Achille Lauro: elogi e polemiche. Le ragioni degli uni e degli altri

La rete si è scatenata dopo l'esibizione del cantante romano. Ma cosa c'è realmente dietro?

achille lauro
3 min. di lettura

Achille Lauro è il trending topic della prima serata del Festival di Sanremo 2020, nella comunità LGBTQ e non.

La sua esibizione “francescana” ha scatenato sia fan che detrattori, ed in questo senso ha certamente raggiunto l’obiettivo.

Tra chi plaude, e sono molti, prevale l’apprezzamento per una performance impattante, sorprendente, e, sotto la lente “lgbtq”, certamente definibile genderfluid.

Potremmo chiamarli sostenitori “semiotici”: apprezzano i “segni”, il linguaggio, capace di emozionare e di rivelare una personalità artistica che non lascia indifferenti, ma soprattutto, e siamo ai nostri temi, perché utilizza dei codici si rifanno ad una cultura inclusiva e ad un immaginario, appunto, fortemente queer.

A ciò si aggiunga che il cantautore inserisce la sua esibizione in un progetto più ampio, quanto meno a livello di aspirazioni: interpreta San Francesco, e mentre calca il palco diffonde attraverso i suoi seguitissimi canali social  degli asset di comunicazione ad hoc che ribadiscono e rafforzano questo progetto comunicativo. Se questa sia arte o no lasciamolo decidere ai critici, certamente è comunicazione fatta molto bene.

La canzone forse passa in secondo piano, ma è coerente con il suo stile post-glam.

Le critiche contro l’esibizione di Achille Lauro

Chi invece critica l’esibizione lo fa per diverse ragioni.

Ha assolutamente ragione chi, con un minimo sindacale di cultura musicale, fa notare che David Bowie, Elton John, Freddy Mercury, Renato Zero ed innumerevoli altre rockstar dagli anni ’70 ad oggi, hanno ancheggiato, mostrato, “performato”, alluso, scandalizzato molto di più ed in periodi storici ben più remoti (ma forse più liberi?).

Però va segnalato che siamo sul palco di Sanremo, in prima serata su Rai 1, davanti ad un pubblico tradizionalista, anziano. E probabilmente, dati gli ultimi “anni sovranisti”,  ulterioriormente regredito: se si restringono i confronti a cantanti italiani in gara all’Ariston… beh è difficile trovarne altri di almeno simili.

Possiamo ricordare il mitico (e inarrivabile) Vasco Rossi di Vita Spericolata nel 1982, che scandalizzò per altri motivi e fu duramente osteggiato dallo scrittore e giornalista Nantas Salvalaggio. E poco altro a dire il vero. In questo Lauro, ne siamo sicuri, resterà nel costume italiano, che certamente non è culturalmente coerente con l’anno domini 2020.

C’è poi, e questo è rilevante, chi critica Achille Lauro perché con la sua esibizione avrebbe dato una rappresentazione macchiettistica del mondo gay. Questa critica è veramente difficilmente comprensibile.

In primis sappiamo che è felicemente fidanzato con una ragazza, ma soprattutto la sua canzone non parla di questo tema. Dove sarebbe dunque la volontà del cantautore di ergersi a rappresentante di una comunità cui forse nemmeno appartiene? Onestamente noi vediamo ancora una volta un’ansia inspiegabile e preoccupante nel prendere le distanze non si sa bene da cosa, forse da sé stessi.

Si confonde un’espressione artistica che può piacere o no, con la definizione di un’intera categoria di persone. Come se l’omofobia interiorizzata facesse perdere completamente la bussola ogni volta che si manifesta un qualche rimando anche indiretto all’immaginario queer.

L’influencer Iconize ha attaccato duramente il cantante romano in una stories:

Ragazzi, finitela di dirmi che Achille Lauro si è vestito così per favoreggiare i tuoi diritti LGBT. Rappresenti la comunità gay con quel tutù dorato e attillato? Ma fammi il favore! È un insulto per i ragazzi gay, ce ne sono alcuni con due palle così e lui va in giro con il tutù sul palco di Sanremo. Se l’ha fatto per show, per me non è per niente riuscito. Un palco sputtanato. Achille Lauro mi piace, soprattutto per come scrive. Sto esprimendo una mia opinione sulla performance, mentre voi fate meme e gif perché ha fatto lo show solo per come si è vestito. Ma Sanremo è il circo? Non è avanguardia, né rock.

Mentre il senatore Pillon già ieri sera aveva pubblicato la sua indignata reazione

Achille Lauro: elogi e polemiche. Le ragioni degli uni e degli altri - pillon achille lauro - Gay.it

Qual è la tua opinione riguardo l’esibizione?

 

 

 

 

 

 

 

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.
Avatar
Franzc Dereck 5.2.20 - 14:42

Il " Comandante " Achille Lauro era un grande armatore , fondatore della flotta diportistica Italiana , presidente del defunto Partito Nazionale Monarchico , di più nin zo'!

Trending

Lux Pascal, la sorella di Pedro Pascal nel cast di Summer War. Sarà il suo primo film dopo il coming out - Lux Pascal e Pedro - Gay.it

Lux Pascal, la sorella di Pedro Pascal nel cast di Summer War. Sarà il suo primo film dopo il coming out

News - Redazione 23.2.24
Grecia, l'Alessandro Magno bisessuale di Netflix finisce in parlamento: "Deplorevole, inaccettabile e antistorico" - Alessandro Magno - Gay.it

Grecia, l’Alessandro Magno bisessuale di Netflix finisce in parlamento: “Deplorevole, inaccettabile e antistorico”

Serie Tv - Redazione 21.2.24
Steven Miles, il pornodivo bisessuale, Proud Boy e trumpiano, condannato a 24 mesi di carcere per l'assalto a Capitol Hill - Steven Miles - Gay.it

Steven Miles, il pornodivo bisessuale, Proud Boy e trumpiano, condannato a 24 mesi di carcere per l’assalto a Capitol Hill

News - Redazione 20.2.24
glaad-gaming-report

Il 17% dellǝ appassionatǝ di videogames è queer, ma l’industria ci rappresenta? Il rapporto di GLAAD

Culture - Francesca Di Feo 14.2.24
GLORIA! (2024)

Le ragazze ribelli di Gloria! Tutto sul primo sovversivo film di Margherita Vicario

Cinema - Redazione Milano 22.2.24
Foto: SchiDechDaily

Parità di genere nella Preistoria? Le donne erano cacciatrici come gli uomini (e anche meglio!)

News - Redazione Milano 20.2.24

Continua a leggere

Sanremo 2024 pagelle Gay.it

Sanremo 2024, le pagelle di Gay.it (o per meglio dire le prime sensazioni)

Musica - Giuliano Federico 15.1.24
Emma, la commovente lettera di Ilenia Colanero: l’Apnea mi ha salvato la vita - Sessp 31 - Gay.it

Emma, la commovente lettera di Ilenia Colanero: l’Apnea mi ha salvato la vita

Musica - Federico Colombo 8.2.24
Amadeus, Sanremo 2024

Sanremo 2024, chi condurrà il Festival della Canzone Italiana? Ecco tutti i nomi

Culture - Luca Diana 29.11.23
Sanremo 2024, ecco tutti i duetti. Paola e Chiara con i Ricchi e Poveri, Mahmood con i Tenores di Bitti. Annalisa con LRDL - Sanremo 2024 duetti - Gay.it

Sanremo 2024, ecco tutti i duetti. Paola e Chiara con i Ricchi e Poveri, Mahmood con i Tenores di Bitti. Annalisa con LRDL

Musica - Luca Diana 26.1.24
Mahmood, Sanremo 2024

Sanremo 2024, Mahmood conquista il Teatro Ariston sulle note di “Tuta Gold”

Musica - Luca Diana 6.2.24
Marco Mengoni baci Gay.it

Marco Mengoni: “Tutti i baci hanno gli stessi diritti” e “sì, io sono antifascista”

Musica - Redazione Milano 7.2.24
Sanremo 2024

Amici di Maria De Filippi conquista la 74esima edizione del Festival di Sanremo

Culture - Luca Diana 26.1.24
Mahmood in eterna transizione

Parola a Mahmood, in eterna transizione: “Voglio ricucirmi il mondo che mi piace”

Musica - Giuliano Federico 7.2.24