Guida all’uso della bandana (o Hanky) che gli etero ci hanno rubato

La gente che vedi per strada non sa che l'origine di molti capi che indossa risiede nella cultura gay, e questo non è per niente giusto. Ecco la guida alle bandane.

codice hanky
4 min. di lettura

La Bandana (o Hanky)

Come ben sappiamo con la moda, attraverso i vestiti, comunichiamo più di quanto non facciamo  a parole in una vita intera. Questo ci è possibile farlo anche attraverso le bandane, i fazzoletti o in inglese Hanky.

Ma cosa comunichiamo? Beh, in alcuni casi, grazie alla bandana per esempio, possiamo comunicare i nostri gusti e preferenze sessuali, mentre gli etero le indossano perché credano sia cool.

Certo, forse questo non lo sapeva Berlusconi quando nel lontano 2009, insieme ai coniugi Blair, che non volevano essere fotografati con lui e la sua bandana, passeggiavano per le strade di Porto Cervo, ed è possibile che certi omofobi siano all’oscuro del messaggio che si nasconde dietro al colore e al posizionamento delle bandane su di noi, anche per questo vogliamo far luce sugli usi delle bandane e del codice Hanky, poiché  “grazie” agli etero e ai praticanti di una certa schiera politica, si è fatto, a loro insaputa, del ”look gay” la propria cup of coffee, perdendosi nella cultura di massa.

La gente che vedi per strada non sa che l’origine di molti capi che indossa risiede nella cultura gay, e questo non è per niente giusto.

 

codice hanky

Alcune persone, ma anche alcuni libri, suggeriscono che le basi del codice hanky potrebbero risalire al 1800, quando gli uomini in regioni isolate dell’ovest americano indossavano fazzoletti rossi per indicare che erano disposti a prendere il ruolo di una donna in una danza. Tuttavia, questo è probabilmente falso: non è mai stato verificato. 

Più solidamente, i semi per il codice sembrano essere stati gettati negli anni ‘70, quando alcuni uomini gay hanno iniziato a indossare le bandane secondo le linee guida pubblicate su The Village Voice, un giornale del Village di New York City.

Significato e definizione del codice hanky (o bandana)

Il “codice della bandana” (chiamato anche “codice Hanky”si riferisce ad un sistema il cui scopo è quello di rendere noto il proprio interesse per alcuni orientamenti e pratiche sessuali. Questo veniva fatto indossando una bandana di un certo colore, di solito nella tasca posteriore dei pantaloni (la scelta della tasca è importante, ci torneremo più avanti).

Era un modo per gli uomini gay, e per i membri della comunità BDSM dagli anni ’60 agli anni ’80, di segnalare segretamente i loro interessi sessuali in un’epoca in cui l’omosessualità era molto disapprovata.

Questo codice si è rivelato utile anche in ambienti affollati come i bar gay, dove il rumore e la folla potrebbero rendere difficile stabilire una connessione con qualcuno.

Storia del codice Hanky

Il Codice Hanky è stato creato in un periodo in cui le discussioni aperte sulla sessualità (specialmente tra due uomini) erano illegali, così come l’essere gay.

È stato quindi creato e utilizzato dalle comunità di uomini gay, e permetteva con un semplice sguardo di far sapere il proprio orientamento sessuale, così come la propria preferenza per certe pratiche secondo il colore e la posizione della bandana.

Era in un certo senso un modo più facile per comunicare (comunicazione non verbale) i propri interessi e preferenze sessuali. Inoltre, i termini “codice del fazzoletto” e “codice della bandana” entrarono a far parte del lessico gay.

All’interno della cultura popolare, i riferimenti al codice del fazzoletto alla fine apparvero nella letteratura, nel cinema e nell’arte. Questi sviluppi non solo documentarono il fenomeno, un tempo clandestino, ma crearono anche una documentazione culturale dell’emergere di un’identità maschile gay.

codice hanky

Questi riferimenti culturali hanno attraversato i decenni. Un declino nell’uso del “codice del fazzoletto” a metà degli anni ’80 fu attribuito alla riduzione delle pratiche di sesso anonimo a causa dell’aumento dell’HIV/AIDS.

Negli anni ’90, una bandana a scacchi bianchi e neri che rappresentava la volontà di impegnarsi nel sesso sicuro apparve nei codici delle bandane. Questo fu fatto per aumentare la consapevolezza sull’HIV/AIDS e l’importanza di fare sesso sicuro.

Oggi, nell’era moderna del sesso gay legalizzato e delle applicazioni di dating, l’Hanky Code è diventato più un modo alla moda per iniziare una conversazione nei bar gay, piuttosto che un modo attivo per sollecitare il sesso.

Come indossare la bandana secondo il Codice Hanky 

Il modo di indossare una bandana secondo il “codice hanky” è molto semplice: basta indossarla nella tasca posteriore dei pantaloni.

Le preferenze sessuali saranno poi in parte indicate dalla tasca in cui la bandana è posta:

il dominante/attivo indossa una bandana nella tasca sinistra;

il dominato/passivo indossa una bandana nella tasca destra.

Ma anche il colore della bandana era associato a una specifica pratica sessuale o a un particolare feticcio.

Significato dei colori della bandana

In effetti, le bandane di diversi colori indicavano le preferenze sessuali o le pratiche desiderate.

Così, il codice del fazzoletto è iniziato con l’uso di bandane rosse per identificare discretamente i praticanti del fisting o nere per il sadomaso, azzurre per il sesso orale. Ma non è tutto. Considerando le infinite sfumature della sessualità, il Codice Hanky fu ben più complesso.

Una lista per decifrare il significato di tutti i colori è stata anche creata man mano che si aggiungevano altre associazioni di colori e feticci.

codice hanky

I gruppi e le comunità queer hanno poi stampato le liste dei significati dei diversi colori della bandana tascabile per distribuirli. Negozi, librerie e cataloghi erotici hanno poi fornito liste di decodificatori per acquistare bandane, mentre i bar gay hanno stampato le liste con tutte le informazioni.

Movimento LGBTQIA+

Oggi il codice del foulard è meno presente, anche se ancora usato da alcuni membri della comunità LGBTQIA+, dunque oggi quando si pensa al codice hanky, lo si pensa più per iniziare una conversazione che non per fantasticare di finire al con l’interlocutore.

Ora che sai tutto del Codice Hanky, se vuoi puoi mostrare la tua appartenenza ad un gruppo, oppure – viva la moda –  se vuoi aggiungere un tocco di originalità al tuo stile, sentiti libero di indossare la bandana che ti pare, come ti pare. Sarai frainteso? Evviva.

codice hanky

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

glaad-gaming-report

Il 17% dellǝ appassionatǝ di videogames è queer, ma l’industria ci rappresenta? Il rapporto di GLAAD

Culture - Francesca Di Feo 14.2.24
Foto: SchiDechDaily

Parità di genere nella Preistoria? Le donne erano cacciatrici come gli uomini (e anche meglio!)

News - Redazione Milano 20.2.24
Marco Mengoni e Mahmood una canzone insieme

Marco Mengoni e Mahmood, una canzone insieme

Musica - Mandalina Di Biase 23.2.24
“Specchio specchio delle mie brame”, la sexy gallery social vip tra Mahmood, Evans, Keoghan, Bailey e altri - Specchio 8 - Gay.it

“Specchio specchio delle mie brame”, la sexy gallery social vip tra Mahmood, Evans, Keoghan, Bailey e altri

Culture - Redazione 23.2.24
Ricky Martin: "Se avessi fatto coming out nel 1999 credo che non avrei avuto lo stesso successo" - Ricky Martin per GQ - Gay.it

Ricky Martin: “Se avessi fatto coming out nel 1999 credo che non avrei avuto lo stesso successo”

Culture - Redazione 23.2.24
Lux Pascal, la sorella di Pedro Pascal nel cast di Summer War. Sarà il suo primo film dopo il coming out - Lux Pascal e Pedro - Gay.it

Lux Pascal, la sorella di Pedro Pascal nel cast di Summer War. Sarà il suo primo film dopo il coming out

News - Redazione 23.2.24

Continua a leggere

"Ora non ho più paura", Elodie presenta il suo nuovo progetto "Red Light" - Screenshot 2023 10 05 14 54 29 38 1c337646f29875672b5a61192b9010f9 - Gay.it

“Ora non ho più paura”, Elodie presenta il suo nuovo progetto “Red Light”

Musica - Redazione Milano 5.10.23
The New Look, Ben Mendelsohn è Christian Dior nel primo trailer della serie - The New Look - Gay.it

The New Look, Ben Mendelsohn è Christian Dior nel primo trailer della serie

Serie Tv - Redazione 18.1.24
hermes-nicolas-peuch-adotta-tuttofare

Nicolas Peuch, erede di Hermès, adotta il suo tuttofare per lasciargli un patrimonio di 10 miliardi di euro

News - Francesca Di Feo 5.12.23
Kaiser Karl, Daniel Brühl è Karl Lagerfeld nella prima immagine ufficiale - Kaiser Karl - Gay.it

Kaiser Karl, Daniel Brühl è Karl Lagerfeld nella prima immagine ufficiale

Serie Tv - Redazione 12.1.24
marco mengoni gay it adriano russo vogue hong kong

Marco Mengoni dice che nessuno può nascondere le emozioni: è su Vogue HK nei ritratti di Adriano Russo

News - Redazione Milano 14.9.23
giacomo cavalli gay.it

Giacomo Cavalli, dal surf alle luci della moda: ecco tutto quello che sappiamo su di lui

Lifestyle - Luca Diana 20.9.23
CameraModaUnarAFG photo da IG: Tamu McPherson

Milano Fashion Week e lotta alla discriminazione, siglato accordo tra Unar e Camera della Moda

Lifestyle - Mandalina Di Biase 20.2.24
Mahmood inSAFE FROM HARM A FILM BY WILLY CHAVARRIA

Mahmood, il video integrale di Willy Chavarria designer di collezioni non binarie

Lifestyle - Mandalina Di Biase 13.2.24