GAY RAMPANTI CRESCONO

Esce questo weekend nelle sale italiane "Le invasioni barbariche", seguito ideale di "Il declino dell'impero americano". Ma la carica trasgressiva si è ingrigita...

GAY RAMPANTI CRESCONO - Le invasioni barbariche - Gay.it
2 min. di lettura

Arrivano i barbari. Incitato dal coro di approvazione che l’ha accompagnato al Festival di Cannes, dove ha vinto la Palma d’Oro per la migliore sceneggiatura e per la migliore attrice (Marie-Josée Croze, a cui, essendo il film corale, quasi nessuno aveva pensato) sbarca nelle sale italiane Le invasioni barbariche di Denys Arcand, seguito ideale de Il declino dell’impero americano che il regista canadese aveva girato quasi vent’anni fa. Stessi personaggi, stessi attori con molte rughe in più e più spessore, un tema difficile (la morte per un male incurabile a cui va incontro uno di loro, il divorziato Rémy) ma una straordinaria leggerezza e una graffiante ironia nel criticare l’imbarbarimento culturale e la superficialità contemporanei. Ritorna anche il personaggio del canadese gay di originali italiane ma la versione nostrana sciuperà inevitabilmente il suo simpatico accento soprattutto quanto commenta “La nostra generazione ha subito prima le Brigate Rosse e adesso Berlusconi”. Si intravede anche il suo nuovo fidanzato ma forse è solo un amico, visto che in questo seguito non si accenna nemmeno alla sua omosessualità.

GAY RAMPANTI CRESCONO - Le invasioni barbariche 2 - Gay.it

Nel Declino parlava in continuazione di sesso e orinava sangue a causa di un’infezione, ne Le invasioni barbariche si limita a una brillante disquisizione di dieci minuti sul verbo ‘spompinare’.
Eh sì, i quattro uomini che in una casa di campagna esaltavano il sesso e il rampantismo negli Anni Ottanta sono ora un po’ acciaccati e disillusi (ma l’arrivismo sembra che l’abbia ereditato proprio il figlio di Remy, l’aggressivo manager Sébastien) e altrettano dicasi per le quattro donne che in palestra parlavano solo di uomini tra una parolaccia e l’altra.

GAY RAMPANTI CRESCONO - Le invasioni barbariche 3 - Gay.it

La Palma d’Oro assegnata a sorpresa a Marie-Josée Croze, la tossica Nathalie che fornisce la droga a Rémy per alleviargli i dolori, ha trovato un forte sostenitore nell’italiano Erri De Luca, il bravo scrittore ex attivista di sinistra che era in giuria e a questo proposito aveva dichiarato: «E’ stata l’attrice a dare il massimo in un piccolo ruolo scritto benissimo». Se il tono è inevitabilmente più nostalgico e pacato del primo episodio, non manca un forte sarcasmo nel descrivere l’accomiatarsi dalla vita del libertino Rémy che si autodefinisce “un socialista concupiscente” e dopotutto affronta la morte nel modo migliore possibile: circondato dai suoi più grandi amici.

GAY RAMPANTI CRESCONO - Lost in Translation - Gay.it

Tra le altre uscite della settimana ricordiamo Lost in Translation – L’amore tradotto della talentuosa Sofia Coppola con Bill Murray attore di mezz’età in crisi esistenziale ‘smarrito’ a Tokyo dove incontra Scarlett Johansson, e i due cartoni animati Alla ricerca di Nemo di Andrew Stanton (Disney/Pixar) e l’italianissimo Opopomoz di Enzo D’Alò.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Andrea Bossi con la sua amica Serena - foto dal canale TikTok pubblico di Serena

Andrea Bossi, l’omicidio di un ragazzo queer, ucciso soltanto per un pugno di gioielli?

News - Giuliano Federico 2.3.24
The History of Sound, via alle riprese del film con Paul Mescal e Josh O’Connor innamorati - The History of Sound di Oliver Hermanus - Gay.it

The History of Sound, via alle riprese del film con Paul Mescal e Josh O’Connor innamorati

Cinema - Redazione 29.2.24
David Utrilla - da 37 anni vive con Hiv

A volte dimentico di avere l’Hiv: la nostra serie per raccontare l’importanza dell’equazione U=U

Corpi - Daniele Calzavara 2.3.24
Ghana legge anti LGBTI approvata dal parlamento

Ghana, il parlamento approva la legge anti-LGBTI, il Presidente Akufo-Addo firmerà?

News - Giuliano Federico 28.2.24
I SAW THE TV GLOW (2024)

I Saw The Tv Glow: guarda il trailer dell’attesissimo film horror trans* – VIDEO

Cinema - Redazione Milano 29.2.24
Francesco Panarella

Francesco Panarella e il morbo di Kienbock: “Recitare mi ha salvato la testa”

Culture - Luca Diana 28.2.24

Hai già letto
queste storie?

Saltburn è uscito, ecco dove vederlo e cosa sapere - Saltburn - Gay.it

Saltburn è uscito, ecco dove vederlo e cosa sapere

Cinema - Redazione 22.12.23
ALL OF US STRANGERS

Paul Mescal e Andrew Scott innamorati in All Of Us Strangers, guarda l’emozionante trailer

Cinema - Riccardo Conte 22.9.23
37°MiX Milano, il programma completo del Festival Internazionale di Cinema LGBTQ+ e cultura queer - SILVER HAZE FOTO 2 - Gay.it

37°MiX Milano, il programma completo del Festival Internazionale di Cinema LGBTQ+ e cultura queer

Cinema - Federico Boni 19.9.23
Rotting in the Sun

Rotting in the Sun racconta il peggio della nostra comunità

Cinema - Riccardo Conte 20.9.23
amanda Bynes in she's the man

She’s The Man è ancora un (inconsapevole) classico queer del cinema

Cinema - Riccardo Conte 22.11.23
Golden Globe 2024, pioggia di nomination LGBTQIA+. Da Compagni di Viaggio a Barbie, Rustin e Maestro - golden globe 2024 - Gay.it

Golden Globe 2024, pioggia di nomination LGBTQIA+. Da Compagni di Viaggio a Barbie, Rustin e Maestro

Cinema - Federico Boni 12.12.23
I film LGBTQIA+ della settimana 18/24 settembre tra tv generalista e streaming - film lgbt settembre - Gay.it

I film LGBTQIA+ della settimana 18/24 settembre tra tv generalista e streaming

Cinema - Federico Boni 18.9.23
Povere Creature di Lanthimos, capolavoro di libertà sessuale e autodeterminazione femminista. Recensione - 030 PT Atsushi Nishijima 20211110 00201 1 - Gay.it

Povere Creature di Lanthimos, capolavoro di libertà sessuale e autodeterminazione femminista. Recensione

Cinema - Federico Boni 18.1.24