Chi è Miguel Shema, l’attivista che parla di razzismo su Grindr (e non)

Il content creator francese utilizza la sua piattaforma per denunciare e spiegare cosa significa essere persone queer e BIPOC nel 2023.

ascolta:
0:00
-
0:00
grindr Miguel Shema razzismo
grindr Miguel Shema razzismo
2 min. di lettura

TW: razzismo

Cosa significa essere queer e una persona nera e queer nel 2023?

Miguel Shema non è solo un content creator, ma soprattutto uno studente di medicina e giornalista presso il Bondy Blog – media francese incentrato sulla diversità etnica in Francia – che denuncia la ‘feticizzazione’ dei corpi neri nella comunità LGBTQIA+, e molto altro.

Shema è fondatore del progetto Personnes Racisées Vs Grindr (su Instagram @pracisees_vs_grindr), pagina che raccoglie tra testimonianze e denunce, di persone razzializzate e BIPOC (Black, Indigenous, & People of Color Movement) sulle dating apps. evidenziando come nemmeno la comunità LGBTQIA+ sia esente dal razzismo interiorizzato.

Al contrario, esce fuori in forma di costante sessualizzazione che oggettifica i corpi, tra stereotipi retrogradi, commenti indesiderati, e fantasie che sembrano uscite dal XVII secolo.

Un progetto nato a Belleville nel 2018, quando all’ennesimo commento indesiderato su Grindr e ispirato dall’account Black Women vs Dating Apps – pagina incentrata sullo stesso problema ma dal punto di vista delle donne nere, misteriosamente sospesa nel 2918 in seguito a svariate polemiche degli utenti bianchi nei dms – Shema ha pensato di creare un nuovo account che includesse il punto di vista della comunità gay e nera: “Prima per una ragione egoistica e dimostrare a me stesso che non ero l’unico a sperimentare quella feticizzazione e ipersessualizzazione razziale” raccontava in un articolo su Bondy Blog “Ma soprattutto per creare uno spazio dove tutte le persone razzializzate potessero esprimere e condividere la propria esperienza, e anche come differisce se si è asiatici, neri, o arabi”.

La pagina non solo ha visto una graduale impennata di followers, ma ampliato una conversazione che continuiamo a considerare di nicchia, anche quando parliamo di soggettività LGBTQIA+, notando come su queste app il razzismo è disinibito e quasi legittimato, tanto da passare sottoforma di ‘lusinga’ : “La verità è che per i bianchi non è un problema. Per loro chi leggeva doveva sentirsi felice che lo sguardo dei bianchi fosse ricaduto su di loro“.

È l’effetto collaterale di un razzismo sistemico che si estende ad ogni ambito pubblico della vita quotidiana, incluso quello sanitario.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Miguel Shema (@shema_paris)

Perché come evidenzia Shema in un’intervista per Brut, i bias dell’ambito medico sono spesso non voluti, e risalgono a false credenze che anche la medicina fatica a scrollarsi di dosso: dalla Sindrome Mediterranea – stereotipo culturale che ritiene le persone BIPOC esagerino sintomi e dolori, senza ricevere le cure e l’assistenza che meriterebbero – alla ‘animalizzazione del corpo’, portando alla somministrazione di farmaci estremamente superiore rispetto i pazienti bianchi, con parecchi casi di morte.

Miguel Shema sarà ospite Domenica 2 Luglio allo Sherocco Festival 2023 per parlare di corpi non bianchi, sguardo non bianco, e feticizzazione.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Angelina Mango è pronta per l'Eurovision Song Contest che si terrà a maggio in Svezia

Perché Angelina Mango può vincere Eurovision 2024

Musica - Emanuele Corbo 11.4.24
Pietro Fanelli, Isola dei Famosi 2024

Pietro Fanelli, chi è il naufrago dell’Isola dei Famosi 2024?

Culture - Luca Diana 10.4.24
Raffaella Carrà - la sua casa a Via Nemea 21 a Roma è in vendita

La casa di Raffaella Carrà a Roma Nord è in vendita, ma nessuna piazza ha il suo nome

Musica - Mandalina Di Biase 11.4.24
Papa Francesco Dignitas Infinita - Chiesa Cattolica - Vaticano

Il documento del Vaticano che mette l’intera comunità LGBTI ai margini: teoria gender, surrogata, bambini e altre mistificazioni reazionarie

Culture - Giuliano Federico 8.4.24
Back to Black, recensione del biopic su Amy Winehouse. Il ricordo di un'icona sconfitta dall'amore - BackToBlack2024 - Gay.it

Back to Black, recensione del biopic su Amy Winehouse. Il ricordo di un’icona sconfitta dall’amore

Cinema - Federico Boni 11.4.24
Ciao Maschio 2024, intervista alle Karma B: "Caro Salvini le facciamo questa domanda...." - Karma B Ciao Maschio 4 - Gay.it

Ciao Maschio 2024, intervista alle Karma B: “Caro Salvini le facciamo questa domanda….”

Culture - Federico Boni 12.4.24

Leggere fa bene

Roberto Vannacci accusato di istigazione all'odio e difeso dalla Lega di Salvini

“Vannacci ha istigato all’odio razziale” l’accusa, la Lega di Salvini lo difende

News - Redazione Milano 26.2.24
Mahmood insulti social su TikTok

Mahmood, insulti razzisti su TikTok: “si è sbiancato”

Musica - Redazione Milano 20.1.24
arcigay

Chi sono io? Un kit per andare a scuola senza paura

Guide - Redazione Milano 7.11.23
Fka Twigs per Calvin Klein (2023)

Perché hanno censurato FKA Twigs, tra oggettificazione sessuale e double standard

Corpi - Redazione Milano 12.1.24
(Phonoplay International)

Adorabile Jodel, in Svizzera arriva il primo gruppo per uomini gay!

Lifestyle - Redazione Milano 31.1.24
c'è ancora domani

Per fortuna c’è ancora Paola Cortellesi

Cinema - Riccardo Conte 14.11.23
Il Colore Viola (2024)

“Il Colore Viola”, tutto quello che sappiamo sulla nuova versione (anche) queer

Cinema - Redazione Milano 10.1.24
Grindr Teramo

Teramo, in tre ingannavano uomini gay via Grindr: estorsione sotto minaccia, andranno a processo

News - Francesca Di Feo 20.3.24