And Just Like That rinnovato per la seconda stagione: tornerà anche Samantha?

Il sequel di Sex and the City è stato un successo di numeri, ma il pubblico non sembra essere d'accordo

ascolta:
0:00
-
0:00
And Just Like That
Sarah Jessica Parker e Kim Catrall in una scena di Sex & The City
3 min. di lettura

Non poteva essere un banale sequel, un’operazione nostalgia dedicata ai fan di Sex & The City, come dichiarato all’uscita di And Just Like That, si tratta del ritorno a tutti gli effetti di una serie dal successo planetario. E questo come back, voluto principalmente da Sarah Jessica Parker, è un altro money maker, lo conferma Casey Bloys, Chief Content Officer di HBO Max che riporta AJLT come il contenuto originale di maggior successo della piattaforma.

Sarah Jessica Parker non ha mai realmente smesso di essere Carrie Bradshaw, o forse è il contrario. Come nel caso della serie, capostipite di un genere ma unica a non invecchiare mai, l’attrice e il personaggio si sono fuse a un certo punto e tratteggiarne i confini è oggi praticamente impossibile. Marketing? Difficile da reggere per quasi 20 anni. Delirio di identificazione? Molto probabile. Qualche prova: un amore per Matthew Broderick che dura da mille anni (proprio come quello per Mr.Big), una brownstone con le scale all’ingresso nel Village (proprio come quella di Carrie in Perry Street) e un brand di décolletées dai tacchi vertiginosi lanciato nel 2014 che si chiama SJP (Manolo Blahnik perdonala).

And Just Like That
And Just Like That: Sarah Jessica Parker in una scena della prima stagione. Foto HBO

And Just Like That ha diviso il pubblico: chi ha apprezzato il passaggio naturale nei 50 delle protagoniste e chi invece non ha perdonato alcune decisioni del producer e showrunner Michael Patrick King come per esempio la morte di Mr Big, la scelta di Miranda di non tingersi i capelli o Steve terribilmente impacciato. Eppure la serie ha fatto dei passi in avanti e nel mondo di oggi molto concreti, per esempio grazie all’introduzione di Che Diaz, il personaggio non binary interpretato da Sara Ramirez.

Tuttavia l’unica grande incognita di questo revival è Samantha Jones (Kim Catrall) perché se dall’annuncio dell’arrivo di AJLT sapevamo che lei non sarebbe stata nel cast, nel primo episodio, anzi nei primi 10 minuti, Michael Patrick King e Sarah Jessica Parker ci fanno sapere che Samantha sta bene ed è a Londra. Questo sarà uno dei principali conflitti di Carrie per tutta la prima stagione. L’escamotage narrativo della chat su Whatsapp, di fatto, butta lo stesso Samantha nella serie e attraverso le parole che lo spettatore legge, pur non vedendo la Catrall la riesce a visualizzare. E nel gran finale, dopo aver chiuso il cerchio con Big, Carrie va ad incontrarla. Ed è proprio questa scena che ha acceso una speranza nei cuori dei fan più fedeli. Ma ci sono davvero i presupposti per un ritorno in grande stile? Anche in questo caso le fonti sono divise: chi dice che Catrall è irremovibile, chi che a non volerla è la stessa Parker e chi invece giura che i produttori torneranno ancora una volta alla carica. Hype che trasformerà questa seconda stagione in un nuovo money maker.

 

And Just Like That
Sara Ramirez e Cynthia Nixon in And Just Like That. Foto HBO

 

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

“Specchio specchio delle mie brame”, la sexy gallery social vip tra Bad Bunny, Leto, Scilla, Carta, Camilli e altri - Specchio specchio delle mie brame la sexy gallery social vip - Gay.it

“Specchio specchio delle mie brame”, la sexy gallery social vip tra Bad Bunny, Leto, Scilla, Carta, Camilli e altri

Culture - Redazione 16.4.24
Challengers, recensione. Il travolgente ed eccitante triangolo omoerotico di Luca Guadagnino - TIRE TOWN STILLS PULL 230607 002 RC - Gay.it

Challengers, recensione. Il travolgente ed eccitante triangolo omoerotico di Luca Guadagnino

Cinema - Federico Boni 12.4.24
Challengers Guadagnino Josh O Connor Mike Faist Zendaya

Challengers, lo sceneggiatore Justin Kuritzkes: “Il tennis è davvero omoerotico”

Cinema - Mandalina Di Biase 15.4.24
Guglielmo Scilla, intervista: "Mi sconsigliarono di fare coming out. Potessi tornare indietro lo farei prima" - Guglielmo Scilla foto - Gay.it

Guglielmo Scilla, intervista: “Mi sconsigliarono di fare coming out. Potessi tornare indietro lo farei prima”

Culture - Federico Boni 18.4.24
Charli XCX e Troye Sivan partono in tour insieme

Charli XCX e Troye Sivan annunciano un tour insieme: “È l’evento gay della stagione”

Musica - Emanuele Corbo 18.4.24
Mara Sattei nel nuovo singolo "Tempo" in uscita il 19 Aprile, campiona un vecchio successo dei primi 2000 delle t.A.t.U.

Mara Sattei nel nuovo singolo “Tempo” campiona le t.A.T.u. che si finsero lesbiche: ma che fine hanno fatto?

Musica - Emanuele Corbo 18.4.24

Hai già letto
queste storie?

L'insostenibile ipocrisia di X Factor che prima salva il "Morgan omofobo" per poi cacciare il Morgan che fa Morgan - Morgan - Gay.it

L’insostenibile ipocrisia di X Factor che prima salva il “Morgan omofobo” per poi cacciare il Morgan che fa Morgan

Culture - Federico Boni 21.11.23
Nicholas Galitzine amante di Re Giacomo VI in Mary & George con Julianne Moore, il primo bollente trailer della serie - Mary e George - Gay.it

Nicholas Galitzine amante di Re Giacomo VI in Mary & George con Julianne Moore, il primo bollente trailer della serie

Serie Tv - Redazione 17.11.23
Transatlantic bridges: Corrado Cagli, 1938-1948

Corrado Cagli, l’artista queer che voltò le spalle al regime fascista, in mostra a New York – GALLERY

Culture - Redazione Milano 9.11.23
Cecilia Gentili Interview photographed by Oscar DIaz_

Dio e il corpo transgender, il funerale di Cecilia Gentili diventa un momento di orgoglio queer e i cattolici si indignano

Culture - Mandalina Di Biase 27.2.24