Giuliana De Sio: “È una vita che mi batto per le adozioni, gay e non”

Giuliana De Sio torna al cinema: dopo tanta tv, dal 30 marzo sarà al cinema con La verità, vi spiego, sull'amore.

Giuliana De Sio: "È una vita che mi batto per le adozioni, gay e non" - desio - Gay.it
5 min. di lettura

È bella, ma inconsapevole. Ha un corpo che sfida le leggi della fisica, ma si sente buffa. Sogna il cinema, ma lavora (quasi) sempre in tv. Ha un animo tormentato, ma sembra una stronza. Quando la incontro è per parlare de La verità, vi spiego, sull’amore, il nuovo film di Max Croci che dal 30 marzo approderà nelle sale di tutta Italia. “Ho scelto di esserci perché il regista mi ha trasmesso tanta energia e perché il mio personaggio è davvero curioso. Sarò una nonna sprint, irriverente e anche un po’ mignotta” mi racconta l’iconica Giuliana e aggiunge: “Le donne sono tante cose: anche terribilmente stronze. Io, ad esempio, sono amata dai gay, ma ancor di più dalle trans”. E al grido di “Io sono animata da una disperata vitalità”, la De Sio del cinema italiano parla del suo nuovo personaggio, di Annalisa Bottelli, di Ballando con le Stelle, del mondo gay, di quello trans, ma anche di adozioni e di alcune serate a tinte arcobaleno con l’amico Ferzan Ozpetek.

Dopo tanto tempo, ritorna al cinema. Che effetto le fa?

È bello. È molto bello. Il cinema è il mio posto o, quantomeno, è il posto che sento più mio. Anche molto più della televisione.

Sta rinnegando qualcosa?

Io? Assolutamente! Frequento la televisione da quando avevo diciotto anni e chissà per quanto ancora la frequenterò. La verità è che mi manca terribilmente il cinema. Ho scelto di esserci in questo film perché il regista mi ha trasmesso tanta energia e perché il mio personaggio è davvero curioso. 

E non ha paura che tutta questa tv possa inquinare la sua carriera di attrice?

Oggi come oggi non s’inquina più nessuno. Siamo tutti inquinati! Negli anni penso di aver dimostrato molto e son certa che un programma tv, piuttosto che una fiction, non tolga nulla né a me, né al mio lavoro. Penso, piuttosto, che il diversificare arricchisca il curriculum, ma soprattutto il bagaglio umano dell’esperienza. 

A Ballando con le Stelle, ad esempio, come si sta trovando?

Benissimo, anche se sono stremata! Dietro c’è davvero tanta fatica fisica e anche quella psicologica, in quel contesto, non è da meno. Sarebbe molto più divertente, se fosse tutto più leggero, invece lì si fa sul serio. Poi, il paso doble che farò stasera, mi da un’ansia inenarrabile. 

Nello show di Milly ha mostrato un lato inaspettato del suo carattere…

Ci stiamo stupendo tutti della mia reazione. In fondo, quello che voglio, e che cerco da sempre, è lo stupore e stavolta mi sono stupita anch’io. 

Giuliana De Sio: "È una vita che mi batto per le adozioni, gay e non" - taglioAlta 001 615 - Gay.it

Piace tanto agli uomini, molto alle donne e tantissimo ai gay. Perché?

Tantissimo ai gay e moltissimo alle trans! Lei mi deve credere: ogni volta che esco, e che incontro una trans, ho paura. Sia ben chiaro: non per chissà quale stupido motivo, ma perché mi manifestano il loro affetto sempre con tanta gioia e calore, che resto spiazzata. La loro gioia di vivere è irrefrenabile! Una volta andai con Ferzan Ozpetek, Garrone e altri amici, ad un locale gay nei pressi di Piazza Vittorio, a Roma. Le drag queen e i ragazzi del locale, hanno dedicato tutta la serata a me e ai miei personaggi. Che serata.

Annalisa Bottelli in primis, immagino…

(ride, ndr) Non ha idea il bacino di utenza, per amor di battuta, che mi ha dato quel personaggio. Incredibile, davvero. 

Giuliana De Sio: "È una vita che mi batto per le adozioni, gay e non" - De Sio 2 - Gay.it

Nel nuovo film di Max Croci interpreta un’altra donna decisamente borderline. Si è mai chiesta perché le affidino sempre donne così sopra le righe?

Non lo so, so solo che a me diverte fare personaggi indifendibili, irriverenti e che non rispettano mai i luoghi comuni. Che poi son quei personaggi che piacciono di più al pubblico. I registi dovrebbero iniziare a pensare a qualche film dedicato totalmente a donne così. Basta far sempre le solite cose e con le solite donne.

Le solite donne?

Sì, le solite donne, vittime di convenzioni, mamme, mogli e figlie. Le donne sono tante cose e possono essere anche delle stronze senza precedenti. Quelle che faccio io, poi, non sono mai così cattive o meglio: sulla carta sono senza alcun dubbio fuori dagli schemi, ma poi diventano comiche grazie alla mia interpretazione. In un certo qual modo cerco sempre di difenderle, facendole uscire anche in un modo piuttosto buffo. 

Giuliana De Sio: "È una vita che mi batto per le adozioni, gay e non" - maxresdefault 1 - Gay.it

Lei pensa di essere buffa?

Perché no? Che male c’è ad essere anche un po’ buffa? 

Nel film il suo personaggio detesta l’idea di invecchiare. Lei che rapporto ha con il passare degli anni?

La verità? Mi fa schifo! Detesto l’idea di invecchiare, mi spaventa la malattia e ho paura di morire. Cerco di combattere il passare degli anni con il movimento: sia fisico, che mentale. Non a caso ho scelto di fare Ballando con le Stelle anche per questo. Ho un desiderio di vitalità inenarrabile. Pasolini diceva: “Io sono animato da una disperata vitalità!” e questa citazione l’ho fatta mia. Dietro tanta vitalità c’è sempre un fondo di disperazione. 

Giuliana De Sio: "È una vita che mi batto per le adozioni, gay e non" - 17361537 1286523764757338 2184724085847524853 n - Gay.it

Nel film recita con Ambra Angiolini. Come si è trovata con lei?

Abbiamo girato poco assieme, a dire il vero. Lei è diventata molto brava. Pensi che il suo secondo film lo girò proprio con me, in Marocco. Parliamo di diciassette anni fa. Il film era Maria Maddalena di Raffaele Mertes. Io interpretavo Eroadiade e lei Salomè. 

Fatta la legge Cirinnà, si torna a parlare delle adozioni. Lei sarebbe favorevole alle adozioni?

Altroché! È una vita che mi batto per le adozioni per gli etero, per i gay, ma anche per i single. Avrei tanto voluto adottare anch’io, ma non ci sono mai riuscita. Io sono favorevole all’adozione purché, davanti a quel bambino, ci siano persone responsabili. Oggi, in generale, quel che manca alle persone è la responsabilità. 

Se guarda verso il futuro cosa vede?

Mi piacerebbe che mi accadesse qualcosa di forte, di straordinario.

Se lo merita.

E saprà bene che non tutti quelli che meritano le cose, poi le ottengono. Io sono trent’anni che semino bene e spero di raccogliere, prima o poi, qualcosa.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Arcobaleno Busca B&B discriminazione omofobia

“Non accettiamo omosessuali”: Cuneo, coppia gay rifiutata in un B&B, abbiamo telefonato, ecco cosa ci hanno detto

News - Giuliano Federico 10.7.24
Lorenzo Zurzolo Prisma La Storia

Lorenzo Zurzolo tra James Franco ne “Gli Squali”, e Martin Scorsese nel film di Julian Schnabel “La mano di Dante”

Cinema - Mandalina Di Biase 12.7.24
Rita Pavone: "Detesto tutte le ostentazioni che sviliscono l’amore, i sederi all’aria al Pride non mi piacciono" - Rita Pavone - Gay.it

Rita Pavone: “Detesto tutte le ostentazioni che sviliscono l’amore, i sederi all’aria al Pride non mi piacciono”

Musica - Redazione 11.7.24
Chi era Goliarda Sapienza? - Matteo B Bianchi9 - Gay.it

Chi era Goliarda Sapienza?

Culture - Federico Colombo 10.7.24
Il matrimonio del mio migliore amico (1997)

Il tuo fruity boyfriend non ti salverà

Lifestyle - Riccardo Conte 12.7.24
Chi è Danny Ramirez, che interpreterà l'amante di Joaquin Phoenix nel nuovo film queer di Todd Haynes - Danny Ramirez - Gay.it

Chi è Danny Ramirez, che interpreterà l’amante di Joaquin Phoenix nel nuovo film queer di Todd Haynes

Cinema - Redazione 15.7.24

I nostri contenuti
sono diversi

Re Giacomo I d'Inghilterra era davvero gay? La storia vera dietro la serie Mary & George - Mary and George - Gay.it

Re Giacomo I d’Inghilterra era davvero gay? La storia vera dietro la serie Mary & George

Serie Tv - Federico Boni 21.3.24
I film LGBTQIA+ della settimana 20/26 maggio tra tv generalista e streaming - Film queer 2 - Gay.it

I film LGBTQIA+ della settimana 20/26 maggio tra tv generalista e streaming

Culture - Federico Boni 20.5.24
Can Yaman e Samuel Segreto, Sandokan

Can Yaman, Samuel Segreto e Ed Westwick nel reboot di Sandokan: le prime immagini dal set

Culture - Luca Diana 7.6.24
Heartstopper 3, ci sarà anche Jonathan Bailey. Le prime foto dal set - Jonathan Bailey in Heartstopper 3 - Gay.it

Heartstopper 3, ci sarà anche Jonathan Bailey. Le prime foto dal set

Serie Tv - Redazione 14.3.24
Logo Isola dei Famosi

Isola dei Famosi 2024, tutto quello che sappiamo sulla nuova edizione

Culture - Luca Diana 12.3.24
Jason Hackett, il conduttore del tg fa coming out in diretta: "Voglio essere autenticamente me stesso" (VIDEO) - Jason Hackett - Gay.it

Jason Hackett, il conduttore del tg fa coming out in diretta: “Voglio essere autenticamente me stesso” (VIDEO)

News - Redazione 22.5.24
I Cesaroni 2024

I “Cesaroni” tornano in tv: ecco tutte le ultime indiscrezioni

Culture - Luca Diana 3.7.24
Federico Fashion Style e l'aggressione omofoba: "Mi ha dato un pugno e detto ‘vatti a mettere seduto froc*o di mer*a’" (VIDEO) - Federico Fashion Style 2 - Gay.it

Federico Fashion Style e l’aggressione omofoba: “Mi ha dato un pugno e detto ‘vatti a mettere seduto froc*o di mer*a’” (VIDEO)

Culture - Redazione 29.4.24