Karma B presentano DRAG ME UP, Queer Art Festival di Roma. L’intervista: “L’arte drag è arte contemporanea”

Una piattaforma artistica che affronta tematiche di genere attraverso i codici della “subcultura” Drag, esaltandone i caratteri attraverso costumi, make-up e acconciature, in un connubio d’ironia e attivismo socio-culturale. Ne abbiamo parlato con le co-direttrici Karma B.

Karma B presentano DRAG ME UP, Queer Art Festival di Roma. L'intervista: "L'arte drag è arte contemporanea" - Rid KARMAB Gayround the world Drag Me Up ph GuidoFua 2 - Gay.it
7 min. di lettura

Karma B presentano DRAG ME UP, Queer Art Festival di Roma. L'intervista: "L'arte drag è arte contemporanea" - Rid Campagna DRAGMEUP photobyGUIDO FUA Copyright2021ONDADURTOTEATRO 1 - Gay.itDa giovedì 25 novembre a lunedì 13 dicembre 2021, riparte il progetto pluriennale DRAG ME UP – Queer Art Festival, giunto alla sua seconda edizione.

Promosso da Roma Culture e realizzato in collaborazione con SIAE, DRAG ME UP – Queer Art Festival nasce dall’idea di Ondadurto Teatro, che ne cura la Direzione Artistica con la collaborazione delle Drag Queen HoliDolores e del duo Karma B. Circa venti eventi in presenza e in streaming (Mostre, spettacoli, incontri, proiezioni, produzione di un catalogo), negli spazi Centrale Preneste Teatro, Teatro Biblioteca Quarticciolo, Teatro del Lido di Ostia, Ellington Club, OFF/OFF Theatre e Cinema Avorio.

Vista l’occasione ne abbiamo approfittato per intervistare le Carmelo e Mauro, ovvero le Karma B, sempre più lanciate anche in televisione.

Karma B presentano DRAG ME UP, Queer Art Festival di Roma. L'intervista: "L'arte drag è arte contemporanea" - Rid DRAGMEUP GALA phAlessandro Serrano AGFfoto copyrightONDADURTOTEATRO 1 - Gay.it


Partiamo da questa seconda edizione del DRAG ME UP – Queer Art Festival. Come nasce, si sviluppa e soprattutto cosa è, per chi non ne sapesse ancora nulla.

Drag Me Up è un progetto che nasce durante la pandemia da Covid, quando abbiamo partecipato assieme a Ondadurto Teatro a un bando di concorso del comune di Roma (Roma Culture). Dopo una prima edizione totalmente digitale, finalmente siamo riuscite, con questa seconda edizione, a coronare il sogno di farlo in presenza. Il festival sviluppa il concetto di spettacolo queer in tutte le sue forme, utilizzando l’arte drag come punto di partenza. Nel programma troverete teatro, conferenze, workshop, eventi digitali , mostre e anche film.

Il tema di questa 2a edizione è “stereotipi di genere e rappresentazione nei media”. Quanto quest’ultimi sono ancora influenzati dai cliché e come questa cieca rappresentazione si specchia poi sulla società.

In quanto drag, affrontiamo e sdrammatiziamo gli stereotipi con ogni nostra performance, anche solo con la nostra stessa presenza! Siamo in un momento storico di grande cambiamento, forse il più difficile da decenni a questa parte, ed è prevedibile che questo scontro tra vecchio e nuovo crei attrito e resistenze, quello che facciamo con questo festival è proprio raccontare la contemporaneità.

Se vi chiedessero cosa sia “l’arte drag”, come la definireste.

Una delle forme d’arte più contemporanea che ci sia. Racconta molto bene un’epoca in continua e veloce trasformazione.

La scorsa settimana ha preso vita la prima edizione di Drag Race Italia. In tanti, sui social, avevano fatto il vostro nome in qualità di conduttrici. Ci sono stati degli abboccamenti con la produzione?

Siamo in buonissimi rapporti con la produzione di Drag Race Italia e con lo showrunner Dimitri Cocciuti. E’ inutile dire che ci riempie d’orgoglio il fatto che tanti fan chiedessero la nostra presenza, allo stesso tempo crediamo che il format così come è stato concepito forse richiede personaggi diversi da noi alla conduzione. Detto questo, mai dire mai, un giorno magari ci vedrete in qualche veste nello show, e se così non fosse continueremo a supportarlo e seguirlo da casa perché è una piccola grande rivoluzione italiana.

Da fan di RuPaul’s Drag Race, che ve n’è parso di questo debutto. Avete già una vostra drag preferita e quale consiglio vorreste dare alle 8 concorrenti.

Il debutto ci ha sorpreso in positivo, a cominciare dalla werkroom, una delle più belle tra le varie edizioni nel mondo. Le ragazze (a parte un paio di nomi che non conosciamo di persona) sono tutte queen con le quali abbiamo lavorato. Se abbiamo preferenze sono più che altro affettive: tifiamo per le due “romane” Farida e LeRiche. Ma ci aspettiamo sorprese anche da Ava Hangar, Enorma Jean e Elektra Bionic.
E’ un ottimo primo cast.
Il consiglio che daremmo? Più che alle ragazze (che sanno il fatto loro) lo daremmo al pubblico: ricordate che Drag Race è uno show, che quelli che vedete sono personaggi che interpretano o esagerano un carattere per ragioni televisive, e che però l’odio riversato online sulle persone fa male davvero. Godetevi questa gara come un gioco, e non una guerra!

Siete ormai diventate appuntamento imprescindibile di Propaganda Live, su La7, con le vostre parodie in musica che riescono ogni qualvolta a cogliere il punto su una specifica tematica, il più delle volte LGBT. Quale e quanto lavoro c’è dietro ogni esibizione, e quanta libertà avete nel gestire il vostro spazio.

Propaganda Live è davvero la nostra Drag Race, è una sfida continua soprattutto per questioni di tempo. Lavorando sull’attualità spesso abbiamo un paio di giorni per ideare la canzone, scriverne il testo e provarla con la band. Il risultato così è imperfetto ma nel pieno spirito del programma, che appunto è molto realistico, senza fronzoli.
La libertà che ci viene data è pressochè totale, ma avere la supervisione di esperti come Makkox e Diego Bianchi è una benedizione per noi, in fondo se la gente si è accorta che oltre alle gambe c’è di più (cit) è anche grazie alla totale fiducia che ci hanno dato.
E di questo non saremo mai abbastanza grate.

 

PROGRAMMA DRAG ME UP 2021 – 2°EDIZIONE

Giovedì 25 novembre // ORE 18:30
INAUGURAZIONE Festival Omaggio a Raffaella Carrà con KARMA B e HOLIDOLORES
Ellington Club / Via Anassimandro 15 – Evento Gratuito

Da giovedì 25 novembre – video performance
My mir/Яor – #NosterEotypEs di KARMA B e ONDADURTO TEATRO
Online dal 25 novembre

Un cortometraggio virale che evidenzia alcuni degli effetti profondamente negativi che una rappresentazione inesistente, quando non perfino dannosa, può recare alle persone LGBTIQ+.

Sabato 27 novembre // ORE 18:00 – lab
DRAG ME… MAKE UP #1
LIVE STREAMING ONLINE di e con AURA ETERNAL – Evento Gratuito

Il laboratorio ruota intorno alla sperimentazione dell’estetica Drag, in un’inversione di ruoli che vede come oggetto della trasformazione una persona esterna alla “subcultura” Drag, al fine di mettersi “nei panni dell’Altro”.

Lunedì 29 novembre // ORE 21:00
NINA’S RADIO NIGHT di e con NINA’S DRAG QUEENS – OFF/OFF Theatre / Via Giulia 20
Biglietto intero 12 euro / ridotto 10 euro

Siamo nel 2222 e da secoli le radio non esistono più. Un gruppo di coraggiose drag queen, innamorate di quello strumento dimenticato, decide di sfidare da dee-jay la terribile minaccia di una orwelliana polizia anti-radio, captando e ritrasmettendo tracce sonore del passato, che ancora navigano nell’etere.

Mercoledì 1 dicembre // ORE dalle 15:00 alle 18:30 – Talk
Teatro Biblioteca Quarticciolo / Via Ostuni 8
Evento Gratuito

In occasione della Giornata Mondiale contro l’AIDS, un open talk attorno alle tematiche legate alla discriminazione verso le persone HIV-positive, per informare e sensibilizzare, promuovendo pratiche di diffusione di una cultura sul tema che abbatta lo stigma sociale e i pregiudizi.
Convegno internazionale con ospiti da ITA e USA / in collaborazione con Circolo Mario Mieli
Oltre che in presenza, #DRAGMEUPTALK sarà in live streaming su FB

Venerdi 3 dicembre // ORE 21:00 – Lab – Spettacolo
bluE MOON di e con HOLIDOLORES
Coproduzione DRAG ME UP – Queer Art Festival
Teatro del Lido di Ostia / Via delle Sirene 22
Biglietto intero 12 euro / ridotto 10 euro

Il corpo come strumento politico, un corpo visibile, come medium e atto performativo necessario a una ribellione esistenziale che celebra la diversità.

Sabato 4 dicembre // ORE 21:00 – Lab – Spettacolo
Gayround the World di e con KARMA B
Coproduzione DRAG ME UP – Queer Art Festival
Teatro del Lido di Ostia / Via delle Sirene 22
Biglietto intero 12 euro / ridotto 10 euro

Le Karma B ci guideranno in un viaggio alla ricerca dell’arcobaleno; ci aiuteranno a conoscere luci e ombre della condizione omosessuale a ogni latitudine. Un viaggio affascinante alla scoperta di usi e costumi a tinte rainbow diffusi nei cinque continenti.

Domenica 5 dicembre // ORE 21:00
MDLSX di MOTUS, con Silvia Calderoni, regia Enrico Casagrande e Daniela Nicolò
Teatro Biblioteca Quarticciolo / Via Ostuni 8
Biglietto intero 12 euro / ridotto 10 euro

MDLSX è ordigno sonoro, inno lisergico e solitario alla libertà di divenire, al gender b(l)ending, all’essere altro dai confini del corpo, dal colore della pelle, dalla nazionalità imposta, dalla territorialità forzata, dall’appartenenza a una Patria.

Lunedì 6 dicembre // ORE dalle 15:30 alle 18:00 – Talk
Cinema Avorio / Via Macerata 12
Evento Gratuito

In collaborazione con il progetto RECONNECT – Dance and theatre training in dialogue with the Global South sostenuto dal programma Erasmus+ dell’Unione Europea, la Conferenza sarà occasione per una riflessione condivisa sul ruolo che l’arte ricopre nel superamento del binarismo di genere e degli stereotipi che ne conseguono.
Oltre che in presenza, #RECONNECT TALK sarà in live streaming su FB

Lunedì 6 dicembre // ORE 18:30
NORMAL, regia Adele Tulli
Cinema Avorio / Via Macerata 12
Evento Gratuito

La visione di come gli stereotipi di genere siano parte della vita di tutti i giorni.
NORMAL è un documentario fuori dagli schemi, originale e visivamente audace che riflette su come il genere definisca il nostro agire quotidiano, influenzandone gesti, desideri, comportamenti e aspirazioni.

Giovedì 9 dicembre // ORE 21:00
Gayround the World di e con KARMA B
Coproduzione DRAG ME UP – Queer Art Festival
Centrale Preneste Teatro / Via Alberto da Giussano 58
Biglietto intero 12 euro / ridotto 10 euro

Le Karma B ci guideranno in un viaggio alla ricerca dell’arcobaleno; ci aiuteranno a conoscere luci e ombre della condizione omosessuale a ogni latitudine. Un viaggio affascinante alla scoperta di usi e costumi a tinte rainbow diffusi nei cinque continenti.

Venerdì 10 dicembre // ORE 21:00
bluE MOON di e con HOLIDOLORES
Coproduzione DRAG ME UP – Queer Art Festival
Centrale Preneste Teatro / Via Alberto da Giussano 58
Biglietto intero 12 euro / ridotto 10 euro

Il corpo come strumento politico, un corpo visibile, come medium e atto performativo necessario a una ribellione esistenziale che celebra la diversità.

Sabato 11 dicembre //ORE 18:00 – Lab
DRAG ME… MAKE UP #2
LIVE STREAMING ONLINE di e con PIANGOARCOBALENI
Evento Gratuito

Il laboratorio ruoterà intorno alla sperimentazione dell’estetica Drag, in un’inversione di ruoli che vede come oggetto della trasformazione una persona esterna alla “subcultura” Drag, al fine di mettersi “nei panni dell’Altro”.

Lunedì 13 dicembre //ORE 21:00
DRAG ME UP (AGAIN) SHOW, presentano KARMA B e HOLIDOLORES + special guest
Teatro Biblioteca Quarticciolo / Via Ostuni 8
Biglietto intero 12 euro / ridotto 10 euro

Uno spettacolo evento che vedrà esibirsi differenti artistə provenienti dalla scena Drag.
Drag Me Up (AGAIN) Show sarà un momento in cui, in modo ironico e irriverente, si rappresenterà lo spirito pungente e glitterato di questa manifestazione unica nel suo genere, per un finale scintillante.

Da giovedì 25 novembre a lunedì 13 dicembre, installazione – catalogo
GENDER ILLUSTRATION SHE THEY HE di A.A.V.V. in collaborazione con BANDE DE FEMMES
Nei diversi luoghi e teatri attraversati dal progetto
Evento Gratuito

Una creazione collettiva, in collaborazione con BANDE DE FEMMES, in cui i temi del festival sono riscoperti grazie alla chiave del fumetto e dell’illustrazione. Opere uniche video-proiettate nei diversi luoghi attraversati dal festival e raccolte in un catalogo artistico ordinabile tramite mail e presente in tutti i luoghi del festival.

I ricavi del catalogo, saranno devoluti al progetto CASA MARCELLA, la prima casa rifugio per persone trans* e non-binarie d’Italia.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

"È importante votare, e non accettare le altrui decisioni come accade in Cina": storia di unə rifugiatə LGBTQIA+ scappatə dalle persecuzioni del governo di Xi Jinping - cina intervista rifugiat lgbtqia 1 - Gay.it

“È importante votare, e non accettare le altrui decisioni come accade in Cina”: storia di unə rifugiatə LGBTQIA+ scappatə dalle persecuzioni del governo di Xi Jinping

News - Francesca Di Feo 24.5.24
BigMama date estive

BigMama parte per il “Pride Tour”: tutte le date per un’estate nel segno dell’orgoglio

Musica - Emanuele Corbo 24.5.24
Elezioni Europee e voto LGBTI+, guida alle candidature che aderiscono a #ComeOut4EU il programma di Ilga Europe - cover wp - Gay.it

Elezioni Europee e voto LGBTI+, guida alle candidature che aderiscono a #ComeOut4EU il programma di Ilga Europe

News - Lorenzo Ottanelli 20.5.24
10 anni fa Xavier Dolan travolgeva e incantava Cannes con Mommy - ecnv mommy - Gay.it

10 anni fa Xavier Dolan travolgeva e incantava Cannes con Mommy

Cinema - Federico Boni 24.5.24
Bari, il sindaco Decaro unisce civilmente due vigilesse in alta uniforme: "Solo l'amore conta" - Bari il sindaco Decaro unisce civilmente due vigilesse in alta uniforme - Gay.it

Bari, il sindaco Decaro unisce civilmente due vigilesse in alta uniforme: “Solo l’amore conta”

News - Redazione 24.5.24
“Specchio specchio delle mie brame”, la sexy gallery social vip tra Mahmood, Piper, Lamoglia, Ghali e altri - Specchio Specchio - Gay.it

“Specchio specchio delle mie brame”, la sexy gallery social vip tra Mahmood, Piper, Lamoglia, Ghali e altri

Culture - Redazione 23.5.24

I nostri contenuti
sono diversi

RuPaul non crede nella monogamia tra uomini. E attacca Madonna: "Mi diede dell'eunuco, per lei ero inutile" - RuPaul - Gay.it

RuPaul non crede nella monogamia tra uomini. E attacca Madonna: “Mi diede dell’eunuco, per lei ero inutile”

Culture - Federico Boni 5.3.24
Gabriele Virgilio

Gabriele Virgilio, dalla Puglia al palco dell’Elodie Show 2023: leggi l’intervista

Culture - Luca Diana 13.12.23
Sethu, è uscito il suo primo album "Tutti i colori del buio"

Sethu e i colori del buio: “Canto per tendere una mano a me stesso e agli altri, dopo Sanremo la depressione” – Intervista

Musica - Emanuele Corbo 17.5.24
Ciao Maschio 2024, intervista alle Karma B: "Caro Salvini le facciamo questa domanda...." - Karma B Ciao Maschio 4 - Gay.it

Ciao Maschio 2024, intervista alle Karma B: “Caro Salvini le facciamo questa domanda….”

Culture - Federico Boni 12.4.24
Parigi 2024, le drag queen Minima Gesté, Miss Martini e Nicky Doll sfilano con la torcia olimpica - Parigi 2024 le drag Minima Geste Miss Martini e Nicky Doll sfilano con la torcia olimpica - Gay.it

Parigi 2024, le drag queen Minima Gesté, Miss Martini e Nicky Doll sfilano con la torcia olimpica

Corpi - Redazione 16.5.24
Taiwan, la drag queen Nymphia Wind si esibisce per la presidente uscente Tsai Ing-wen (VIDEO) - Nymphia Wind - Gay.it

Taiwan, la drag queen Nymphia Wind si esibisce per la presidente uscente Tsai Ing-wen (VIDEO)

News - Redazione 17.5.24
chiamamifaro, il nuovo album è "Disco Default"

Chiamamifaro, è uscito “Disco Default”: “Mentre aspetto di fare il grande salto, mi godo la salita” – Intervista

Musica - Emanuele Corbo 6.5.24
Alessandro Zan, l'intervista: "Il governo Meloni normalizza l'intolleranza. Dobbiamo tornare ad indignarci, resistere e reagire" - Alessandro Zan - Gay.it

Alessandro Zan, l’intervista: “Il governo Meloni normalizza l’intolleranza. Dobbiamo tornare ad indignarci, resistere e reagire”

News - Federico Boni 19.1.24