La cronologia dell’acqua, Kristen Stewart regista con il biopic di Lidia Yuknavitch

Esordio dietro la macchina da presa per l'attrice, che non vede l'ora di portare in sala l'acclamato memoir della scrittrice USA.

ascolta:
0:00
-
0:00
Kristen Stewart Gay.it
Kristen Stewart
2 min. di lettura

La cronologia dell'acqua, Kristen Stewart regista con il biopic di Lidia Yuknavitch - La cronologia dellacqua - Gay.it

Recentemente nominata agli Oscar grazie al ruolo di Lady Diana in Spencer, Kristen Stewart esordirà come regista con l’adattamento cinematografico di “La cronologia dell’acqua“, memoir di Lidia Yuknavitch del 2011 in Italia edito da Nottetempo.

A darne conferma la stessa Stewart, che via Indiewire ha confessato: “Se non faccio questo film prima della fine dell’anno, mi uccido!”.

Il nuoto, il corpo che si perde e si ritrova nell’acqua, e la letteratura, il desiderio di scrivere senza compromessi, sono le uniche due certezze di Lidia, 58enne scrittrice statunitense dichiaratamente bisessuale.

La cronologia dell’acqua” è la storia di una vita che “non segue alcun ordine. Gli avvenimenti non rispondono al rapporto di causa ed effetto come vorremmo. È tutta una serie di frammenti e ripetizioni e trame,” perché “questo condividono il linguaggio e l’acqua”. Tutto scorre, nelle parole come nelle corsie di una piscina, in questo romanzo che rinnova radicalmente la tradizione del memoir, raccontando senza ipocrisie il genere, la sessualità, l’abuso, l’elaborazione del lutto, il superamento della sofferenza. Lidia cresce con un padre violento e una madre incapace di proteggerla, in una famiglia che la condizionerà anche quando, proprio grazie a una borsa di studio per il nuoto, riuscirà ad allontanarsi. Colpita da una perdita straziante, si trova a fare i conti con un dolore estremo: Lidia reagisce, sbaglia, cerca nell’alcol e nel sesso una via di fuga, tocca il fondo, reagisce ancora, riprende a nuotare. Dentro la muove un desiderio di vita e di creazione – e attraverso incontri decisivi con autori come Ken Kesey e Kathy Acker prende forma il suo cammino di scrittrice. Il viaggio che Lidia affronta, e nel quale trascina con passione e levità struggente il lettore, è un viaggio di dipendenza e autodistruzione, e poi di sopravvivenza. Un viaggio che trova una conciliazione finale in un amore sincero, in un figlio che nuota felice anche se malissimo, e in un libro, questo, che testimonia una nuova profonda consapevolezza di sé nel proprio mondo.

Kristen Stewart, che ha diretto nel 2017 il corto Come Swimm, vorrebbe girare il film
sulle coste dell’Oregon con un team composto da appena 5 persone. Tutto tace sul nome dell’attrice che andrà ad interpretare Lidia Yuknavitch.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

teramo-estorsione-uomini-gay-grindr

Reggio Calabria, uomo gay adescato tramite app picchiato, insultato e derubato da tre ragazzi

News - Redazione 28.5.24
Elezioni Europee e voto LGBTI+, guida alle candidature che aderiscono a #ComeOut4EU il programma di Ilga Europe - cover wp - Gay.it

Elezioni Europee e voto LGBTI+, guida alle candidature che aderiscono a #ComeOut4EU il programma di Ilga Europe

News - Lorenzo Ottanelli 20.5.24
10 attori e attrici trans ad hollywood

10 star della comunità trans* che stanno rivoluzionando Hollywood

Cinema - Gio Arcuri 23.5.24
L’Indonesia vuole vietare i media LGBTQIA+ e il giornalismo investigativo - indonesia gay protest - Gay.it

L’Indonesia vuole vietare i media LGBTQIA+ e il giornalismo investigativo

News - Redazione 29.5.24
Elezioni europee: "Io Voto! E porto la comunità LGBTIQ+ al voto", la campagna di Arcigay

Elezioni europee: “Io Voto! E porto la comunità LGBTIQ+ al voto”, la campagna di Arcigay

News - Gay.it 28.5.24
meloni orban

L’ascesa delle ultradestre e dei movimenti anti-LGBTQIA+ spiegata in 5 punti fondamentali

News - Francesca Di Feo 29.5.24

Leggere fa bene

Trace Lysette in MONICA (2022)

Independent Spirit Awards 2023, pioggia di nomination LGBTQIA+. Trace Lysette candidata come miglior attrice

Cinema - Redazione Milano 6.12.23
Rose Villan sulla cover della playlist "Pop Hits Italia"

Alpha, la playlist di Apple Music che celebra il potere delle donne

Musica - Emanuele Corbo 8.3.24
MARK SELIGER, VANITY FAIR

Tutte pazzə per Emma Stone: perché piace così tanto?

Cinema - Riccardo Conte 11.3.24
Oscar 2024, Ryan Gosling in difesa delle escluse Robbie e Gerwig: "Non ci può essere Ken senza Barbie" - Barbie Margot Robbie - Gay.it

Oscar 2024, Ryan Gosling in difesa delle escluse Robbie e Gerwig: “Non ci può essere Ken senza Barbie”

Cinema - Redazione 24.1.24
Challengers, recensione. Il travolgente ed eccitante triangolo omoerotico di Luca Guadagnino - TIRE TOWN STILLS PULL 230607 002 RC - Gay.it

Challengers, recensione. Il travolgente ed eccitante triangolo omoerotico di Luca Guadagnino

Cinema - Federico Boni 12.4.24
Rustin, il film sul celebre attivista LGBTQIA+ è arrivato su Netflix - RSTN 20220808 29938 R f - Gay.it

Rustin, il film sul celebre attivista LGBTQIA+ è arrivato su Netflix

Cinema - Federico Boni 30.11.23
I film LGBTQIA+ della settimana 29 aprile/5 maggio tra tv generalista e streaming - film queer 2 - Gay.it

I film LGBTQIA+ della settimana 29 aprile/5 maggio tra tv generalista e streaming

Culture - Federico Boni 29.4.24
Oscar 2024, le nomination. Colman Domingo primo attore dichiaratamente gay candidato dopo 25 anni - Oscar 2024 - Gay.it

Oscar 2024, le nomination. Colman Domingo primo attore dichiaratamente gay candidato dopo 25 anni

Cinema - Federico Boni 23.1.24