Kevin Hart, niente conduzione degli Oscar 2019 causa omofobia

Dal passato social e teatrale di Kevin Hart, annunciato presentatore degli Oscar, sono spuntati tweet e battute profondamente omofobe.

Kevin Hart, niente conduzione degli Oscar 2019 causa omofobia - Kevin Hart 1 - Gay.it
2 min. di lettura

In Italia è poco conosciuto, ma negli States Kevin Hart è da anni uno degli attori più pagati di Hollywood. Comico sboccato, lo scorso anno campione d’incassi anche nel Bel Paese grazie a Jumanji – Benvenuti nella giungla, il 39enne Hart è stato scelto per presentare gli Oscar del 2019, che si terranno il 24 febbraio prossimo.

Peccato che  negli ultimi giorni siano riemersi on line alcuni suoi tweet sfacciatamente omofobi, tanto da suscitare indignazione all’interno della comunità LGBT d’America. Cinguettii offensivi e discriminatori pubblicati tra il 2009 e il 2010, quando Kevin era già un volto conosciuto, rilanciati dallo stesso comico nel corso di un proprio spettacolo, ‘Seriously Funny‘, andato in scena nel 2010.

Uno dei miei più grandi timori nei confronti di mio figlio è quello che crescendo possa scoprire di essere gay, che paura”. “Ma non sono omofobo, non ho nulla contro i gay. Però essendo io un maschio eterosessuale, se posso impedire a mio figlio di essere gay, lo farò!“. “Ora, detto questo, non so se ho gestito nel migliore dei modi il primo momento gay di mio figlio. Perché ogni bambino ha un momento gay, ma quando succede dovete stroncarlo sul nascere!“.

Cosa ci sia di ‘comico’, in un simile sketch, rimane un mistero. Certo è che associato ai tanti, troppi tweet omofobi pubblicati da Hart nel corso degli anni, la decisione Academy di assegnargli la conduzione degli Oscar risulti alquanto stonata. Per non dire una porcata. Ecco perché l’indignazione è montata, tanto dall’arrivare ad un clamoroso colpo di scena. La stessa Academy ha dato l’opportunità ad Hart di scusarsi e/o di dimettersi dall’incarico, con il comico che dopo un iniziale e colpevole tentennamento (su Instagram ha accusato i media di aver montato il caso, senza fare un passo indietro su quanto detto e scritto in passato), ha scelto di percorrere entrambe le strade. “Ho scelto di abbandonare gli Oscar… questo perché non voglio essere una distrazione in una serata che dovrebbe essere celebrata da così tanti artisti di talento. Mi scuso sinceramente con la comunità LGBTQ per le mie insensibili parole del passato. Mi scuso se ho ferito qualcuno. Mi sto evolvendo e voglio continuare a farlo. Il mio obiettivo è quello di riunire le persone, non dividerle. Rignrazio l’Academy. Spero di poterci incontrare di nuovo“.

Noi speriamo proprio di no.

Kevin Hart, niente conduzione degli Oscar 2019 causa omofobia - Kevin Hart - Gay.it

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.
Avatar
soluzioniaziendaliyahooit 7.12.18 - 12:03

...ma siccome non sono un razzista, non glielo dico

Avatar
soluzioniaziendaliyahooit 7.12.18 - 12:02

Se fossi una carogna gli direi di andare a riflettere appeso ad un'albero mangiando una Banana

Trending

HUGO™ 2: recensione dei due nuovi massaggiatori prostatici della LELO (che gli uomini sposati amano) - 1000056146 01 - Gay.it

HUGO™ 2: recensione dei due nuovi massaggiatori prostatici della LELO (che gli uomini sposati amano)

Corpi - Gio Arcuri 29.1.24
Cannes 2024, ecco i 17 film LGBTQIA+ in corsa per la Queer Palm - Block Pass - Gay.it

Cannes 2024, ecco i 17 film LGBTQIA+ in corsa per la Queer Palm

Cinema - Federico Boni 17.5.24
Andrew Scott per Quinn (2024)

Andrew Scott presta la voce ad un’app di racconti erotici

Culture - Redazione Milano 16.5.24
Nemo The Code significato e come è nata

Nemo, il magnifico testo non binario di “The Code” è nato così: ecco cosa racconta davvero

Musica - Mandalina Di Biase 13.5.24
Sergio Mattarella 17 maggio giornata internazionale contro omofobia transfobia bifobia

17 maggio, Mattarella contro l’omobitransfobia: “Non è possibile accettare di rassegnarsi alla brutalità”

News - Redazione 17.5.24
15 persone famose che non sapevi fossero non binarie - 10 persone famose che non sapevi fossero non binarie - Gay.it

15 persone famose che non sapevi fossero non binarie

Corpi - Gio Arcuri 13.5.24

Hai già letto
queste storie?

Luca Guadagnino adatterà per il Cinema Camere separate di Pier Vittorio Tondelli - Luca Guadagnino adattera per cinema Camere separate di Pier Vittorio Tondelli - Gay.it

Luca Guadagnino adatterà per il Cinema Camere separate di Pier Vittorio Tondelli

Cinema - Redazione 14.3.24
Ghostbusters: Minaccia Glaciale, un primo amore queer nel nuovo capitolo degli Acchiappafantasmi? - Ghostbusters Minaccia Glaciale - Gay.it

Ghostbusters: Minaccia Glaciale, un primo amore queer nel nuovo capitolo degli Acchiappafantasmi?

Cinema - Federico Boni 28.3.24
Oscar 2024, trionfa Oppenheimer. Miglior attrice Emma Stone, 2a statuetta per Billie Eilish. Tutti i vincitori - cover Oscar 2024 - Gay.it

Oscar 2024, trionfa Oppenheimer. Miglior attrice Emma Stone, 2a statuetta per Billie Eilish. Tutti i vincitori

Cinema - Federico Boni 11.3.24
Challengers, Josh O'Connor, Mike Faist e la nascita di una tensione omoerotica - Challengers - Gay.it

Challengers, Josh O’Connor, Mike Faist e la nascita di una tensione omoerotica

Cinema - Redazione 30.4.24
Jonathan Bailey a difesa delle persone trans* (Foto: ES Magazine)

Jonathan Bailey a difesa dellə adolescenti trans*: “Oggi più urgente che mai”

Cinema - Redazione Milano 18.12.23
Dopo Oliver - Good Grief, primo trailer italiano del dramedy con Dan Levy in lutto per la morte di suo marito Luke Evans - Good Grief n 00 10 58 04r - Gay.it

Dopo Oliver – Good Grief, primo trailer italiano del dramedy con Dan Levy in lutto per la morte di suo marito Luke Evans

Cinema - Redazione 7.12.23
Domenico Cuomo David Rivelazioni 2023 - Un Professore 2 - Mare Fuori - a sinistra foto di Maria Gaia Marotta - a destra scena da "Un Professore 2" (Rai)

Domenico Cuomo premiato perché rompe gli schemi: “Rivelazione è abbandonare le paure”

Cinema - Redazione Milano 20.12.23
Il Colore Viola, nel musical vedremo la storia d'amore lesbica lasciata ai margini da Steven Spielberg nel 1985 - Il Colore Viola - Gay.it

Il Colore Viola, nel musical vedremo la storia d’amore lesbica lasciata ai margini da Steven Spielberg nel 1985

Cinema - Federico Boni 29.11.23