Adinolfi sfacciato su Papa Francesco: “Bene sulle unioni civili, ribadisce la distinzione dall’istituto del matrimonio”

Unghie che stridono sugli specchi per il leader del popolo della famiglia.

adinolfi
2 min. di lettura

 

Cinque anni fa Mario Adinolfi sbraitava contro le unioni civili, millantando chissà quale implosione della società italica se l’allora Governo Renzi avesse osato approvarle.

Passati 5 anni, e con la legge contro l’omotransfobia e la misoginia alle porte, Papa Francesco ha ieri detto sì alle unioni civili e alle famiglie arcobaleno. Uno schiaffo in pieno volto per i cattoestremisti come Adinolfi, che ha provato così a replicare alle parole del Pontefice.

Le parole del Papa sono importanti e definitive, ha fatto bene a pronunciarle. Ribadiscono la distinzione tra l’istituto del matrimonio, che per il Papa e l’ordinamento giuridico italiano non può che essere tra un uomo e una donna, rispetto a quello dell’unione civile pensato per i gay. Il problema si pone quando con una evidente forzatura si vuole sovrapporre l’istituto delle unioni civili a quello del matrimonio. Questo è inaccettabile per il Papa, per il Magistero della Chiesa ribadito con chiarezza dallo stesso Francesco con Amoris Laetitia e per quel poco che conta anche per noi del Popolo della Famiglia. Orrenda sarebbe ora una strumentalizzazione delle parole del Papa che come ogni cristiano accoglie ovviamente ciascuno senza alcuna forma possibile di discriminazione. Siamo tutti peccatori. Questo non cancella però l’esistenza del peccato rispetto al quale siamo tutti chiamati ad emendarci, se cristiani. Dal punto di vista di noi laici cristiani impegnati in politica ciò si traduce in una battaglia sempre più netta a difesa dei diritti dei bambini che non possono essere comprati e venduti, delle donne il cui utero non può essere affittato, della famiglia come società naturale fondata sul matrimonio secondo quanto scritto nell’articolo 29 della Costituzione repubblicana italiana.

Unghie che stridono sugli specchi per il leader del popolo della famiglia, arroccato in una battaglia ideologica e quasi orgoliosamente omotransfobica che dinanzi alle parole del Pontefice dovrebbe semplicemente cessare di esistere. Ma costoro, accecati dall’odio, fingono di non capire.

https://www.facebook.com/gaypuntoit/posts/3774799215906315

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.
Avatar
Anonimo 22.10.20 - 15:39

Segnalo una piccola ma importante imprecisione: la legge sulle unioni civili fu approvata nel 2016, quindi 4 anni fa, non 5 come erroneamente scritto all'inizio dell'articolo. Tornando al contenuto, mai avrei pensato di scriverlo un giorno ma in questo caso credo che l'omotransfobico Adinolfi abbia in parte ragione. Il Papa non ha affatto aperto al matrimonio egualitario ma solo alle unioni civili, una legge importante ma al tempo stesso arretrata e discriminante, in quanto istituto giuridico "apartheid" dedicato solo alle coppie dello stesso sesso, che non fornisce alcuna tutela giuridica alle famiglie omogenitoriali. La vera parità ed uguaglianza sul fronte del riconoscimento delle coppie e famiglie ci sarà solo quando tutte e tutti potranno accedere all'istituto del matrimonio, senza alcuna distinzione di sesso, identità di genere e orientamento sessuale. Ciò detto è ovvio che personaggi come Adinolfi e Pillon stiano rosicando come pazzi per questa parziale apertura ad un istituto che loro hanno sempre osteggiato e tuttora osteggiano in ogni modo possibile. Per giustificare il loro no al matrimonio egualitario citano a sproposito l'articolo 29 della Costituzione. Sappiamo benissimo che il termine "famiglia naturale" ha un significato giuridico totalmente diverso da quello religioso che gli attribuiscono loro.

Trending

Lorenzo Zurzolo Prisma La Storia

Lorenzo Zurzolo tra James Franco ne “Gli Squali”, e Martin Scorsese nel film di Julian Schnabel “La mano di Dante”

Cinema - Mandalina Di Biase 12.7.24
Il matrimonio del mio migliore amico (1997)

Il tuo fruity boyfriend non ti salverà

Lifestyle - Riccardo Conte 12.7.24
Kylie Minogue a Hyde Park regina di Londra (al fianco di Giuseppe Giofrè) - Kylie Minogue - Gay.it

Kylie Minogue a Hyde Park regina di Londra (al fianco di Giuseppe Giofrè)

Musica - Federico Boni 15.7.24
Roberto Bolle in vacanza con l'amato Daniel Lee e la sua famiglia - Roberto Bolle in vacanza con Daniel Lee e la sua famiglia - Gay.it

Roberto Bolle in vacanza con l’amato Daniel Lee e la sua famiglia

Culture - Redazione 11.7.24
Arcobaleno Busca B&B discriminazione omofobia

“Non accettiamo omosessuali”: Cuneo, coppia gay rifiutata in un B&B, abbiamo telefonato, ecco cosa ci hanno detto

News - Giuliano Federico 10.7.24
Intervista a Laika, autrice del gigantesco murale dedicato a Michela Murgia: "Per guardare al futuro insieme a lei" - Laika e Michela Murgia - Gay.it

Intervista a Laika, autrice del gigantesco murale dedicato a Michela Murgia: “Per guardare al futuro insieme a lei”

Culture - Federico Boni 11.7.24

Hai già letto
queste storie?

papa francesco e comunità lgbtq

Papa Francesco: “L’ideologia gender è diversa da omosessuali e transessuali, che devono essere accettati e integrati”

News - Redazione 3.5.24
tweet transfobico casa editrice libertà di parola rowling

J.K. Rowling attacca la nuova legge scozzese contro l’omobitransfobia: “Arrestatemi”. E il premier inglese è con lei

News - Federico Boni 2.4.24
spadafora

Vincenzo Spadafora: “Sono gay e cattolico praticante, voglio portare avanti l’adozione per i single”

News - Redazione 14.3.24
Scampia, omofobia di Pasqua. Sputi e sigarette spente addosso a 23enne: "Mi hanno chiamato r*cchiò" - omofobia - Gay.it

Scampia, omofobia di Pasqua. Sputi e sigarette spente addosso a 23enne: “Mi hanno chiamato r*cchiò”

News - Redazione 2.4.24
Foto: Villaggio San Francesco

Papa Francesco sulla benedizione a donne e omosessuali: “Chi si scandalizza è ipocrita!”

News - Redazione Milano 7.2.24
G7 ospitato dall'Italia a Fasano, la presidente del consiglio Giorgia Meloni scatta un selfie - credit photo: LaPresse

G7, nel testo rispuntano i diritti LGBTIAQ+, censurati “orientamento sessuale, “identità di genere” e “aborto”

News - Redazione Milano 14.6.24
Carolina Morace

Europee 2024, intervista a Carolina Morace (M5S): “Pace e diritti, sì alla GPA regolamentata. Atlete trans? È difficile”

News - Federico Boni 13.5.24
Alessandra Mussolini difende il Pride e critica il governo Meloni: "Faccia passi avanti sui diritti, cose invereconde sull'aborto" - Alessandra Mussolini - Gay.it

Alessandra Mussolini difende il Pride e critica il governo Meloni: “Faccia passi avanti sui diritti, cose invereconde sull’aborto”

News - Redazione 17.6.24