Pisa, consigliere leghista contro coppia gay: ‘si baciassero a casa loro’

Chi ha paura di un bacio? A quanto pare il consigliere leghista Manuel Laurora.

‘Verso le ore 12.45 in piazza XX settembre, davanti al Comune, due maschi si accarezzavano e si baciavano. Facciano che cosa vogliono a casa loro, ma perché fare questi show davanti a turisti e bambini?’.

Con questo stato Facebook Manuel Laurora, consigliere comunale della Lega Nord a Pisa, ha scatenato un putiferio politico. Proprio Pisa, prima città italiana ad aver organizzato un Pride, nonché prima città italiana ad aver attivato il registro delle unioni civili, come ricordato sui social da Alessio De Giorgi.

Ma Laurora, ovviamente tacciato di omofobia, non ci sta e prova a difendersi: “Nel mio post non c’è nulla che riguardi l’omofobia, che poi letteralmente significa paura dell’omosessuale. E chi ha paura di ciò? Qui si tratta di esibizionismo e di rispetto (che non c’è stato), verso gli altri, bambini in primis. Non solo, ho precisato (nei commenti successivi), che per me la stessa considerazione sarebbe stata identica se fosse riguardato un ragazzo e una ragazza“.

Chissà cosa avrebbe da dire Laurora sul suo segretario Matteo Salvini, pizzicato in spiaggia dai paparazzi di Chi, davanti a decine di bagnanti e persino in costume, avvinghiato come un polipo alla compagna Isoardi. Lo andasse a dire a lui, di non fare certe cose in luogo pubblico.

Dal centrosinistra rilanciano con un bacio collettivo sotto il Comune, in segno di protesta contro il leghista, che accetta la sfida e rilancia: ‘Visto che il consigliere regionale del PD Alessandra Nardini insiste sul fatto che dovrei dimostrare di non essere omofobo, ok, no problem, se Andrea Serfogli (consigliere comunale di primo piano del PD), è consenziente, da uomo a uomo, sono pronto ad una pubblica dimostrazione durante il prossimo consiglio comunale. Ma solo un bacio eh (niente esibizionismo e show)’.

Ti suggeriamo anche  Chiesa gay-friendly imbrattata da insulti omofobi, la replica del parroco

1 commento su “Pisa, consigliere leghista contro coppia gay: ‘si baciassero a casa loro’

  1. C’è giusto giusto una piccolissima differenza : se un uomo come Salvini bacia in spiaggia una bella ragazza come Elisa Isoardi, questo è quanto di più bello e naturale possa esistere; è quanto previsto da Madre Natura o voluto dal buon Dio come prodromo alla continuazione della vita !!
    Se, invece, in pieno centro, in una città, un uomo, davanti a bambini, si mette a baciarsi con un altro uomo (!!) è il prodromo e, insieme, il punto d’arrivo della più terribile delle umane degenerazioni.
    Porre in essere certe oscenità davanti ad adulti può provocare in essi disagio e un naturale senso di ripulsa, ma farlo davanti a bambini integra fatto molto più grave, costituendo tali spettacoli fonte di doloso inquinamento per la tenera psiche infantile e corrompendo, con certi esempi, piccole innocenti vittime, incapaci di proteggersi autonomamente.
    È compito precipuo degli amministratori del luogo stigmatizzare e impedire volgari ostentazioni contro natura per la responsabilità che hanno assunto, specie nei confronti dei più deboli e dei più piccoli.

Lascia un commento