Intervista a K.NGSLEY: “La mascolinità tossica è la piaga della società di oggi”

A Gay.it parla Kingsley Gbadegesin, inventore del brand, che nasce come movimento black, queer e femme.

Kingsley Gbadegesin intervista gay.it
4 min. di lettura

Black, queer and femme”, tre parole che Kingsley Gbadegesin (@k.ngsley) usa per definire il suo brand. Dopo un’esperienza da Versace, Loewe e Celine, il designer e attivista nigeriano-americano fonda il marchio K.ngsley (k.ngsley.com).

Più che come brand, K.ngsley nasce come un movimento con l’obiettivo di riformulare il modo in cui i corpi black, queer e femme vengono visti, grazie a capi dal taglio minimal, sensuale e genderless. Un movimento che sottolinea l’importanza di forgiare un futuro in cui è possibile amare chiunque senza paura. Una risposta concreta alla mascolinità tossica che ancora è presente in gran parte del mondo. E i capi di Gbadegesin sono un dito medio alzato proprio a quella parte di mondo.

Non solo abbigliamento: infatti K.ngsley, a metà di quest’anno, ha lanciato anche una linea di sex positive gioielli tutti Made in Italy. Noi lo abbiamo incontrato e questo è quello che ci ha raccontato.

Intervista a K.NGSLEY: “La mascolinità tossica è la piaga della società di oggi” - Schermata 2021 12 26 alle 17.24.55 - Gay.it
Ritratto di Kingsley Gbadegesin

Un passato da autodidatta per poi arrivare a lavorare con maison come Versace, Loewe e Celine. Durante la pandemia da Covid-19 hai deciso di aprire il tuo brand K.NGSLEY. Raccontaci com’è andata e cosa ti ha spinto a farlo.

È nato tutto come un piccolo progetto. Ho realizzato un prototipo del FIST tank per me, per andare a ballare, prima che fosse in produzione. Quando poi l’ho postato sui social è esploso. Non sapevo cosa aspettarmi, ma ho deciso di buttare benzina sul fuoco mediatico e così è nato K.NGSLEY.

Hai dichiarato che il tuo brand è “made for the girls by the girls, rooting for everybody”. Puoi spiegarci questa frase?

Significa che traggo ispirazione dalla comunità, perché ci vuole coraggio a essere se stessi e c’è qualcosa di magico in questo. L’energia e la passione che portiamo nei luoghi in cui siamo.

Cosa non ti piace del mondo della moda?

La sua velocità.

Inclusività è la parola di tutti. Cosa ne pensi?

Essere presenti conta e credo che sia davvero importante vederci, e vedere la nostra comunità, in luoghi che un giorno vorremmo rappresentare..

Kingsley Gbadegesin intervista gay.it
Modello di Tank Top (Vintage Pink “FIST” Ribbed Tank) di k.ngsley

Parlando delle tue collezioni tutto nasce dal Tank Top. Cosa rappresenta per te questo capo e perché è così importante?

Un aspetto di cui sono entusiasta è il lato queer del tanktop, ma anche il fatto che celebra il sé più autentico. La mascolinità tossica è la piaga della società di oggi, e nella comunità nera non fa eccezione, ma è più sfumata. C’è un particolare tipo di orgoglio o vergogna associato ad essa, e c’è un’idea ben definita di ciò che un uomo nero dovrebbe essere. I Tank Tops sono spesso legati all’immagine del black maledom, così ho preso quel simbolo e luogo comune e l’ho cancellato. Elevato, rielaborato per poi reclamarlo. Ed è il saper dare una nuova luce, un nuovo significato agli oggetti, che mi ispira veramente, come ho fatto con il tanktop.

Quali sono secondo te le celebrities più giuste nel panorama contemporaneo?

Ora, sicuramente la comunità LBGTQIA+! Amo come ognuno di loro si sia creato la propria strada e abbia deciso come mostrarsi al mondo. La loro autenticità è la chiave del loro successo. Faccio il tifo per tutte le GIRLS da Lil Nas X, KAYTRANADA, Zaya Wade, Kiddy Smile, MNEK a Sara Ramirez.

Kingsley Gbadegesin intervista gay.it

Hai da poco lanciato la tua linea gioielli Made in Italy. Qual è il concept creativo di questa nuova avventura?

Dopo il grande successo della main line, mi sono chiesto quale potesse essere lo step successivo. E ho realizzato insieme a K.L una linea di gioielli, qualcosa che catturasse l’attenzione. Dopo varie idee, siamo arrivati alla PrEP. Il lavoro è stato molto meticoloso e abbiamo cercato di riprodurre al meglio il vero colore della pillola. Colore che nella comunità queer è molto conosciuto. Per le persone queer che prendono la pillola è come dire “sono in PrEP”, ma senza dirlo.

Hai progetti futuri da svelare? Ci dai qualche indizio? Quali sono i programmi?

Al momento stiamo lavorando sulla collezione C1A2, e sono molto contento per come sta venendo.

Conosci bene l’Italia: cosa pensi della recente bocciatura di una proposta di legge contro l’omotransfobia?

Mi si è spezzato il cuore quando ho visto sui social media il Governo italiano applaudire all’affossamento del ddl ZAN. È un enorme passo indietro, su una strada che è già piena di ostacoli. Nessuno dovrebbe avere la percezione di non essere preso in considerazione, di non esistere. L’affossamento della legge però rappresenta proprio questo.

Kingsley Gbadegesin intervista gay.it

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Giovanni Donzelli foto instagram @giovadonze

Giovanni Donzelli di Fratelli d’Italia, outing di sua moglie che spiega “È un marito etero”

Culture - Mandalina Di Biase 9.4.24
Leo Gullotta e l'amore per Fabio Grossi a Domenica In: "Stiamo insieme da 43 anni, anni rispettosi, affettuosi, amorosi" - Leo Gullotta - Gay.it

Leo Gullotta e l’amore per Fabio Grossi a Domenica In: “Stiamo insieme da 43 anni, anni rispettosi, affettuosi, amorosi”

News - Redazione 15.4.24
Challengers, recensione. Il travolgente ed eccitante triangolo omoerotico di Luca Guadagnino - TIRE TOWN STILLS PULL 230607 002 RC - Gay.it

Challengers, recensione. Il travolgente ed eccitante triangolo omoerotico di Luca Guadagnino

Cinema - Federico Boni 12.4.24
Jakub Jankto coming out

Jakub Jankto: “Agli altri calciatori gay dico di fare coming out. Non abbiate paura, non succede nulla”

Corpi - Redazione 17.4.24
La Rappresentante di Lista, "Paradiso" è il nuovo singolo

La Rappresentante di Lista ci porta in “Paradiso” con il nuovo singolo. Ascolta l’anteprima

Musica - Emanuele Corbo 16.4.24
Emma Marrone e Nicolò De Devitiis, Le Iene

Emma Marrone a Le Iene: “Mi piacerebbe diventare madre. Ho 39 anni e tutti gli strumenti per esserlo”

Culture - Luca Diana 16.4.24

Continua a leggere

piccioli Hulk

Chi ha tinto di rosa l’Incredibile Hulk

Culture - Redazione Milano 18.10.23
Paola Cortellesi ospite speciale all'Università Luiss Guido Carlo di Roma (foto: LaRepubblica)

Il discorso di Paola Cortellesi contro gli stereotipi: “Biancaneve faceva da colf ai nani”

Culture - Redazione Milano 11.1.24
Mahmood inSAFE FROM HARM A FILM BY WILLY CHAVARRIA

Mahmood, il video integrale di Willy Chavarria designer di collezioni non binarie

Lifestyle - Mandalina Di Biase 13.2.24
libri mascolinita tossica patriarcato

Abbasso il macho: 5 libri per riscrivere la maschilità

Culture - Federico Colombo 29.11.23
Galles, il 33% della popolazione si definisce queer - Galles - Gay.it

Galles, il 33% della popolazione si definisce queer

News - Redazione 21.12.23
hermes-nicolas-peuch-adotta-tuttofare

Nicolas Peuch, erede di Hermès, adotta il suo tuttofare per lasciargli un patrimonio di 10 miliardi di euro

News - Francesca Di Feo 5.12.23
ghana-legge-anti-lgbt-ghana

Ghana, legge anti-gay, parla un attivista LGBTI: “La comunità viene già perseguitata, ma abbiamo una speranza”

News - Francesca Di Feo 12.3.24
Nicolas Maupas

Nicolas Maupas: “È una bella rivincita dare volto a personaggi maschili fragili”

Culture - Luca Diana 4.1.24