Gabriele Albertini candidato sindaco di Milano? Rileggiamo 10 anni di dichiarazioni contro la comunità LGBT

Da Sindaco disse di no alle unioni civili, al matrimonio gay, al pride, all'omogenitorialità e alle adozioni per le coppie LGBT, paragonandoci agli onanisti. Questa sarebbe la scelta del centrodestra per sfidare Beppe Sala.

Gabriele Albertini candidato sindaco di Milano? Rileggiamo 10 anni di dichiarazioni contro la comunità LGBT - Gabriele Albertini - Gay.it
2 min. di lettura

Oggi 70enne, e già sindaco di Milano per due mandati, dal 1997 al 2006, Gabriele Albertini sarebbe stato scelto dal centrodestra come sfidante di Beppe Sala alle prossime elezioni per governare la città meneghina. Ne è convinto “Giornalettismo“, che parla di un Albertini a “un passo dal sì“.

Nel 2001 Giovanni Felice Mapelli e Roberto Schena presentarono un esposto al Procuratore della Repubblica Gerardo D’Ambrosio contro l’allora sindaco Albertini, che in riferimento al Pride disse: “Riguardo al GAY PRIDE… non capisco il senso di queste manifestazioni; a questo punto potrebbero ben manifestare anche gli onanisti… che sono sicuramente più numerosi e con i quali si identificherebbe gran parte delle persone… Una manifestazione più rappresentativa“. Onan, per chi non lo sapesse, era il masturbatore che per non procreare disperdeva il seme, proprio per questo motivo punito e maledetto da Dio.

A proposito dell’omosessualità, l’allora sindaco di Milano disse inoltre che «contraddice il fondamento stesso della società», per poi sottolineare come “non sono mai stato gay anche se vanno di moda i presidenti di regione omosessuali”, e come fosse “chiaro che il figlio di una coppia omosessuale cresce in un ambiente che quasi lo obbliga a essere omosessuale”. Nel 2013, da noi intervistato ribadì il proprio no alle unioni civili, al matrimonio per le coppie dello stesso sesso, al pride, all’omogenitorialità e alle adozioni per le coppie gay. Il motivo?

Ritengo che inserire un bimbo già colpito da un trauma in una coppia dello stesso genere possa aggiungere scompensi a una condizione già instabile a causa dell’abbandono dei genitori naturali. Questo non significa mettere in discussione l’affetto che un bambino può ricevere da una coppia dello stesso sesso. Però credo che un bambino proveniente da una situazione traumatica, come quella indotta dall’essere orfani, per trovare la serenità e l’equilibrio di cui ha diritto per crescere, debba avere un padre (uomo) e una madre (donna).

Dopo aver politicamente parlando resuscitato Letizia Moratti, ex sindaco promossa vicepresidente di Regione Lombardia nonché assessore alla sanità al posto di Giulio Gallera, il centrodestra lombardo punta quindi ad un clamoroso bis in salsa revival. Ma in questo caso con una piccola e decisiva differenza: saranno i milanesi a dover eventualmente votare Gabriele Albertini, possibile candidato contro Beppe Sala.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.
Avatar
Franzc Dereck 14.1.21 - 16:28

Lungi da poter far un outing : ma ho sempre pensato che fosse gay . Ed ha dette tutte quelle sciocchezze? Aveva ragione Sigmund Freud : i peggiori omofobi sono gay repressi!

Avatar
lollidaniele9gmailcom 14.1.21 - 16:17

vecchio decrepito

Trending

I film LGBTQIA+ della settimana 26 febbraio/3 marzo tra tv generalista e streaming - film queer - Gay.it

I film LGBTQIA+ della settimana 26 febbraio/3 marzo tra tv generalista e streaming

News - Federico Boni 26.2.24
FOTO: LUKE GILFORD

Kim Petras risponde ai commenti sessisti e transfobici: “Siete la piaga del pianeta”

Musica - Redazione Milano 26.2.24
Rosso, bianco e sangue blu 2? Taylor Zakhar Perez alimenta le speranze di un sequel - Rosso bianco e sangue blu - Gay.it

Rosso, bianco e sangue blu 2? Taylor Zakhar Perez alimenta le speranze di un sequel

Cinema - Redazione 26.2.24
Eurovision 2024, Angelina Mango vola secondo i bookmakers. Le ultime quote - Angelina Mango - Gay.it

Eurovision 2024, Angelina Mango vola secondo i bookmakers. Le ultime quote

News - Redazione 23.2.24
Amici 23, tutti gli allievi al Serale

Amici 23, da Dustin a Holden: tutti gli allievi al Serale

Culture - Luca Diana 25.2.24
Ricky Martin: "Se avessi fatto coming out nel 1999 credo che non avrei avuto lo stesso successo" - Ricky Martin per GQ - Gay.it

Ricky Martin: “Se avessi fatto coming out nel 1999 credo che non avrei avuto lo stesso successo”

Culture - Redazione 23.2.24

Hai già letto
queste storie?

Gabriel Attal: “Francesi vuol dire poter essere premier rivendicando apertamente la propria omosessualità” - VIDEO - Gabriel Attal 1 - Gay.it

Gabriel Attal: “Francesi vuol dire poter essere premier rivendicando apertamente la propria omosessualità” – VIDEO

News - Redazione 31.1.24
tdor-2023-milano

Milano: “dove sono finiti registro di genere e carriere alias?”

News - Francesca Di Feo 10.11.23
Xavier Espot Zamora, il premier di Andorra fa coming out: “Se può servire, sono felice di farlo” - Xavier Espot Zamora - Gay.it

Xavier Espot Zamora, il premier di Andorra fa coming out: “Se può servire, sono felice di farlo”

News - Redazione 13.9.23
donald-trump

Cancellata la norma voluta da Donald Trump che consentiva ai medici di negare le cure ai pazienti LGBT+

News - Redazione 12.1.24
alessia-crocini-paolo-mieli-nichi-vendola-gpa

“Parole di Paolo Mieli vergognose”, la reazione di Alessia Crocini dopo l’attacco a Vendola

News - Francesca Di Feo 28.11.23
Thailandia, parlamento approva quasi all'unanimità 4 progetti di legge sul matrimonio egualitario - Thailandia parlamento 3 - Gay.it

Thailandia, parlamento approva quasi all’unanimità 4 progetti di legge sul matrimonio egualitario

News - Redazione 22.12.23
Ambrogino d'Oro 2023 a Pucci, autore di battute omofobe su Zorzi e insulti a Schlein. Albiani: "È una porcata" - andrea pucci - Gay.it

Ambrogino d’Oro 2023 a Pucci, autore di battute omofobe su Zorzi e insulti a Schlein. Albiani: “È una porcata”

News - Federico Boni 16.11.23
Sammy Mahdi, il politico belga di destra che ha vinto lo show drag Non sono una Signora - Sammy Mahdi - Gay.it

Sammy Mahdi, il politico belga di destra che ha vinto lo show drag Non sono una Signora

News - Redazione 28.9.23