“I Am Samuel”, Kenya bandisce documentario gay perché “inadatto ai bimbi e contro la Costituzione”

La storia di Samuel, vittima di omofobia e violenza, censurata. "Umilia il cristianesimo".

"I Am Samuel", Kenya bandisce documentario gay perché "inadatto ai bimbi e contro la Costituzione" - iamsamuel - Gay.it
2 min. di lettura

"I Am Samuel", Kenya bandisce documentario gay perché "inadatto ai bimbi e contro la Costituzione" - I Am Samuel - Gay.it

Il Kenya Film Classification Board (KFCB) ha annunciato di aver bandito un documentario intitolato I Am Samuel, che descrive la lotta all’omofobia di un omosessuale keniota, innamorato di un altro uomo. Secondo il KFCB, il film è “inaccettabile e umiliante per il cristianesimo“, andando contro i valori del Kenya e la costituzione del Paese.

Christopher Wambua, il capo del consiglio di amministrazione, ha dichiarato che il film è un “offesa all’articolo 45” della costituzione, che “riconosce la famiglia come unità fondamentale della società e definisce il matrimonio come tra due persone di sesso opposto”. “Inoltre, le nostre leggi, la nostra cultura e il credo della nostra società sono nella sacrosanta istituzione della famiglia“, ha detto Wambua.

Ha poi aggiunto che l’analisi del Kenya Film Classification Board ha rilevato che I Am Samuelpropaga valori che sono in dissonanza con la nostra costituzione, cultura, valori e norme“. Wambua ha affermato che il documentario “potrebbe facilmente esporre i gruppi vulnerabili, compresi i bambini, a contenuti inadatti“. Human Rights Watch (HRW) ha condannato il divieto, affermando che la lotta per i diritti delle persone LGBT+ in Kenya non sarà messa a tacere.

Neela Ghoshal, direttrice associata del programma per i diritti di lesbiche, gay, bisessuali e transgender di HRW, si è interrogata su come il film sia andato contro i valori del Kenya. Ghoshal ha affermato che le persone LGBT+ devono “prendere il loro posto” all’interno della società kenyota, “sfidando la discriminazione e rivendicando i propri diritti“.

Durante i miei anni in Kenya, i valori che ho visto in azione ogni giorno includevano cura e gentilezza, tolleranza e apertura alla differenza“, ha affermato Ghosal. “Il Kenya è diverso in ogni modo: geograficamente, etnicamente, religiosamente e, sì, in termini di orientamento sessuale e identità di genere”. Ghosal ha affermato che i “deboli” tentativi del KFCB di censurare I Am Samuel non avranno successo perché “la censura raramente” ha successo. “Nel tentativo di continuare negare l’esistenza e i diritti delle persone LGBT, KFCB è dalla parte sbagliata della storia“, ha scritto Ghosal.

Il regista di I Am Samuel Pete Murimi ha dichiarato il film è importante perché consentirà ai keniani di avere un “dialogo costruttivo sui diritti LGBTQ in Kenya”. “Il film dimostra quanto abbiamo in comune“, ha detto Murimi. “Ci innamoriamo tutti, tutti combattiamo con le aspettative della famiglia… la differenza più grande è che Samuel, il nostro personaggio principal,e ha dovuto fare i conti anche con l’omofobia e la violenza“.

La comunità LGBT+ in Kenya affronta persecuzioni e discriminazioni. La legge keniota criminalizza l’intimità tra persone dello stesso sesso ai sensi della sezione 162 del codice penale del Paese, rendendola punibile con 14 anni di reclusione. Nel 2018, il KFCB aveva vietato un film intitolato Rafiki, che descriveva una storia d’amore lesbica. Divieto poi annullato da un tribunale, con successivi grandi incassi al box office nazionale.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Marco Mengoni e Mahmood una canzone insieme

Marco Mengoni e Mahmood, una canzone insieme

Musica - Mandalina Di Biase 23.2.24
La storia di Radclyffe Hall: così fu censurato il primo romanzo lesbico della letteratura - Sessp 38 - Gay.it

La storia di Radclyffe Hall: così fu censurato il primo romanzo lesbico della letteratura

Culture - Federico Colombo 20.2.24
Lux Pascal, la sorella di Pedro Pascal nel cast di Summer War. Sarà il suo primo film dopo il coming out - Lux Pascal e Pedro - Gay.it

Lux Pascal, la sorella di Pedro Pascal nel cast di Summer War. Sarà il suo primo film dopo il coming out

News - Redazione 23.2.24
transgender allattamento seno

Le mamme transgender e i genitori AMAB possono allattare: lo dice la scienza

Corpi - Francesca Di Feo 22.2.24
@giorgiominisini_

Giorgio Minisini contro gli stereotipi: perché essere maschio alfa, quando puoi stare bene? – L’intervista

Corpi - Riccardo Conte 21.2.24
Foto: SchiDechDaily

Parità di genere nella Preistoria? Le donne erano cacciatrici come gli uomini (e anche meglio!)

News - Redazione Milano 20.2.24

I nostri contenuti
sono diversi

africarivista.it

Mauritius, la Corte Suprema ha depenalizzato l’omosessualità

News - Redazione 6.10.23
uganda-aggressione-attivista

Uganda, attivista per i diritti LGBTQIA+ accoltellato in pieno giorno nei pressi della sua abitazione

News - Francesca Di Feo 4.1.24
burkina-faso-lgbt-africa

Africa, in Burkina Faso il filorusso Traorè vieta le trasmissioni LGBTQIA+

News - Francesca Di Feo 28.8.23
Johannesburg Pride 2023, in migliaia per sostenere la comunità LGBTQIA+ dell’Uganda - Johannesburg Pride 2023 - Gay.it

Johannesburg Pride 2023, in migliaia per sostenere la comunità LGBTQIA+ dell’Uganda

News - Redazione 30.10.23
nigeria-arrestate-76-persone

Nigeria, arrestate 76 persone perché omosessuali a una festa di compleanno

News - Francesca Di Feo 24.10.23
kenya lgbt tiktok

TikTok collabora con il governo del Kenya per vietare tutti i contenuti LGBTQIA+

News - Redazione 28.9.23
nigeria matrimonio omosessale rilasciate 69 persone su cauzione - cover: The legend of the underground HBO

Nigeria, parteciparono a un matrimonio gay, 69 persone dovranno portare le prove della propria innocenza: rilasciate su cauzione

News - Redazione Milano 21.9.23
ghana-cardinale-contro-disegno-di-legge-omofobo

Ghana, il Cardinale Turkson contro la legge anti-LGBTQI+: “L’omosessualità andrebbe capita, non criminalizzata”

News - Francesca Di Feo 29.11.23