E’ morta Tina Lagostena Bassi, l”avvocata delle donne’

Si è spenta in una casa di riposo di Roma, l'avvocata che per prima pronunciò la parola 'stupro' durante un processo. Erano gli anni '70 e lei divenne icona delle rivendicazioni delle donne.

E' morta Tina Lagostena Bassi, l''avvocata delle donne' - Tina lagostena bassi - Gay.it
3 min. di lettura

E' morta Tina Lagostena Bassi, l''avvocata delle donne' - femministeF2 - Gay.it

Si è spenta ieri, in una casa di riposo di Roma, Tina Lagostena Bassi. Aveva 82 anni e combatteva da tempo contro una brutta malattia. Divenne famosa per essere stata la prima avvocatessa a pronunciare la parola ‘stupro’ in un aula di tribunale. Durante il processo sul massacro del Circeo difese Donatella Colasanti, vittima di un’efferata violenza sessuale subita per più di un giorno e una notte, insieme a Rosaria Lopez che però fu uccisa. L’avvocatessa stessa lo descrisse anni dopo come "un processo terribile che ha segnato la storia delle donne".  Un paio di anni dopo, per la prima volta, la Rai manda in onda le riprese fatte durante uno dei primissimi processi per stupro. La vittima Fiorella, fu violentata da quattro uomini. A difenderla (non a rappresentarla, si badi, ma a difenderla dall’accusa di ‘essersela cercata’) ancora una volla, Tina Lagostena Bassi che la chiamerà "Fiorella, che di cognome fa Tutte Le Donne".
Le cause portate avanti da Tina Lagostena Bassi nei tribunali in difesa dei diritti delle donne sono state fondamentali nella storia dell’affermazione delle istanze delle donne stesse in anni cruciali della storia italiana e le valsero l’appellativo di ‘avvocato delle donne’.

I suoi racconti, asciutti e dettagliati, di quello che molte ragazze subivano da parte degli uomini rivoluzionarono non solo la visione della donna e della sua dignità, ma anche il linguaggio usato fino ad allora in tribunale (e no solo) che, sfruttando l’ambiguità di una terminoligia figlia della società patriarcale e maschilista, trasformava le donne da vittime di violenza a ‘cattive ragazze’, provocatrici, perché le brave ragazze non uscivano da sole, non andavano in giro di sera, non cercavano lavoro, non usavano gonne gorte e se lo facevano erano, automaticamente, prostitute.

E' morta Tina Lagostena Bassi, l''avvocata delle donne' - circeoF1 - Gay.it

Erano gli anni ’70, quelli in cui lo stupro era ancora un reato contro la morale non contro la persona, in cui difficilmente una ragazza avrebbe dichiarato di avere subito uno stupro denunciandone gli autori. Ma erano anche gli anni dei primi collettivi femministi, delle rivendicazioni di genere, dei cortei e dei referendum su aborto e divorzio, dei gruppi di autocoscienza e dell’inizio del percorso di emancipazione delle donne. Non ancora concluso, aggiungiamo. In quegli anni Tina Lagostena Bassi diventa un’icona delle donne per il suo impegno nel difenderle nelle aule dei tribunali e non solo. 

Fu tra le fondatrici del Telefono Rosa ed ebbe incarichi istituzionali tra cui quello ci presidente della Commissione per le Pari Opportunità presso la Presidenza del Consiglio dei ministri dal

E' morta Tina Lagostena Bassi, l''avvocata delle donne' - circeoF3 - Gay.it

1994 al 1995. Fu deputata nelle fila di Forza Italia (scelta di campo che in pochi compresero) e membro della Commissione Giustizia della Camera dei Deputati e tra gli autori della legge contro la violenza sessuale del 1996. In una intervista rilasciata anni fa a Monica Lanfranco aveva dichiarato: "Le donne mi hanno anche aiutato a capire una cosa molto importante per un avvocato: che la legge non è sufficente. Può contribuire a modificare una atteggiamento culturale, ma è necessario che fuori dalle aule dei tribunali, nella società, nella mentalità di uomini e donne si modifichino comportamenti e pensiero".
Un monito, in tempi come questi.

di Caterina Coppola

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Essere gay e candidarsi come sindaco in provincia, attacchi omofobi a Riccardo Vannetti: "La risposta è l'educazione alle diversità" - INTERVISTA - riccardo vannetti - Gay.it

Essere gay e candidarsi come sindaco in provincia, attacchi omofobi a Riccardo Vannetti: “La risposta è l’educazione alle diversità” – INTERVISTA

News - Francesca Di Feo 17.5.24
Grande Fratello, la 18esima edizione si farà e riparte da Alfonso Signorini. L'annuncio video - Alfonso Signorini - Gay.it

Grande Fratello, la 18esima edizione si farà e riparte da Alfonso Signorini. L’annuncio video

Culture - Redazione 21.5.24
HUGO™ 2: recensione dei due nuovi massaggiatori prostatici della LELO (che gli uomini sposati amano) - 1000056146 01 - Gay.it

HUGO™ 2: recensione dei due nuovi massaggiatori prostatici della LELO (che gli uomini sposati amano)

Corpi - Gio Arcuri 29.1.24
"La Nostra Raffaella", sabato sera su Rai1 il tributo alla leggendaria Carrà. Lo spot (video) - La Nostra Raffaella spot - Gay.it

“La Nostra Raffaella”, sabato sera su Rai1 il tributo alla leggendaria Carrà. Lo spot (video)

Culture - Redazione 21.5.24
Paola e Chiara singolo estivo Festa totale

Paola e Chiara, arriva il singolo “Festa totale”: “Il nostro grido d’amore forte e libero”

Musica - Emanuele Corbo 20.5.24
Nemo vincitore Eurovision 2024

Nemo dopo l’Eurovision vola alla conquista degli States, ma “The Code” (per ora) non fa il botto

Musica - Emanuele Corbo 20.5.24

Continua a leggere

Argentina - lesbiche uccise con un incendio doloso - Milei

L’Argentina di Milei, bruciate due coppie lesbiche con un incendio doloso: tre vittime, una ferita grave

News - Francesca Di Feo 15.5.24
uganda-carceri-torture-detenut-lgbtqia

Uganda, torture aberranti verso lǝ detenutǝ LGBTQIA+: sanzioni dagli USA

News - Francesca Di Feo 11.12.23
padova-congresso-nazionale-arco-stonewall

Dallo Stonewall Inn a Padova: due ospiti d’eccezione per il terzo Congresso Nazionale ARCO

News - Francesca Di Feo 12.12.23
arezzo-whynot-chiuso

Arezzo, chiusa la serata queer WhyNot per troppi episodi di violenza verbale omobitransfobica

News - Francesca Di Feo 21.3.24
Roccella e Meloni: "Ci sono le femmine e ci sono i maschi. No teoria gender nelle scuole. GPA disumana" - Giorgia Meloni e Eugenia Roccella - Gay.it

Roccella e Meloni: “Ci sono le femmine e ci sono i maschi. No teoria gender nelle scuole. GPA disumana”

News - Redazione 20.5.24
Roma, via libera del Comune a finanziamenti per sportelli d'ascolto e centri antidiscriminazione LGBTQIA+ - roma - Gay.it

Roma, via libera del Comune a finanziamenti per sportelli d’ascolto e centri antidiscriminazione LGBTQIA+

News - Redazione 19.12.23
meloni orban

Italia al 25° posto su 27 in Europa sui diritti. Peggio di noi solo Ungheria e Polonia. Il report sui singoli voti all’Europarlamento

News - Federico Boni 15.4.24
Verona Circolo Pink Aggressione neofascista

Aggressione squadrista a Gianni Zardini del circolo Pink Arcigay di Verona: cosa è successo

News - Francesca Di Feo 6.5.24