Gioca coi mini pony e lo chiamano “gay”. Tenta il suicidio a 11 anni

Ha tentato di impiccarsi in casa perché non sopportava più di essere chiamato "gay" per la sua passione per My Mini Pony. Salvato dai suoi genitori, probabilmente avrà danni permanenti al cervello.

Gioca coi mini pony e lo chiamano "gay". Tenta il suicidio a 11 anni - minipony 1 - Gay.it
2 min. di lettura
Gioca coi mini pony e lo chiamano "gay". Tenta il suicidio a 11 anni - michael morones bull3 - Gay.it

Undici anni e una passione per My Little Pony, specialmente l’iperattiva Pinkie Pie che Michael Morones vedeva così simile a sé proprio per la voglia di non stare mai fermi. Una passione, quella per questo programma televisivo “da ragazze” che era diventata la scusa per vessare Michael, prenderlo in giro, rendergli la vita impossibile. Al punto che lui, la notte del 23 gennaio scorso, ha tentato il suicidio impiccandosi in casa. Salvato in extremis dai suoi genitori, Michael è ora ricoverato nel reparto di terapia intensiva di un ospedale pediatrico del North Carolina e i medici temono che i danni riportati al cervello, ai polmoni e al cuore, per via della prolungata mancanza di ossigeno, possano essere permanenti.

Il suo patrigno ha raccontato ai media locali che sapeva che a scuola lo prendevano in giro e che aveva cercato di convincerlo che non è importante quello che pensava la gente, ma quello che pensava lui e che, gay o etero, a loro non importava perché lo avrebbero amato comunque.
Ma non era bastato a Michael per superare l’umiliazione di quel bullismo così ossessivo che lo aveva già fatto rinunciare ad andare a giocare con i suoi compagni dopo le lezioni. A scuola, i bulli lo chiamavano “gay” perché andava pazzo per Pinkie Pie e indossava spesso i gadget dei Bronies (la comunità di adulti appassionati di My Little Pony, molto nutrita negli States) di cui il suo adorato zio Jimmy fa parte.

Gioca coi mini pony e lo chiamano "gay". Tenta il suicidio a 11 anni - michael morones bull2 - Gay.it

“Mi meravigliava che Michael volesse tornare a casa invece di stare con gli altri bambini – ha raccontato Shannon Suttle, il patrigno di Michael -. Pensavo fosse per avere due ore di TV tutta per lui prima che tornassero a casa i suoi fratelli. Ma poi mi ha detto che gli altri bambini dicevano che era gay per via della sua passione per Pinkie Pie e che cercavano di farlo vergognare di essere gay”.
Adesso il piccolo Michael dovrà subire una tracheotomia e le sue condizioni sono ancora molto gravi, sebbene i medici pensano che possa essere salvato. Purtroppo, però, i danni al cervello rischiano di essere permanenti.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Elezioni Europee e voto LGBTI+, guida alle candidature che aderiscono a #ComeOut4EU il programma di Ilga Europe - cover wp - Gay.it

Elezioni Europee e voto LGBTI+, guida alle candidature che aderiscono a #ComeOut4EU il programma di Ilga Europe

News - Lorenzo Ottanelli 20.5.24
HUGO™ 2: recensione dei due nuovi massaggiatori prostatici della LELO (che gli uomini sposati amano) - 1000056146 01 - Gay.it

HUGO™ 2: recensione dei due nuovi massaggiatori prostatici della LELO (che gli uomini sposati amano)

Corpi - Gio Arcuri 29.1.24
Jason Hackett, il conduttore del tg fa coming out in diretta: "Voglio essere autenticamente me stesso" (VIDEO) - Jason Hackett - Gay.it

Jason Hackett, il conduttore del tg fa coming out in diretta: “Voglio essere autenticamente me stesso” (VIDEO)

News - Redazione 22.5.24
Tom Daley e Stefano Belotti

Chi è Stefano Belotti, il tuffatore azzurro che augura buon compleanno a Tom Daley

Lifestyle - Mandalina Di Biase 22.5.24
Ambra e il body shaming da parte della stampa quando aveva 17 anni: "Sottolineavano ovunque quanto fossi diventata grassa" - Ambra e il body shaming da parte della stampa quando aveva 17 anni - Gay.it

Ambra e il body shaming da parte della stampa quando aveva 17 anni: “Sottolineavano ovunque quanto fossi diventata grassa”

Culture - Redazione 22.5.24
Nemo vincitore Eurovision 2024

Nemo dopo l’Eurovision vola alla conquista degli States, ma “The Code” (per ora) non fa il botto

Musica - Emanuele Corbo 20.5.24

Leggere fa bene

Grindr

Teramo, in tre ingannavano uomini gay via Grindr: estorsione sotto minaccia, andranno a processo

News - Francesca Di Feo 20.3.24
Topolino e Minnie costretti a censurare la parola "gay" da uno show Disney ad Orlando.

Topolino e Minnie cancellano la parola “gay” da uno show

News - Redazione Milano 2.1.24
Amedeo Minghi vs. Eurovision e Nemo: "Sodoma e Gomorra da non trasmettere, ha vinto uno con la gonna" (VIDEO) - Amedeo Minghi vs. Nemo - Gay.it

Amedeo Minghi vs. Eurovision e Nemo: “Sodoma e Gomorra da non trasmettere, ha vinto uno con la gonna” (VIDEO)

Musica - Redazione 13.5.24
Roma-Lazio, il vergognoso coro omofobo e antisemita dei romanisti alla vigilia del derby - Roma Lazio il vergognoso coro omofobo e antisemita dei romanisti in vista del derby - Gay.it

Roma-Lazio, il vergognoso coro omofobo e antisemita dei romanisti alla vigilia del derby

News - Redazione 5.4.24
flavia-fratello-battuta-vannacci

Flavia Fratello replica bene a Vannacci, ma in passato firmò contro il Ddl Zan e diede spazio alla transfobia delle TERF

News - Francesca Di Feo 7.3.24
Odio LGBTIAQ social network

L’odio social verso la comunità LGBTQIA+ ha conseguenze nella vita reale, ma Meta, X e TikTok non fanno abbastanza per arginarlo

News - Francesca Di Feo 25.1.24
Insulti a Carolina Morace dopo l'annuncio della candidatura alle europee: "Pedofila devi stare in carcere" - Carolina Morace - Gay.it

Insulti a Carolina Morace dopo l’annuncio della candidatura alle europee: “Pedofila devi stare in carcere”

News - Redazione 2.5.24
sondrio-manifesti-provita

Sondrio, anche qui spuntano i manifesti ProVita: “Basta confondere l’identità sessuale dei bambini”

News - Francesca Di Feo 11.12.23