La Cina ha paura della poca mascolinità nei ragazzi cinesi

La mascolinità è in crisi? Sì, secondo il governo cinese, che ha ideato un ridicolo programma fatto di stereotipi.

mascolinità
La mascolinità è in crisi in Cina? Si, secondo il governo. Che studio un ridicolo programma.
2 min. di lettura

Dalla Cina arriva un allarme: i ragazzi cinesi sono meno mascolini. Diventano sempre più effemminati, si sta andando incontro a una crisi di mascolinità. E per questo, il governo sta studiando ora un piano per “prevenire la femminilizzazione dei giovani maschi“.

Il governo cinese, a quanto pare, non ha capito che il vero problema è la mascolinità tossica. Ovvero, quella che danneggia gli uomini. Una mascolinità derivante dall’ormai antico sistema patriarcale, ma ancora esistente. Che vede l’uomo come una persona violenta, senza sentimenti, il maschio alpha sopra tutti.

La Cina, invece di abbandonare l’idea dell’uomo forte e virile, sta pensando a come rinvigorire i maschi cinesi. Ci vuole più mascolinità, più energia, più testosterone. E come? Il ministero dell’Istruzione ha pensato  a un piano che aumenterebbe le ore di educazione fisica, con un programma più completo e duro, assumendo addirittura ex atleti.

Ma se da una parte questa idea è oggetto di scetticismo, alcuni sono concordi con le scelte del ministero dell’Istruzione. Perché rendere i ragazzi cinesi più mascolini, più forti e atletici, risponderebbe a una domanda che in molti si sono posti: “dei ragazzi troppo effeminati, come potrebbero proteggere il Paese da una guerra?“. Il solito concentrato di stereotipi di genere e discriminazione sessuale.

Lo spirito dello yang di fronte alla mascolinità tossica

Il piano del ministero è appunto quello di enfatizzare lo spirito dello yang, ovvero la forza maschile, quella forte. Ma anche CCTV, l’emittente statale, ha sottolineato che “gli uomini mostrano ‘lo spirito dello yang’ nel portamento, nello spirito e nel fisico, che è un tipo di bellezza. Ma ‘lo spirito dello yang’ non significa semplicemente comportamento maschile“.

Insomma, nella Cina del 2021 la prevalenza di insegnanti donne nelle scuole primarie ha reso più femminili i ragazzi cinesi. Ma non solo, anche le star dello spettacolo sempre belli, curati, con orecchini e vestiti alla moda avrebbero dato il colpo di grazia alla mascolinità cinese. Non sono più eroi muscolosi e virili, ma personaggi che mettono in secondo piano un fisico atletico. Anche per questo le TV avevano iniziato a coprire (o a censurare) i buchi alle orecchie delle pop star, perché visti come cattivo esempio.

Il ministero non considera il bullismo che potrebbe aver scatenato

Se una fonte istituzionale, come il ministero dell’Istruzione, parla di mascolinità perduta solo perché una persona è di natura timida, come potrebbero reagire i cosiddetti bulli? 

Un ragazzo timido di natura potrebbe essere additato come effemminato, poco mascolino? Senza pensare ai bulli che potrebbero concentrarsi ancora di più sugli studenti per la loro espressione di genere, identità o orientamento sessuale. Tutti dati che il governo non ha preso in considerazione, troppo occupato a ridare virilità all’uomo in una battaglia fatta di stereotipi.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.
Avatar
Franzc Dereck 12.2.21 - 16:10

E' stato più facile sbarazzarsi delle dittature di Franco , di Salazar , di Pinochet e dei colonnelli Argentini e Greci , che dei decrepiti burocrati Maoisti . Ma la natura farà il suo corso verso un'alba radiosa ! E' un assioma .

Trending

Ricky Martin: "Se avessi fatto coming out nel 1999 credo che non avrei avuto lo stesso successo" - Ricky Martin per GQ - Gay.it

Ricky Martin: “Se avessi fatto coming out nel 1999 credo che non avrei avuto lo stesso successo”

Culture - Redazione 23.2.24
thailandia-matrimonio-egualitario

La Thailandia verso il matrimonio egualitario: approvazione del disegno di legge entro fine anno

News - Francesca Di Feo 19.2.24
Lux Pascal, la sorella di Pedro Pascal nel cast di Summer War. Sarà il suo primo film dopo il coming out - Lux Pascal e Pedro - Gay.it

Lux Pascal, la sorella di Pedro Pascal nel cast di Summer War. Sarà il suo primo film dopo il coming out

News - Redazione 23.2.24
Marco Mengoni e Mahmood una canzone insieme

Marco Mengoni e Mahmood, una canzone insieme

Musica - Mandalina Di Biase 23.2.24
La storia di Radclyffe Hall: così fu censurato il primo romanzo lesbico della letteratura - Sessp 38 - Gay.it

La storia di Radclyffe Hall: così fu censurato il primo romanzo lesbico della letteratura

Culture - Federico Colombo 20.2.24
Foto: SchiDechDaily

Parità di genere nella Preistoria? Le donne erano cacciatrici come gli uomini (e anche meglio!)

News - Redazione Milano 20.2.24

I nostri contenuti
sono diversi

Sepoltura coppie gay Mario Seghezzi Martinengo

Il sindaco leghista che apre alla sepoltura congiunta per coppie omosessuali

News - Redazione Milano 5.1.24
furry gay SiegedSec

Si firmano “furry gay” e vogliono “ragazze gatto”: hacker attaccano il più grande laboratorio nucleare al mondo

News - Redazione Milano 24.11.23
elezioni-taiwan-lgbtqia

Taiwan, il candidato progressista, pro-LGBTQIA+ e indipendentista Lai Ching-te eletto a guida del paese: le implicazioni

News - Francesca Di Feo 15.1.24
casa arcobaleno

Dipinge la casa arcobaleno per le sue figlie e per rispondere al vicino omofobo

News - Redazione Milano 27.11.23
Taiwan Pride - Taipei, 28 ottobre 2023 - foto: IG

La Cina trema, al Taiwan Pride 180.000 per la più grande marcia LGBTQIA+ dell’Asia Orientale

News - Francesca Di Feo 30.10.23
cina lgbt

Cina, così la repressione LGBTIQ+ procede lenta e inesorabile

News - Redazione Milano 9.11.23
bandiere lgbtq+ significato, tutte le bandiere lgbt, bandiera rainbow

Bandiere LGBTQ+: Una guida pratica

Lifestyle - Redazione 17.10.23
Centro di Documentazione Aldo Mieli storia lgbtq storia queer

Storia Queer, che passione! È nato un nuovo centro di documentazione: intervista a Luca Locati Luciani

Culture - Alessio Ponzio 25.9.23