Foto

Coste Spagnole: la guida alle migliori coste della Spagna

Pianifichi una fuga prima dell'inverno? Dai un'occhiata alle coste spagnole, un paradiso terrestre!

coste spagnole
Voglia di vacanza? Ecco le coste spagnole!
11 min. di lettura

Tapas, flamenco e sangria… oltre gli stereotipi la Spagna ha tutto un mondo da scoprire e dopo aver visto le sue incredibili isole ora è il momento di scoprire le coste spagnole.

Italia e Spagna hanno in comune l’amore per la spiaggia e il bel mare ed è per questo che sono tantissimi gli italiani che scelgono la Spagna come destinazione per le loro vacanze. Un paese accogliente, caloroso e con un’offerta turistica davvero eccezionale.

Coste spagnole: una meta da scoprire

Il territorio che caratterizza le coste spagnole è ideale per fare un on the road che ti permetta di visitare borghi e città ricche di fascino e storia, ma è anche ideale per una vacanza all’insegna del divertimento e di tanto relax.

Ma quali sono le coste spagnole dove andare in vacanza? Ecco le nostra guida alle migliori destinazioni spagnole per gli amanti del mare, del divertimento e della natura.

Costa del Sol: da Malaga a Almuñecar, passando per Torremolinos, la regina della notte

Coste Spagnole: la guida alle migliori coste della Spagna - benalmadena costa del sol - Gay.it

Nella parte centrale dell’Andalusia meridionale ci sono oltre 160 chilometri di costa puntellati da borghi e calette paradisiache racchiuse tra Malaga e Almuñecar, nella costa di Granada. Parliamo di una zona che vanta oltre 300 giorni di sole l’anno e che, proprio per questa sua inconfondibile caratteristica, è stata battezzata con questo nome: Benvenuti nella Costa del Sol!

La Costa del Sol è ideale per una vacanza all’insegna del mare e del relax, ma anche del divertimento oltre ad essere un ottimo punto di partenza per partire alla scoperta dell’entroterra andaluso. Ed è solo l’inizio del paradiso delle coste spagnole.

Dove andare in Costa del Sol dipende molto dal tipo di vacanza che vorrai fare ma queste sono le località assolutamente da non perdere!

MalagaCoste Spagnole: la guida alle migliori coste della Spagna - Malaga - Gay.it

Chi decide di trascorrere qualche giorno in Costa del Sol sicuramente arriverà a Malaga grazie ai frequenti voli, anche low-cost, che collegano l’Italia alla città.

Malaga è il punto di partenza perfetto per esplorare la Costa del Sol e tra spiagge, percorsi di hiking e castelli secolari si ha davvero l’imbarazzo della scelta. Inizia la visita della città dalla Alcazaba, la sontuosa e iconica fortificazione moresca che si trova ai piedi della collina di Gibralfaro, da qui poi potrai arrivare al Mirador, il punto panoramico più scenografico di Malaga e percorrendo la passerella panoramica del Paseo Don Juan de Temboury è possibile visitare anche il Castello di Gibralfaro, un palazzo moresco risalente al X secolo al cui interno è possibile visitare il museo militare della città.

Gli amanti dell’arte non possono farsi scappare il Museo Picasso, dove sono esposte 230 opere di uno degli artisti spagnoli più conosciuti. Per chi ama l’avventura e percorsi di trekking invece, è imperdibile il percorso lungo il fiume Chillar che arriva alla grotta di Nerja attraversando torrenti, grotte e piccole cascate.

La sera Malaga si accende con le luci della movida e i bar gay friendly dove fare serata e bere una birra ghiacciata non mancano. Fra tutti El Carmen e La Calle De Brusselas.

Marbella

Coste Spagnole: la guida alle migliori coste della Spagna - Marbella costadel sol - Gay.it

A metà strada fra Malaga e lo stretto di Gibilterra si trova una vera e propria perla della Costa del Sol: Marbella. Il centro storico della città è un dedalo di stradine, case colorate abbellite con fiori profumati, negozi e attrazioni turistiche che sanno accontentare tutti i gusti.

Quello che rimane però più impresso della città sono le sue meravigliose spiagge. I quasi 30 chilometri di costa sono un susseguirsi di calette e spiagge dalla sabbia fine e dorata dove potersi rilassare o divertirsi in compagnia. Fra le spiagge più famose della zona imperdibile é la spiaggia di Artola, all’interno della zona protetta delle Dune di Artola, e Cabopino, la più famosa spiaggia nudista gay friendly della zona.

Torremolinos

La vera regina del turismo LGBTQ+ della Costa del Sol è però Torremolinos. Quello che un tempo era un piccolo villaggio di pescatori oggi è una delle città più amate e frequentate dai turisti gay di tutta Europa che qui trovano il giusto mix tra relax e divertimento.

Tutta la città è piena di locali gay friendly come il Vide, l’Eden Beach Club e il Codigo che sorgono tutti nel quartiere gay della città intorno a La Noglera. Gli amanti del mare non rimarranno certo delusi dalla bellezza delle spiagge da El Gato Lounge al già citato Eden Beach Club fino ad arrivare alle spiagge gay nei dintorni della città come Playa de Guadalmar e Playa Benalnatura.

Caminito del Rey

Coste Spagnole: la guida alle migliori coste della Spagna - Caminito Del Rey - Gay.it

Un percorso di 8 chilometri nella zona di Malaga (Andalusia). Una volta, considerato uno dei più pericolosi del mondo. Oggi, invece, è ristrutturato e reso nuovamente agibile, è un’esperienza mozzafiato da non perdere. Dovrai camminare su passerelle costruite su gole a oltre 100 metri d’altezza.

Il sentiero si snoda nel sud della Spagna, e attraversa i paesaggi della gola dei Gaitanes, da dove passa il fiume Guadalhorce e che raggiunge i 700 metri di profondità. Parallelamente, c’è anche un tunnel sotterraneo, utilizzabile nei giorni di pioggia o vento eccessivo, in cui potrebbero verificarsi frane. Il tunnel è lungo 300 metri circa, di cui 285 interni e 15 esterni presso la Valle del Hoyo. La zona è popolata da animali e piante di ogni genere (uccelli di altitudine come il capo vaccaio, il grifone e l’aquila reale, ma anche stambecchi, volpi, ghiri).

I borghi da visitare in Costa del Sol

Coste Spagnole: la guida alle migliori coste della Spagna - Frigiliana costa del sol - Gay.it

Se il tempo a disposizione te lo permette allora avventurati in un on the road fra i piccoli paesini della Costa del Sol. Qui ci sono alcuni borghi lungo la costa che valgono assolutamente la pena di essere visitati. Fra questi: Fuengirola, amata soprattutto dalle famiglie e l’affascinante Mijas, seconda città più grande della Costa del Sol che conserva ancora un’aria bonariamente bohemienne tipica di questa zona della Spagna.

Altro borgo da non perdere, Ronda. Il centro della città, in provincia di Malaga, si trova ai due lati del Tajo de Ronda, una stretta gola, profonda più di 150 metri. Dai tratti arabi e con qualche influenza medievale, Ronda è collegata da diversi ponti, essendo una prte più sviluppata verso il sud del Guadalevín, mentre la parte più recente, realizzata nel XVI secolo, si trova a nord del fiume.

Costa Blanca

La bellezza delle coste spagnole non si ferma qui. Altra imperdibile costa del sud della Spagna è la Costa Blanca. Nel corso degli anni, questo tratto costiero è diventato una di quelle mete sempre più amate e conosciute, merito anche dei tanti voli low cost che collegano l’Italia ad Alicante, principale porta d’accesso alla costa.

La Costa Blanca è quel tratto di costa meridionale della Spagna che va da Javea e passando da Benidorm e Alicante arriva fino alle porte di San Javier. Una zona ricca di natura incontaminata, mare splendido ma anche modernità e divertimento che rendono la destinazione adatta a ogni tipologia di visitatore. Cosa vedere in Costa Blanca? Dalla natura alla storia, dalle escursioni in kayak alle passeggiate nei centri storici più belli della zona le cose da fare non mancano!

Due città da visitare sono senza dubbio Altea e Villajoyosa. Altea è un piccolo paradiso, posizionato su una collina. Nella sua semplicità, offre stradine ciottolate e scalinate, dove potrai passeggiare tra le casette bianche, un tempo protette da una muraglia. Altea propone poi incredibili belvedere, negozi di artigianato e studi artistici. Trovate un momento per visitare la chiesa della città, caratterizzata da singolari cupole dalle tegole blu e bianche, dedicata alla Virgen del Consuelo.

Villajoyosa è caratterizzata da una serie di abitazioni dai colori vivaci, un tempo utilizzate dai marinai per orientarsi. Si tratta di un borgo con il centro storico fortificato, nei pressi del fiume Amadorio. Tappa da visitare è la chiesa parrocchiale dell’Asunción, di stile gotico, dove è conservata una pala d’altare barocca. Altro evento da non perdere è la vendita all’asta del pescato e dei frutti di mare raccolti in giornata. La “città gioiosa” offre ben 3 chilometri e mezzo di spiagge: ad esempio, quelle del Centro e del Paradís. O la spiaggia dall’acqua limpida De Torres, piena di reperti archeologici.E per i più golosi, a Villajoyosa è famoso il cioccolato, che qui ha un’industria celebre e molto antica.

Alicante

Alicante è una di quelle città spagnole famose per il suo mare, le lunghe spiagge e per i panorami mozzafiato. La città è il luogo di partenza ideale per partire alla scoperta di questo tratto di costa spagnola.

Da non perdere una volta qui il Castello di Santa Barbara, che dall’alto domina la città e dal quale si può godere di una vista senza eguali e la passeggiata lungo la Rambla della città dove fra chiesette e negozi ci si può fermare per fare un giro di tapas in uno dei tanti bar che popolano la città.

Benidorm

Benidorm è una delle città più amate del sud della Spagna e per via degli alti grattacieli che rendono lo skyline davvero riconoscibile e unico in questa parte della Spagna è stata soprannominata la New York del Mediterraneo.

Una città moderna ma che conserva tutto il fascino della costa grazie alle bellissime spiagge di sabbia dorata in piena città e alla limpida acqua della zona. Benidorm infatti è il luogo perfetto per chi è alla ricerca di ottimo mare e divertimento, e potrebbe essere definita tranquillamente la capitale del divertimento LGBTQ+ della Costa Blanca. Nella città ci sono tantissimi bar e discoteche dove divertirsi, localizzate per la maggior parte dei casi fra Carrer de Santa Faç e Plaza de Constitucion. Fra i tanti segnaliamo il Casper, il Bar 69, il Company Bar e il Brief Encounter.

Elx

Elx (o Elche) è una piccola città, poco distante da Alicante, protetta da migliaia di palme e da un’aria esotica che rendono la città unica nel suo genere.

Dichiarata Patrimonio Unesco nel 2000 per il suo grande palmeto (il più grande presente in Europa) è una di quelle città che sono in grado di meravigliarti per la sua semplice bellezza. Fra le cose da vedere qui non lasciarti sfuggire l’orto botanico Huerto del Cura, la Basilica di Santa Maria e i Bagni Arabi. La città perfetta per chi è alla ricerca di qualcosa di particolare da visitare oltre all’immancabile mare.

Le spiagge della Costa Blanca

Coste Spagnole: la guida alle migliori coste della Spagna - benissa cala pinetscostablanca - Gay.it

Spiagge dorate, acqua trasparente e calette molto spesso deserte caratterizzano la Costa Blanca. Ma quali sono le migliori dove andare a fare un bagno? Playa del Playa del Postiguet e Playa de San Juan sono le due spiagge più famose e frequentate di Alicante, mentre nella zona di Benidorm sono imperdibili quella di Ponente e di Levante.

Se ami la natura e gli sport acquatici ti consigliamo un giro all’Isola di Tabarca, Playa de la Fossa, Playa de la Granadella e Playa del Moraig a Javea. Qui si possono noleggiare kayak e sup per esplorare calette nascoste che altrimenti non saresti in grado di visitare. Se invece ami la tintarella integrale allora le spiagge che fanno per te sono quelle nudiste di Solsida ad Altea, ò’Èsparelló a Villa Joyosa e la Baia di Ti Ximo a Benidorm, quest’ultima sicuramente la spiaggia gay friendly più frequentate di tutta la zona.

Coste Spagnole: la guida alle migliori coste della Spagna - villajoyosa costablanca 2 - Gay.it

Costa Cantabrica: le perle nascoste del nord

Proseguendo il nostro tour delle coste spagnole, andiamo a nord e arriviamo a Bilbao e Santander. La Costa Cantabrica è una di quelle destinazioni ancora poco battute. Si trova nella parte settentrionale della Spagna, vicino ai più famosi Paesi Baschi e in genere è un luogo di passaggio per chi si avventura nel percorrere il Cammino di Santiago. Un territorio quindi che per molti è sconosciuto, ma che offre angoli stupendi dove la natura è selvaggia e il richiamo all’avventura è forte.

Fra scuole di surf, ottimo cibo e baie nascoste, la Costa Cantabrica è in grado di stupire anche il visitatore più esigente. Da dove iniziare per esplorare la zona? Ecco un breve itinerario per visitare questa zona della Spagna.

Bilbao

Sebbene Bilbao non faccia parte della Costa Cantabrica è spesso il punto di partenza per esplorare il nord del paese e le sue coste spagnole. La città più grande dei Paesi Baschi è un concentrato di arte contemporanea, design e architettura. La visita della città non può non partire dal Museo Guggenheim di Bilbao che dal 1997, anno della sua inaugurazione, ospita opere di artisti come Anish Kapoor, Jeff Koons, Eduardo Chillida, Yves Klein e Anslem Kiefer e fa da apripista in quello che oggi viene chiamato Art Distric, il quartiere noto per la grande quantità di gallerie e spazi espositivi.

Il Casco Viejo di Bilbao, cioè il suo centro storico, è composto da stradine con abitazioni colorate, negozietti e pintxos bar che, concentrandosi nella piazza principale Plaza Nuova, la rendono il luogo perfetto per uno spuntino. Fra le attrazioni da non perdere ci sono la Cattedrale di Santiago, la Funicolar de Artxanda che ti permette di vedere la città dall’alto e se visiti la città di domenica anche il profumato mercato dei fiori in Plaza del Arenal.

La sera Bilbao diventa il luogo perfetto per fare nuove conoscenze in uno dei tanti bar gay friendly che si concentrano nel quartiere storico della città. Inizia con un drink al Lamiak, il bar storico di Bilbao per poi continuare la serata a El Balcon de La Lola oppure al Badulake per vedere qualche drag queen show.

Santander

Coste Spagnole: la guida alle migliori coste della Spagna - costa cantabrica santander by Helena G.H - Gay.it

La capitale della Costa Cantabrica è facilmente raggiungibile in treno o bus da Bilbao e basteranno pochi minuti per respirare un’aria diversa. Santander è una nota città universitaria, piena di vita e con tantissime cose da vedere e da fare. Inizia la visita della città partendo dal Palacio de la Magdalena, il simbolo di Santander. Costruito tra il 1908 e il 1912, questo palazzo è stato utilizzato come residenza estiva della famiglia reale spagnola e oggi è visitabile. Continua la visita esplorando le piazze della città da Plaza Porticada a Plaza del Pombo fino Plaza de Cañadío, il luogo perfetto dove bere una birra la sera. E finisci la tua esperienza a Santander con il Centro Botin, realizzato da Renzo Piano. Una realizzazione da ammirare, situata in un’area strategica di Santander. Il Centro Botin è per metà agganciato a terra e per metà sospeso sull’acqua. Questa opera ha contribuito per ridare valore all’aerea portuale della molo di Albareda.

Santander è anche la località balneare più famosa del nord della Spagna; merito delle tante spiagge attrezzate e libere dove godere di un mare che qui non ha più confini. Fra le più famose la Playa del Sardinero, una lunga spiaggia di sabbia dorata e Playa de Mataleñas, una baia che fra due imponenti rocce nasconde sabbia fine color oro. Se vuoi provare a surfare nelle acque di Santander allora raggiungi Playa del Puntal oppure Playa del Somo; qui fra scuole di surf, baretti sulla spiaggia e musica ci si diverte davvero tanto.

Comillas

Se vuoi scoprire qualche perla nascosta allora raggiungi Comillas. Questa piccola città si affaccia sul paesaggio costiero della Cantabria e vale una visita per il suo centro, mix di stili architettonici diversi fra i quali spiccano El Capricho, opera eclettica di Gaudì e il Palacio de Sobrellano, una meravigliosa struttura neogotica.

La natura della Costa Cantabrica

Coste Spagnole: la guida alle migliori coste della Spagna - laredo cantabria - Gay.it

La vera protagonista di tutta la Costa Cantabrica però è lei: la natura. Qui si propone in tutta la sua forza e la sua bellezza. Chi è alla ricerca di luoghi incontaminati troverà il luogo giusto nel parco nazionale dei Picos de Europa, montagne che dall’Oceano superano i 2500 metri di altezza. Si tratta del primo parco nazionale a essere stato istituito in Spagna. Un vero e proprio paradiso per gli amanti della montagna, per gli escursionisti e arrampicatori. Chi invece vuole semplicemente godere della vista potrà prendere il Teleférico de Fuente Dé che conduce in poco tempo al punto panoramico posto a 1800 metri.

Altro luogo incredibile sono le le grotte di Altamira. Al loro interno sono custoditi dipinti rupestri dipinti almeno 15000 anni fa raffiguranti bisonti, cinghiali, cavalli. L’unica pecca (ma che serve a preservare il sito) è che l’ingresso alla grotta avviene solo una volta a settimana con ingresso a estrazione ma per chi decide di visitare il sito è possibile ammirare delle copie al Museo di Altamira.

Per concludere, a soli 17 km da Santander, si trova il Parco Naturale  Cabárceno, un’area naturale creata a seguito di un progetto europeo dove vivono indisturbati animali da ogni parte del continente: le scimmie di Gibilterra, i cervi, cerbiatti, ma anche ippopotami, ghepardi, tigri e elefanti.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Mahmood: "Sono stato un ragazzino cicciotello per niente cool, ma più libero e sicuro di chi sono oggi"

Mahmood: “Sono stato un ragazzino cicciotello per niente cool, ma più libero e sicuro di chi sono oggi”

Musica - Emanuele Corbo 22.5.24
Cannes 2024, Vivre, Mourir, Renaitre è il nuovo film queer di Gaël Morel con Victor Belmondo e Théo Christine (VIDEO) - Cannes 2024 Vivre Mourir Renaitre 3 - Gay.it

Cannes 2024, Vivre, Mourir, Renaitre è il nuovo film queer di Gaël Morel con Victor Belmondo e Théo Christine (VIDEO)

Cinema - Redazione 22.5.24
Cannes 2024, ecco i 17 film LGBTQIA+ in corsa per la Queer Palm - Block Pass - Gay.it

Cannes 2024, ecco i 17 film LGBTQIA+ in corsa per la Queer Palm

Cinema - Federico Boni 17.5.24
Bari, il sindaco Decaro unisce civilmente due vigilesse in alta uniforme: "Solo l'amore conta" - Bari il sindaco Decaro unisce civilmente due vigilesse in alta uniforme - Gay.it

Bari, il sindaco Decaro unisce civilmente due vigilesse in alta uniforme: “Solo l’amore conta”

News - Redazione 24.5.24
10 anni fa Xavier Dolan travolgeva e incantava Cannes con Mommy - ecnv mommy - Gay.it

10 anni fa Xavier Dolan travolgeva e incantava Cannes con Mommy

Cinema - Federico Boni 24.5.24
Tom Daley e Stefano Belotti

Chi è Stefano Belotti, il tuffatore azzurro che augura buon compleanno a Tom Daley

Lifestyle - Mandalina Di Biase 22.5.24

I nostri contenuti
sono diversi

Mario Alcalde, il primo storico coming out di un torero spagnolo - Mario Alcalde coming out - Gay.it

Mario Alcalde, il primo storico coming out di un torero spagnolo

Corpi - Redazione 24.1.24
roma gay

Guida 2024 ai migliori locali gay di Roma

Viaggi - Redazione 1.3.24
Pasquale Ciano, aggressione omofoba a Sitges: "Ho rischiato di perdere l'occhio" - Pasquale Ciano 2 - Gay.it

Pasquale Ciano, aggressione omofoba a Sitges: “Ho rischiato di perdere l’occhio”

News - Redazione 13.12.23
Gay Games 2026 a Valencia: una prospettiva unica sul fiore all'occhiello della costa orientale spagnola - valencia gay games 2026 - Gay.it

Gay Games 2026 a Valencia: una prospettiva unica sul fiore all’occhiello della costa orientale spagnola

Viaggi - Francesca Di Feo 21.12.23
torino gay

I migliori locali gay a Torino 2024: la guida aggiornata dei bar, discoteche, saune e serate queer della città

Viaggi - Redazione 1.1.24
Peter Tatchell scrive al torero Mario Alcalde dopo il suo coming out: “Volta le spalle alla sanguinaria corrida” - Mario Alcalde - Gay.it

Peter Tatchell scrive al torero Mario Alcalde dopo il suo coming out: “Volta le spalle alla sanguinaria corrida”

News - Redazione 25.3.24
Gran Canaria tra spiagge dorate, acque cristalline e accoglienza LGBTQIA+ - guida lgbtqia friendly a gran canaria 8 - Gay.it

Gran Canaria tra spiagge dorate, acque cristalline e accoglienza LGBTQIA+

Viaggi - Francesca Di Feo 16.4.24
milano gay friendly

Locali gay a Milano 2024: la guida completa alla movida LGBTQ+ milanese

Viaggi - Gio Arcuri 15.1.24