2 scrittori cristiani affermano che l’ultima lettera di LGBTQIA+ sta per “adescamento di bambini”

Un dialogo, quello tra Jan Markell e William Koenig, alquanto bizzarro e surreale

scrittori cristiani omofobi
< 1 min. di lettura

Jan Markell e William Koenig, popolari autori di libri cristiani di apologetica e edificazione, si sono lasciati andare ad un dialogo alquanto bizzarro e surreale durante il programma radio Understanding the Times.

Jan Markell, una scrittrice ed oratrice molto nota in Nord America, ha affermato che l’ultima lettera della sigla LGBTQIA+ sta per “adescamento di bambini” e che la missione della comunità LGBTQ+ sarebbe quella di “confondere i bambini abbastanza da mettere in discussione la loro sessualità, in modo che possano essere adescati”. Jan ha proseguito dicendo che “questa è una vera e propria guerra contro i bambini”.

William Koenig, ospite del programma di Jan, ha proseguito nelle affermazioni privo di senso dando ragione a Jan: “Hai assolutamente ragione: non toccate i bambini. Questo supera il limite. È tragico vedere cosa stanno facendo, e il nostro Dio risponderà ancora meglio”.

Ed ha aggiunto un’altra congettura paradossale. Ha affermato che le associazioni sportive professionali, la moda e Hollywood non hanno potuto lavorare durante la pandemia da Covid-19 per punizione di Dio a causa del loro essere troppo LGBTQ-friendly.

In particolare ha detto: “Ho davvero la sensazione che il COVID faccia parte del giudizio di Dio. Abbiamo avuto un arresto nazionale la scorsa estate. Abbiamo avuto tutte le principali associazioni sportive che hanno favorito l’agenda LGBT. Quando poi pensi che Hollywood è stata chiusa. Che la moda è stata chiusa. Tutte queste aree che erano così pro-Lgbt, il COVID le ha chiuse e non so se si riprenderanno mai“.

William Koenig è noto per le sue affermazioni sui disastri naturali che, secondo lui, sono la punizione di Dio.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Eurovision 2024, Angelina Mango vola secondo i bookmakers. Le ultime quote - Angelina Mango - Gay.it

Eurovision 2024, Angelina Mango vola secondo i bookmakers. Le ultime quote

News - Redazione 23.2.24
@giorgiominisini_

Giorgio Minisini contro gli stereotipi: perché essere maschio alfa, quando puoi stare bene? – L’intervista

Corpi - Riccardo Conte 21.2.24
adolescente-non-binari-aggressione-oklaoma (1)

USA, Nex Benedict, sedicenne non binariǝ, muore dopo un’aggressione transfobica a scuola

News - Francesca Di Feo 21.2.24
Lux Pascal, la sorella di Pedro Pascal nel cast di Summer War. Sarà il suo primo film dopo il coming out - Lux Pascal e Pedro - Gay.it

Lux Pascal, la sorella di Pedro Pascal nel cast di Summer War. Sarà il suo primo film dopo il coming out

News - Redazione 23.2.24
glaad-gaming-report

Il 17% dellǝ appassionatǝ di videogames è queer, ma l’industria ci rappresenta? Il rapporto di GLAAD

Culture - Francesca Di Feo 14.2.24
Foto: SchiDechDaily

Parità di genere nella Preistoria? Le donne erano cacciatrici come gli uomini (e anche meglio!)

News - Redazione Milano 20.2.24

I nostri contenuti
sono diversi

Taylor Fritz, accuse di omofobia social. Cosa è successo e la replica del tennista - Taylor Fritz 1 - Gay.it

Taylor Fritz, accuse di omofobia social. Cosa è successo e la replica del tennista

Corpi - Redazione 21.2.24
andria omofobia 18 anni gay

Andria, calci e pugni a un 18enne perché gay: “Abbiate il coraggio di denunciare”

News - Francesca Di Feo 26.10.23
torino padre figlio gay 14 anni

Torino, le atrocità di un padre al figlio di 14 anni, perché gay

News - Redazione Milano 25.10.23
aggressione-omofoba-andria

Perse un occhio dopo aggressione omofoba, condannato a sei anni l’aggressore

News - Redazione 31.10.23
uganda uomo arrestato

Uganda, 20enne accusato di “omosessualità aggravata” rischia la pena di morte

News - Francesca Di Feo 30.8.23
arcobaleno rainbow

Treviso, marmista licenziato perché gay fa causa all’azienda

News - Francesca Di Feo 29.11.23
governo-sunak-lgbtqia

Regno Unito: come la destra del governo Sunak distrugge decenni di progressi LGBTIQ+

News - Francesca Di Feo 23.10.23
Pro Vita, un 2023 segnato dall'ossessione gender. Ripercorriamo 12 mesi di attacchi alla comunità LGBTQIA+ - 22I Figli non si comprano22 i manifesti di Pro Vita contro la GPA invadono le citta dItalia - Gay.it

Pro Vita, un 2023 segnato dall’ossessione gender. Ripercorriamo 12 mesi di attacchi alla comunità LGBTQIA+

News - Federico Boni 6.12.23