Sterilizzazione e oppressione: le persone trans chiedono un compenso alla Germania

Dopo anni di oppressioni, anche la Germania contempla un compenso economico per i soprusi verso le persone trans: "Nessuna somma sarà mai sufficiente" dichiara la politica Nyke Slawik.

ascolta:
0:00
-
0:00
persone trans con compenso in germania per sterilizzazioni
A person holds a transgender pride flag as people gather on Christopher Street outside the Stonewall Inn for a rally to mark the 50th anniversary of the Stonewall Riots in New York, June 28, 2019. - The June 1969 riots, sparked by repeated police raids on the Stonewall Inn -- a well-known gay bar in New York's Greenwich Village -- proved to be a turning point in the LGBTQ community's struggle for civil rights. (Photo by ANGELA WEISS / AFP) (Photo credit should read ANGELA WEISS/AFP/Getty Images)
2 min. di lettura

Stando all’associazione Germany’s Bundesverband Trans*, tra gli anni Novanta e il 2011, almeno 10,000 persone sono state sottoposte a sterilizzazione.

Un provvedimento bandito nel 2011, ma ancora contemplato da svariati paesi europei. Tanto che in molti stanno provvedendo ad una retribuzione monetaria da parte dello Stato per compensare le persone transgender dei danni subiti: la prima è stata la Svizzera che nel 2018 ha stabilito un compenso di 22,000 euro. Due anni dopo anche i Paesi Bassi hanno retribuito più di 5,000 euro ad ogni persona transgender che è stata sterilizzata durante il percorso di transizione. Oggi anche la Germania sembrerebbe pronta a questo passo, mossa che potrebbe essere spunto anche per altri paesi come Romania, Repubblica Ceca, e Finlandia: “Sarebbe un grande avviso da parte del nostro paese” dichiara a GayTimes Viktor Heumann, co-founder di Transparent, associazione di Praga contro l’ordine di sterilizzazione “Speriamo in un segnale dall’estero”.

@openlynews Around 10,000 trans people in #Germany underwent forced sterilisation between 1981 and 2011, according to BvT. #lgbtgermany #berlin ♬ PIANO AND CELLO – Treia Music

Un processo invalidante e senza consenso per innumerevoli persone trans, che hanno rinunciato alla possibilità di avere figli, ma non solo: la Germania sta anche contemplando un compenso per tutte quelle persone che sono state costrette al divorzio. Questo perché fino al 2009, se dentro una coppia sposata (eterosessuale) un* dei due portava avanti un percorso di transizione, doveva obbligatoriamente divorziare dal proprio partner, restando separati per più di un anno. Non solo un modo per impedire alle persone trans di avere figli, ma anche una mossa del governo per “proteggere” la società eteronormata e limitare il più possibile le coppie omosessuali riconosciute dallo Stato.

compenso in Germania per persone trans
Nyke Slawik, prima legislatrice transgender in Germania

Secondo le statistiche del YouGov, il 20% della popolazione tedesca ritiene che le persone hanno già fin troppi diritti, mantenendosi piuttosto scettici riguardo i compensi economici. Non è ancora chiaro su quanto ammonterà la retribuzione, ma Nyke Slawik – prima legislatrice apertamente trans ad essere eletta in Germania, insieme alla collega Tessa Ganserer – ci tiene a ribadire che nessuna somma sarà sufficiente per coprire i danni e le oppressioni subite, e che per molte persone i soldi non sono il focus del discorso. Nelle parole di Cathrin Ramelow – fotografa 58enne di Wilhelmshaven: “Quello che è davvero importante è che siano davvero consapevoli di quello che hanno fatto, e chiedano scusa“.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Marco Mengoni per un noto brand di gioielli

Marco Mengoni è un gioiello, ma la verità è che tutti guardano un’altra cosa

Musica - Emanuele Corbo 10.4.24
BigMama Concertone Primo Maggio 2024

BigMama inarrestabile diventa conduttrice per il Concertone del Primo Maggio

Musica - Emanuele Corbo 15.4.24
Dino Fetscher, vacanze d'amore a Roma con Chris Wilson. Le foto social - Dino Fetscher - Gay.it

Dino Fetscher, vacanze d’amore a Roma con Chris Wilson. Le foto social

Culture - Redazione 15.4.24
Angelina Mango è pronta per l'Eurovision Song Contest che si terrà a maggio in Svezia

Perché Angelina Mango può vincere Eurovision 2024

Musica - Emanuele Corbo 11.4.24
Giovanni Donzelli foto instagram @giovadonze

Giovanni Donzelli di Fratelli d’Italia, outing di sua moglie che spiega “È un marito etero”

Culture - Mandalina Di Biase 9.4.24
Challengers, recensione. Il travolgente ed eccitante triangolo omoerotico di Luca Guadagnino - TIRE TOWN STILLS PULL 230607 002 RC - Gay.it

Challengers, recensione. Il travolgente ed eccitante triangolo omoerotico di Luca Guadagnino

Cinema - Federico Boni 12.4.24

Leggere fa bene

Caitlyn Jenner sostiene ancora Donald Trump e dispensa ancora transfobia - Caitlyn Jenner - Gay.it

Caitlyn Jenner sostiene ancora Donald Trump e dispensa ancora transfobia

News - Redazione 19.3.24
papa-francesco-persone-trans

Papa Francesco come Giorgia Meloni: “Teorie gender pericolosissime, GPA da proibire a livello universale”

News - Redazione 8.1.24
Olanda, vince l'estrema destra di Geert Wilders. Che ne sarà dei diritti LGBTQIA+? - Geert Wilders - Gay.it

Olanda, vince l’estrema destra di Geert Wilders. Che ne sarà dei diritti LGBTQIA+?

News - Federico Boni 23.11.23
sondrio-manifesti-provita

Sondrio, anche qui spuntano i manifesti ProVita: “Basta confondere l’identità sessuale dei bambini”

News - Francesca Di Feo 11.12.23
triptorelina-tavolo-tecnico-schillaci-roccella

Triptorelina, l’Italia di Meloni all’attacco: ecco il tavolo tecnico per “valutare” la somministrazione in ambito di affermazione di genere

Corpi - Francesca Di Feo 26.3.24
tdor-2023

TDOR 2023: date e città in Italia per il Giorno della Memoria Transgender

Guide - Francesca Di Feo 10.11.23
acet-team-persone-trans-non-binarie

ACETeam, la prima squadra di calcio a 5 in Italia composta solo da persone trans e non binarie – INTERVISTA

Corpi - Francesca Di Feo 16.11.23
Padova, via alle cause contro le famiglie arcobaleno: "Sarà una battaglia di civiltà giuridica e umana" - Padova via alle cause contro le famiglie arcobaleno - Gay.it

Padova, via alle cause contro le famiglie arcobaleno: “Sarà una battaglia di civiltà giuridica e umana”

News - Redazione 14.11.23