Ecco settembre: 5 libri LGBT+ per (ri)cominciare

Settembre è alle porte, tempo di bilanci e nuovi inizi, di propositi e pronostici, di speranze e rivoluzioni. Ecco cinque libri che ci aiutano a ricominciare.

ascolta:
0:00
-
0:00
Ecco settembre: 5 libri LGBT+ per (ri)cominciare
Ecco settembre: 5 libri LGBT+ per (ri)cominciare
5 min. di lettura

«Ma l’estate va e porta via con sé anche il meglio delle favole»: l’estate sta per finire e, come scritto da Califano e cantato dalle voci di Mina, Chiara Galiazzo e Francesca Touré, l’estate è solo un gioco, è stupenda, sì, ma dura poco. E quando finisce e arriva il momento di salutare il suo tempo sospeso e tutte le sue piccole magie, tocca riabbracciare la nuova stagione, far bilanci e ricominciare. Per questo motivo e per augurarvi una buona ripresa, abbiamo pensato a cinque libri che celebrano le scoperte e i nuovi inizi, le epifanie e l’atto di ricominciare, nonostante tutto.

 

1) Transagonistica – Gabriele Galligani Battaglia Edizioni

Transagonistica - Gabriele Galligani - Libro - Battaglia - Aquilone cosmico | IBS

Se parliamo di nuovi inizi e prospettive nuove, allora non possiamo escludere da questo elenco Transagonistica, il romanzo d’esordio di Gabriele Galligani, uscito qualche mese fa per Battaglia Edizioni. Una storia che riesce là dove in molti hanno fallito, rendendo vero il binomio sport e inclusività. Che quello dello sport sia un mondo ancora denso di machismo e normatività non è una novità per nessuno. Soprattutto il calcio, con i suoi dettami di virilità ed eroismo, relega le identità queer agli angoli degli spogliatoi e spesso costringe a indossare maschere e ad agire negazioni e mistificazioni del sé. Gabriele Galligani è il primo, almeno considerando il campo della narrativa italiana, a trascinare nel racconto dello sport uno sguardo aperto e accogliente. Transagonistica parla di sport, di calcio nello specifico, e di corpi transessuali e lo fa, facendo dell’attività corporea, un pretesto per raccontare di vittime e carnefici, delle gabbie e delle ali dell’identità. Con una prefazione di Wu Ming e una lingua definita “anch’essa transessuale”, Galligani dà prova di grande abilità narrativa. Per cominciare a guardare lo sport da una prospettiva altra.

 

2) Be Kinky – Andrea Farolfi – Giunti Editore

Be kinky!

Ricominciare a volte significa ripartire da sé stessi, mettere in discussione tutto: la pelle e il corpo, le consapevolezze e tutte le certezze. Ricominciare è cercare equilibri nuovi, nuove frontiere, nuovi approdi e nuovi piaceri. Ricominciare è cercare nuovi desideri, scrostare ogni convinzione per ripartire dal desiderio più recondito. Be Kinky di Andrea Farolfi (Giunti Editore) è un manuale agile e illustrato per cominciare a guardare il sesso con occhi nuovi, per sperimentare le pratiche kinky o solo per rivederle senza pregiudizi, per abbracciarle, qualora volessimo abbracciarle, senza tabù o preconcetti, senza risa e sguardi obliqui. “Sperimentare” fa rima con “ricominciare” e Be Kinky è l’occasione più adatta per farlo, qualsiasi sia il nostro orientamento sessuale, qualunque sia la nostra identità di genere, questo libro è qui per accompagnarci passo dopo passo, e partendo dalle basi, alla scoperta della sessualità alternativa.

 

3) Canone ambiguo, Luca Starita, Effequ

Canone ambiguo. Della letteratura queer italiana – effequ

A proposito di guardare le cose – le vite, le storie, i libri e le arti – da prospettive diverse e allineate con i nostri tempi, sì, sbilenchi ma senz’altro magmatici, tumultuosi e metamorfici, Canone ambiguo di Luca Starita è un testo importante. Pubblicato all’inizio dello scorso anno da Effequ, casa editrice tra le più coraggiose e lungimiranti del panorama culturale italiano, Canone ambiguo ci offre la possibilità di osservare la nostra letteratura da una lente inedita e finalmente lucida: quella queer. Il canone letterario del nostro paese, infatti, è da sempre maschio ed eteronormato, sbiancato, cisgender ed eterosessuale. Alcune opere, però, di autori tra i più osannati e criticati, sono inaspettatamente abitate dal seme dell’obliquità sessuale. Imbarcatosi in un singolare grand tour letterario, Starita, accompagnato dal nume tutelare di Pier Vittorio Tondelli, ci conduce alla scoperta di opere e scrittori che risiedono ai margini del canone. Così, leggendola e ri-leggendola con nuovi strumenti ermeneutici, la nostra letteratura ci appare finalmente nuova, finalmente più femminea e femminile, più sensibile ai temi dell’omosessualità e delle identità queer. Tra gli autori e le autrici citate, Palazzeschi e Aleramo, De Céspedes, Comisso e Gadda. Poi, ancora, Morante, Moravia e Ginzburg, Banti, Gadda e Guglielminetti.                                                                                Un libro per cominciare a mettere in discussione il canone, a destrutturarlo, decostruirlo e riscoprirlo. Per riscoprire le nostre radici, più autentiche che mai.

 

4) Cose spiegate bene. Questioni di un certo genere, Arianna Cavallo, Ludovica Lugli, Massimo Prearo, Iperborea & Il Post

Cose spiegate bene. Questioni di un certo genere - copertina

Questioni di un certo genere è il secondo numero della rivista Cose spiegate bene, nata dalla collaborazione del Post e di Iperborea, che uniscono gli sforzi e gli intenti con l’obiettivo di fare chiarezza su alcune delle “cose” della nostra contemporaneità, “cose” che pensiamo di sapere ma che conosciamo solo di sbieco, “cose” che sentiamo nominare ma sulle quali non ci siamo mai soffermati a riflettere, “cose” che diamo per scontate, ma che scontate non sono affatto. Tra queste, le “cose” che riguardano i generi e le sessualità, gli orientamenti, i corpi non conformi e le battaglie identitarie. Con contributi di Arianna Cavallo, Diego Passoni, Fumettibrutti, Vera Gheno, Gianmarco Negri e Massimo Prearo, la rivista aiuta tutti coloro che vogliono cominciare a orientarsi nel mare magnum delle questioni di genere.

 

5) I turbamenti del giovane Törless, Robert Musil, Marsilio

 

I turbamenti del giovane Törless - Robert Musil - Libro - SE - Assonanze | IBS

Il pensiero di settembre e delle ore malconce che lo precedono ci trascina inesorabilmente alle porte di un ricordo bambino, dell’immagine sfocata della fine dell’estate: corpicini abbronzati e ginocchia sbucciate, occhi brillanti e aspetto impaurito. Ogni estate, da bambini, tutto muore per sempre e tutto piano piano ricomincia. Il pensiero di settembre ci riconduce all’inizio della scuola, al tempo in cui anche la nostra vita era un romanzo di formazione imperfetto e involuto. Per questo, se celebriamo gli inizi e i risvegli, allora dovremmo leggere o rileggere I turbamenti del giovane Törless, il romanzo di Robert Musil, che è esordio e già capolavoro. Un testo perturbante, che racconta gli anni di apprendistato del protagonista trascorsi in un rigido ed esclusivo collegio militare, dove ogni infanzia muore e ogni adolescente si scrosta e si lacera per scoprirsi uomo. Un romanzo sulla crisi della crescita e dell’identità, sulla scoperta di sé e sulla ferocia delle carni e dell’adolescenza. Vittima di questa efferatezza è Basini, giovane omosessuale che, in seguito a un impercettibile gesto ribelle, viene seviziato e punito corporalmente dai compagni. Un romanzo denso come fumo in una stanza senza porte per riflettere su ciò che siamo e ciò che eravamo, intimamente, sessualmente, collettivamente. Per ri-cominciare ad apprezzare i classici senza tempo. 

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

“Specchio specchio delle mie brame”, la sexy gallery social vip tra Maluma, Leto, Scilla, Ghali, Mendes e tanti altri - specchio specchio - Gay.it

“Specchio specchio delle mie brame”, la sexy gallery social vip tra Maluma, Leto, Scilla, Ghali, Mendes e tanti altri

Corpi - Redazione 14.6.24
Lo sportello Arcigay per studenti LGBTQIA+ ha il supporto di Sephora - Sephora bigmama - Gay.it

Lo sportello Arcigay per studenti LGBTQIA+ ha il supporto di Sephora

News - Gay.it 14.6.24
Niente Olimpiadi di Parigi 2024 per Lia Thomas, la decisione del CAS contro la nuotatrice trans - Lia Thomas - Gay.it

Niente Olimpiadi di Parigi 2024 per Lia Thomas, la decisione del CAS contro la nuotatrice trans

Corpi - Redazione 14.6.24
"C'è un attacco spietato e frontale alla comunità LGBTIAQ+", intervista al Torino Pride che scende in strada il 15 Giugno - Torino Pride 2023 - Gay.it

“C’è un attacco spietato e frontale alla comunità LGBTIAQ+”, intervista al Torino Pride che scende in strada il 15 Giugno

News - Francesca Di Feo 13.6.24
Prisma 2 Andrea Daniele scena sesso Lorenzo Zurzolo Mattia Carrano 01

Prisma 2, spoiler: la scena di sesso tra Andrea e Daniele non è gay, Bessegato: “Non sono una coppia gay”

Serie Tv - Mandalina Di Biase 11.6.24
Tormentoni Queer estate 2024

Estate 2024, quali sono i tormentoni queer? La playlist di Gay.it

Musica - Luca Diana 4.6.24

Hai già letto
queste storie?

Credit: Steve Russell

Cosa è cambiato per lə bambinə trans* nel Regno Unito

News - Redazione Milano 22.12.23
The People's Joker (2024)

Joker transgender è reale! Guarda il trailer della rivoluzionaria parodia di Vera Drew, VIDEO

Cinema - Redazione Milano 7.3.24
Tommy Dorfman ha sposato l'amata Elise: "Celebriamo l'amore trans e queer con il mondo" - Tommy Dorfman ha sposato lamata Elise - Gay.it

Tommy Dorfman ha sposato l’amata Elise: “Celebriamo l’amore trans e queer con il mondo”

Culture - Redazione 6.5.24
Foto di Jamie Mccartney

Il Museo della Vagina include anche le persone trans*

Culture - Redazione Milano 18.1.24
Europee 2024, intervista a Monica Romano: “Femminismo, diritti e lavoro al centro, perplessa su Tarquinio candidato PD". E a Vannacci dice che... - Monica J. Romano - Gay.it

Europee 2024, intervista a Monica Romano: “Femminismo, diritti e lavoro al centro, perplessa su Tarquinio candidato PD”. E a Vannacci dice che…

News - Federico Boni 8.5.24
donna-transgender-arrestata-hong-kong

Hong Kong, attivista transgender arrestata con un pretesto e detenuta in condizioni disumane

News - Francesca Di Feo 29.2.24
Carmen Madonia in 'Something You Said Last Night' (2022)

Something You Said Last Night, e la banale quotidianità di una millennial trans

Cinema - Riccardo Conte 6.1.24
Lux Pascal, la sorella di Pedro Pascal nel cast di Summer War. Sarà il suo primo film dopo il coming out - Lux Pascal e Pedro - Gay.it

Lux Pascal, la sorella di Pedro Pascal nel cast di Summer War. Sarà il suo primo film dopo il coming out

News - Redazione 23.2.24