Aggressione a Lo Giudice: rimessa la querela

Gli aggressori del presidente Arcigay Lo Giudice e di Luigi Valeri hanno ammesso il fatto e presentato una lettera di scuse.

Aggressione a Lo Giudice: rimessa la querela - Foto Sergio - Gay.it
2 min. di lettura

Scuse e remissione di querela. Forse il modo più dignitoso per chiudere la vicenda, che con la dignità ha ben poco a che fare, dell’aggressione da parte di Umberto e Gianluca Melecchi ai danni di Sergio Lo Giudice, presidente nazionale Arcigay, e Luigi Valeri.

"Qualche giorno fa – dichiara Lo Giudice – abbiamo ricevuto l’offerta di una lettera di scuse da parte dei Melecchi in cambio di una remissione di querela. Il nostro obiettivo era quello di vedere riconosciuta la responsabilità dei due aggressori e ripristinata la verità. Inizialmente Umberto Melecchi aveva infatti dichiarato che saremmo stati noi ad aggredirlo: cosa completamente estranea al vero. Abbiamo quindi accettato la lettera e rimesso la querela."

Analogamente si sono impegnati a fare i Melecchi con la loro querela, peraltro già soggetta a richiesta di archiviazione da parte del pubblico ministero.

L’aggressione si era consumata la notte del 15 giugno 1999, alla fine della lunga maratona dello spoglio elettorale, che vedeva Lo Giudice candidato alla carica di consigliere comunale per i DS. Verso le 4:00 del mattino, Sergio Lo Giudice e Luigi Valeri, in compagnia di un amico, stanno rincasando. E’ all’angolo del bar Zanarini, tra via Farini e piazza Galvani che si imbattono con i due Melecchi. Questi li approcciano con fare minaccioso e con stupidi pretesti: "dove avete rubato quella bicicletta?" Grida uno. "Siamo delle ronde cittadine, abbiamo già fermato altre persone che stavano cercando di rubare una macchina e abbiamo chiamato al polizia" aggiunge l’altro.

All’accenno della prima protesta da parte dei malcapitati, i Melecchi danno inizio ad una gragnola di insulti (brutto frocio, terrone di merda), spintoni, sputi in faccia e schiaffi con un giornale. Nemmeno l’intervento casuale di una pattuglia di carabinieri, dopo qualche minuto, riesce a placare completamente gli aggressori, in stato di forte concitazione.

"La nostra associazione è quotidianamente impegnata – spiega Lo Giudice – a far sì che ogni aggressione ai danni di persone omosessuali non passi sotto silenzio e trovi giustizia. Ancora troppo diffusa la convinzione che prendersela con gli omosessuali garantisca l’impunità e, talvolta, anche l’assenza di denuncia. Mi auguro che la nostra esperienza sia di esempio a tutti coloro che subiscono aggressioni fisiche o verbali di questo genere e di monito per gli aggressori".

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Omar Rudberg, la "salatissima" vacanza social della star di Young Royals - Omar Rudberg 0 - Gay.it

Omar Rudberg, la “salatissima” vacanza social della star di Young Royals

Culture - Redazione 17.7.24
Vladimir Luxuria Isola dei Famosi 2024

Palinsesti Mediaset 2024/2025. Vladimir Luxuria non condurrà più l’Isola dei Famosi. Verissimo incontra Amici

Culture - Redazione 17.7.24
Rocco Barocco attacca il Pride

Rocco Barocco, lo stilista apertamente gay attacca il Pride

News - Mandalina Di Biase 17.7.24
B&B rifiuta coppia omosessuale a Busca in provincia di Cuneo

B&B di Busca che rifiuta omosessuali scovato da Gay.it: Booking.com non elimina l’annuncio, la titolare fornisce nuove versioni omofobe ai quotidiani

News - Giuliano Federico 16.7.24
Maria De Filippi e Amadeus, Festival di Sanremo

“Festival di Sanremo” cercasi: su Canale 5 arriva “Amici-Verissimo”, sul Nove “Suzuki Music Party”

Culture - Luca Diana 18.7.24
Tale e Quale Show 2024, Carlo Conti svela il cast ufficiale. 11 protagonisti, alcuni molto poco conosciuti - Tale e Quale Show 2024 il cast - Gay.it

Tale e Quale Show 2024, Carlo Conti svela il cast ufficiale. 11 protagonisti, alcuni molto poco conosciuti

Culture - Redazione 18.7.24

I nostri contenuti
sono diversi

Grindr

Teramo, in tre ingannavano uomini gay via Grindr: estorsione sotto minaccia, andranno a processo

News - Francesca Di Feo 20.3.24
CGIL e associazioni LGBTQIA+ hanno sottoscritto un protocollo d'intesa per la difesa dei diritti - PROTOCOLLO DINTESA CGIL CON LE ASSOCIAZIOINI LGBTQIA 0 - Gay.it

CGIL e associazioni LGBTQIA+ hanno sottoscritto un protocollo d’intesa per la difesa dei diritti

News - Redazione 26.6.24
arezzo-whynot-chiuso

Arezzo, chiusa la serata queer WhyNot per troppi episodi di violenza verbale omobitransfobica

News - Francesca Di Feo 21.3.24
napoli-arcigay-im-queer-any-problem

Napoli, scontro interno tra associazioni LGBTIAQ+, Arcigay accusa il collettivo I’m Queer Any Problem?

News - Francesca Di Feo 1.2.24
nigeria-kito-app-dating

Nigeria, l’orrenda pratica del “kito”: bande omofobe attirano uomini gay sulle app di dating per “punirli” e ricattarli

News - Francesca Di Feo 3.5.24
aggressione-foggia-intervista

Foggia, parla Alessandro, vittima dell’aggressione: “Trasformiamo la violenza in sogno” – intervista

News - Francesca Di Feo 21.6.24
sassuolo-violenza-polizia-coppia-gay-scalfarotto

Violenza e profilazione razziale su coppia gay, la procura archivia, ma arriva l’interrogazione parlamentare

News - Francesca Di Feo 1.3.24
Argentina - lesbiche uccise con un incendio doloso - Milei

L’Argentina di Milei, bruciate due coppie lesbiche con un incendio doloso: tre vittime, una ferita grave

News - Francesca Di Feo 15.5.24