Ferzan Ozpetek e Pedro Almodovar, storico incontro a Venezia: due colonne del New Queer Cinema in una foto

Semplicemente Pedro e Ferzan, due facce di una fantastica medaglia che non smetteremo mai di ammirare.

Ferzan Ozpetek e Pedro Almodovar, storico incontro a Venezia: due colonne del New Queer Cinema in una foto - Ferzan Ozpetek e Pedro Almodovar - Gay.it
2 min. di lettura

70 anni il primo, 61 il secondo, Pedro Almodóvar e Ferzan Ozpetek si sono ieri incrociati alla 77esima Mostra Internazionale del Cinema di Venezia. Il regista de Il Bagno Turco, al Lido per ritirare il premio SIAE (“per aver traghettato il nostro Paese nel nuovo millennio”), ha pubblicato sui social la storica foto di coppia, citando un film del 1984 del regista spagnolo (“Che ho fatto io per meritare questo?“), con annessa dichiarazione di vera passione cinematografica: “Ti amo Pedro!“.

Due registi che in tutta la loro filmografia hanno partorito capolavori acclamati e premiati, nonché ritratti indelebili della nostra comunità, spesso taciuta, deviata, volutamente evitata. Entrambi da sempre gay dichiarati, Almodovar e Ozpetek sono due colonne del New Queer Cinema, con quell’apparente etichetta (“QUEER”) tutt’altro che ‘limitante’, bensì medaglia al valore in un’industria che fino al loro avvento, tanto in Spagna quanto in Italia, faticava ad includere, ad ampliare il proprio sguardo. Pedro ha indicato la strada, sin dai primi anni ’80, Ferzan l’ha felicemente seguita, riasfaltata e fatta sua.

2 Oscar, 2 Golden Globe, 5 Bafta, 6 European Film Awards, 10 Goya, 2 David, 2 Cesar, un Leone d’oro alla carriera, un premio alla regia e uno alla sceneggiatura al Festival di Cannes per Almodovar, al Lido per presentare il suo primo progetto in lingua inglese, con Tilda Swinton mattatrice; 2 David, 5 Nastri d’Argento, 5 Globi d’Oro, 2 Ciak d’Oro, un riconoscimento al Tribeca Film Festival, 2 nomination agli European Film Awards e una retrospettiva al MoMa di New York per Ozpetek, fresco di trionfo editoriale grazie al suo ultimo libro, “Come un Respiro“.

In una singola immagine, contraddistinta dalle mascherine, la storia moderna del “nostro” Cinema, che ovviamente si fa Cinema a 360°, perché in grado di raccontare e rappresentare senza filtri alcuni il quotidiano reale, che non conosce distinzioni di genere e/o di orientamento. Semplicemente Pedro e Ferzan, due facce di una fantastica medaglia che non smetteremo mai di ammirare.

https://www.instagram.com/p/CErkZdvJ3uc/

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Nemo vincitore Eurovision 2024

Nemo dopo l’Eurovision vola alla conquista degli States, ma “The Code” (per ora) non fa il botto

Musica - Emanuele Corbo 20.5.24
Elezioni Europee e voto LGBTI+, guida alle candidature che aderiscono a #ComeOut4EU il programma di Ilga Europe - cover wp - Gay.it

Elezioni Europee e voto LGBTI+, guida alle candidature che aderiscono a #ComeOut4EU il programma di Ilga Europe

News - Lorenzo Ottanelli 20.5.24
Tom Daley e Stefano Belotti

Chi è Stefano Belotti, il tuffatore azzurro che augura buon compleanno a Tom Daley

Lifestyle - Mandalina Di Biase 22.5.24
Ambra e il body shaming da parte della stampa quando aveva 17 anni: "Sottolineavano ovunque quanto fossi diventata grassa" - Ambra e il body shaming da parte della stampa quando aveva 17 anni - Gay.it

Ambra e il body shaming da parte della stampa quando aveva 17 anni: “Sottolineavano ovunque quanto fossi diventata grassa”

Culture - Redazione 22.5.24
Bingham Cup 2024, arriva a Roma il torneo internazionale di rugby inclusivo - In from the Side cover - Gay.it

Bingham Cup 2024, arriva a Roma il torneo internazionale di rugby inclusivo

Corpi - Federico Boni 20.5.24
Paola e Chiara singolo estivo Festa totale

Paola e Chiara, arriva il singolo “Festa totale”: “Il nostro grido d’amore forte e libero”

Musica - Emanuele Corbo 20.5.24

Continua a leggere

daniel craig queer guadagnino

Queer: “È fantastico, dura 3 ore e sarà a Venezia”. Luca Guadagnino: “È il film che avevo in testa da 35 anni”

News - Redazione 20.5.24
Venezia 2024, la leggendaria Isabelle Huppert presidente di giuria della Mostra del Cinema - Isabelle Huppert - Gay.it

Venezia 2024, la leggendaria Isabelle Huppert presidente di giuria della Mostra del Cinema

News - Redazione 8.5.24