È morto Gino Strada, Eroe dei diritti umani

Fondatore di EMERGENCY, medico e filantropo, è morto oggi a 73 anni. Si trovava in vacanza in Normandia. Nel 2020 ritirò il premio “More Love” al Festival del cinema LGBTQ+ e cultura queer di Milano

È morto Gino Strada, Eroe dei diritti umani - gino strada morte e1628862512137 - Gay.it
2 min. di lettura

Gino Strada, fondatore di EMERGENCY, medico e filantropo è morto oggi, a 73 anni. Si trovava in vacanza in Normandia. Al momento non sono stati resi noti altri dettagli a riguardo della sua scomparsa, se non il fatto che fosse malato di cuore.

Gino Strada con la sua associazione umanitaria nata 25 anni fa si è preso cura di 11 milioni di persone. Ha promosso la costruzione di ospedali e posti di primo soccorso in 18 Paesi.

Questo il messaggio su Facebook della figlia Cecilia, che ha appreso la notizia mentre si trovava con la Resq durante il salvataggio di vite nel Mediterraneo: “Amici, come avrete visto il mio papà non c’è più. Non posso rispondere ai vostri tanti messaggi che vedo arrivare, perché sono in mezzo al mare e abbiamo appena fatto un salvataggio. Non ero con lui, ma di tutti i posti dove avrei potuto essere…beh, ero qui con la ResQ – People saving people a salvare vite. E’ quello che mi hanno insegnato mio padre e mia madre. Vi abbraccio tutti, forte, vi sono vicina, e ci sentiamo quando possiamo.

Gino Strada. Una vita di lotta e di amore per gli altri

Laureato in medicina e chirurgia presso l’Università Statale di Milano nel 1978, Gino Strada si è specializzato in Chirurgia d’urgenza. Dopo essere stato assunto dall’Ospedale di Rho, ha proseguito la sua formazione in chirurgia dei trapianti di cuore e cuore-polmone presso università inglesi e del Sud Africa ed ha applicato le sue conoscenze aiutando le vittime di guerra.

Nel periodo dal 1989 al 1994 ha collaborato con il Comitato internazionale della Croce Rossa in diverse zone di conflitto, tra cui il Pakistan, l’Etiopia, l’Afghanistan, la Somalia e la Bosnia ed Erzegovina.

Nel 1994, Gino Strada ha fondato EMERGENCY con la moglie Teresa Sarti ed altri volontari, l’associazione italiana indipendente e neutrale che, come si legge dal sito ufficiale, “offre cure medico-chirurgiche gratuite e di elevata qualità alle vittime delle guerre, delle mine antiuomo e della povertà”. La mission di EMERGENCY è quella di “promuovere una cultura di pace, solidarietà e rispetto dei diritti umani”.

Queste le parole di cordoglio dell’attuale presidente di EMERGENCY Rossella Miccio: “Siamo sconvolti, è un fulmine a ciel sereno. Problemi di cuore? Non aveva nulla di così grave da far pensare a quello che è successo”, dice Rossella Miccio, presidente di Emergency. “Era in Normandia per una vacanza di qualche giorno. La notizia ci ha colti di sorpresa, siamo assolutamente sconvolti. E’un momento troppo doloroso per poter dire altro”. Miccio riferisce di avere parlato l’altro ieri per l’ultima volta con Strada. “Era tranquillissimo, abbiamo discusso di Afghanistan“.

Il premio More Love a Gino Strada da parte del MiX Festival Internazionale di Cinema Lgbtq+ e Cultura Queer

Durante l’edizione del Festival Mix Milano 2020, il comitato organizzatore ha voluto riconoscere il premio More Love a Gino Strada in quanto figura della cultura e della società civile che si è distinta, nella professione e nel personale, in pratiche di inclusione e attività sociale.

A proposito del Festival Mix, Gino Strada disse: “Per me tutte queste iniziative e ciò che ci gira intorno sono nel segno dell’uguaglianza e la cosa mi interessa molto in tutti i suoi aspetti. Penso che la questione dell’uguaglianza sia la questione più importante che noi ancora come comunità non siamo riusciti a risolvere. Nella maggior parte dei casi queste comunità (ndr., quella LGBTQ+) sono ancora molto nascoste per tutti i pregiudizi sociali, che in alcuni Paesi sono ancora molto ferree. Anche in quei posti bisogna portare avanti questo senso dei diritti comuni e dell’uguaglianza di tutti”.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.
Avatar
Franzc Dereck 14.8.21 - 22:35

Quando l'emozione per la sua scomparsa sarà passata bisognerà chiedersi da dove siano provenuti gli enormi , ripeto enormi , finanziamenti per tutte le operazioni portate a termine . Senza nulla togliere alla sua buona fede ed a quella di sua figlia Cecilia.

Avatar
patriziobuchergmailcom 13.8.21 - 17:30

Una preghiera "laica"(non quella della RAI) e le mie più sentite condoglianze.

Trending

Louisa Jacobson, figlia di Meryl Streep, fa coming out: "Felice di entrare in questa gioiosa nuova era" - coming out Louisa Jacobson - Gay.it

Louisa Jacobson, figlia di Meryl Streep, fa coming out: “Felice di entrare in questa gioiosa nuova era”

Culture - Redazione 25.6.24
Calciatori Gay Coming Out - Rosario Coco di Out Sport spiega perché non bisogna forzare

Calciatori gay in Nazionale, calciatori gay ovunque: perché non bisogna forzare

Lifestyle - Giuliano Federico 20.6.24
Calafiori Gay.it

Riccardo Calafiori, la ‘gioia incontenibile’ per il gol non passa inosservata: “Avvistata la torre di Pisa”

Corpi - Emanuele Corbo 25.6.24
I film LGBTQIA+ della settimana 24/30 giugno tra tv generalista e streaming - film queer 2 - Gay.it

I film LGBTQIA+ della settimana 24/30 giugno tra tv generalista e streaming

Culture - Federico Boni 24.6.24
Libri LGBTQIA+, le novità: di euforia, di santi, diavoli, altricorpi e femminielli - Matteo B Bianchi3 - Gay.it

Libri LGBTQIA+, le novità: di euforia, di santi, diavoli, altricorpi e femminielli

Culture - Federico Colombo 22.6.24
Jonathan Bailey per @orlebarbrown

Jonathan Bailey, chi è l’attore gay sulla bocca di tuttə?

Culture - Luca Diana 22.6.24

Hai già letto
queste storie?

elly schlein partio democratico

Abruzzo al voto, Elly Schlein: “Ci battiamo per il diritto delle donne a scegliere del proprio corpo”

News - Redazione 8.3.24
g7-diritti-lgbt

G7 nell’Italia dell’estrema destra, spariti i diritti LGBTQIA+ che a Hiroshima nel 2023 erano in agenda

News - Francesca Di Feo 14.6.24
aborto-antiabortisti-nei-consultori

L’interruzione di gravidanza torna ad essere oggetto di discussione in parlamento: dovevamo svegliarci prima?

Corpi - Francesca Di Feo 19.4.24
Elliot Page denuncia la “devastante” eliminazione dei diritti LGBTQIA+ in tutto il mondo durante i Juno Awards (VIDEO) - Elliot Page 1 - Gay.it

Elliot Page denuncia la “devastante” eliminazione dei diritti LGBTQIA+ in tutto il mondo durante i Juno Awards (VIDEO)

News - Redazione 25.3.24
pro-vita-manifesti-como-brescia

Pro Vita e Famiglia, nuovi manifesti “anti-gender” a Como e Brescia: la risposta di Arcigay

News - Francesca Di Feo 6.1.24
Modifica legge federale Stati Uniti Gay.it

2023, l’anno nero per i diritti LGBTQIA+ negli Stati Uniti d’America

News - Redazione 27.12.23
Foto: Angela Christofilou

L’8 Marzo ci siamo tuttə per tuttə

Corpi - Redazione Milano 7.3.24
G7 ospitato dall'Italia a Fasano, la presidente del consiglio Giorgia Meloni scatta un selfie - credit photo: LaPresse

G7, nel testo rispuntano i diritti LGBTIAQ+, censurati “orientamento sessuale, “identità di genere” e “aborto”

News - Redazione Milano 14.6.24