGBTQIA+ - Simone Pillon - Gay.it

La Cassazione rigetta il ricorso di Pillon. Definitiva la condanna per diffamazione ai danni di un’associazione LGBTQIA+

News - Redazione 23.11.23
gran-bretagna-giovani-trans

Scozia, 1 giovane trans su 3 non si sente al sicuro negli spazi pubblici

News - Francesca Di Feo 12.4.24
Perugia, in otto a processo per insulti omofobi sui social: “Odiare costa!” - Perugia Pride 2019 - Gay.it

Perugia, in otto a processo per insulti omofobi sui social: “Odiare costa!”

News - Redazione 26.1.24
Roberto Vannacci Paola Egonu Matteo Salvini

Vannacci sospeso dall’Esercito Italiano, Egonu lo querela, Salvini lo difende

News - Giuliano Federico 28.2.24
scozia-educazione-affettiva

Educazione affettiva nelle scuole, ecco cosa fanno in Scozia

News - Francesca Di Feo 23.4.24
sondrio-manifesti-pro-vita-risposta-lgbtqia

“Manifesti Pro Vita disumani” la risposta LGBTQIA+ a Sondrio è esemplare

News - Francesca Di Feo 12.12.23
albania-diritti-lgbtqia

Albania, tutte le promesse non mantenute dal governo in ambito di diritti LGBTQIA+

News - Francesca Di Feo 5.1.24
Bastonate, fumogeni, scritte e insulti omofobi. Il branco all'assalto della sede Gay Center di Roma. VIDEO - Gay Center - Gay.it

Bastonate, fumogeni, scritte e insulti omofobi. Il branco all’assalto della sede Gay Center di Roma. VIDEO

News - Redazione 1.2.24