LE AMICHE DEI GAY

"Nei locali spesso si vedono ragazze che sono in compagnia dei loro amici gay: ma non diventano 'fobiche'?" La risposta dell'esperto: "Sono solo sterili stereotipi, liberatene".

LE AMICHE DEI GAY - leo16 5 3 - Gay.it
2 min. di lettura

Moltissimi gay hanno un’amica con la quale si confidano e dalla quale ricevono confidenze. Nei locali spesso si vedono ragazze che sono in compagnia dei loro amici gay. Ho notato che si suddividono principalmente in due categorie: le bellissime e le bruttarelle spesso un po’ paciocche. A prima vista si direbbe che le bellissime sono attratte dal gay modaiolo e le piu’ bruttine trovino qui un ambiente piu’ confortevole e meno ostile.
La domanda è cosa c’è di altro che giustifica una frequentazione che spesso diviene esclusiva di ragazzi gay da parte di alcune di queste ragazze? che poi spesso finiscono per innamorasi anche del loro amico o di un altro gay.
Ed infine. La mia amica frequenta ogni tanto qualche locale con me. Ormai crede di quasi tutti i ragazzi siano gay… Esiste una categorizzazione per questo tipo di “fobia”?
Grazie
Giovanni

Ciao,
da quello scrivi e dalla domanda che fai immagino come facilmente possono crearsi stereotipi e facili categorizzazioni che, seppur nella loro apparente scientificità, creano in me ilarità anche se in parte le riconosco come vere; resta comunque uno sterile stereotipo. Per di più se si tenta di dividere in maniera cartesiana e seguendo criteri estetici, bello/brutto. Vorrei eludere la tua domanda che mi sembra tendenziosa, abituato professionalmente e umanamente ad evitare categorie e diagnosi di personalità generalizzando! Ma sono qui anche per suggerire che tutti siamo diversi e uguali allo stesso tempo, e che ognuno sceglie di costruire la propria vita sociale seguendo le proprie inclinazioni e caratteristiche, a volte sostando, vagando e sbagliando il percorso personale di realizzazione di sé. Ognuno ha i suoi tempi per conoscersi, attraversa dubbi e fa specifiche esperienze, a volte anche negative, per capire realmente chi è, dove si trova e sta andando.
Se la tua amica crede che frequentare la comunità gay sia ottimale per lei, allora accetta la sua amicizia così com’è e, se crede che gli uomini siano tutti gay, si accorgerà ben presto che non è così, ma, mi chiedo, sta forse evitando qualcosa? Non so, è solo un’ipotesi che puoi valutare con lei partendo, però, dal fatto che è solo un’ipotesi, non una verità certa e assoluta della sua esperienza personale e unica.
No, quindi, alle categorizzazione riduzionistiche dell’essere umano, no alle definizioni e interpretazioni create dall’esterno – sapiente e onnisciente – della persona umana ma accettazione e accoglienza della diversità e soprattutto RISPETTO per l’esperienza dell’altro per come egli ce la comunica e per come definisce se stesso.
Queste le basi che possono permettere l’incontro autentico, lo scambio intimo e la relazione soprattutto quella d’aiuto… infatti, ti chiedo a cosa servirebbe sapere se esistono tali categorie psicopatologiche?
Caro Gian, fai questa domanda per aiutarla? O per comprendere te stesso e il genere umano? Se così, allora un suggerimento, se mi permetti: vivi l’esperienza dell’altro e della sua diversità nell’ascolto sincero e rispettoso, senza valutazioni, giudizi e interpretazioni, magari ridendoci sopra, ironizzando, mai pensando in termini di categorie e patologie -“fobie” -, a volte irrispettose e inappropriate dentro qualsiasi relazione.

Grazie per la domanda che, credo, possa interessare alcune (?) persone, con una mentalità un po’ troppo razionalista e positivistica, diciamo… retrò.

Dr. Maurizio Palomba
Per approfondimenti su questo argomento: Del Favero-Palomba, Identità diverse, Kappa ed. 1996.

di Maurizio Palomba

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

adolescente-non-binari-aggressione-oklaoma (1)

USA, Nex Benedict, sedicenne non binariǝ, muore dopo un’aggressione transfobica a scuola

News - Francesca Di Feo 21.2.24
Roberto Vannacci

Roberto Vannacci avrebbe truffato lo Stato secondo l’indagine della procura militare

News - Giuliano Federico 24.2.24
@giorgiominisini_

Giorgio Minisini contro gli stereotipi: perché essere maschio alfa, quando puoi stare bene? – L’intervista

Corpi - Riccardo Conte 21.2.24
GLORIA! (2024)

Le ragazze ribelli di Gloria! Tutto sul primo sovversivo film di Margherita Vicario

Cinema - Redazione Milano 22.2.24
John Cena è su Only Fans?

Ma John Cena è davvero su Only Fans?

Culture - Riccardo Conte 23.2.24
Marco Mengoni e Mahmood una canzone insieme

Marco Mengoni e Mahmood, una canzone insieme

Musica - Mandalina Di Biase 23.2.24

Hai già letto
queste storie?

foto: Annick Donkers

Cassandro: chi era Saúl Armendáriz, il wrestler gay che fece coming out

Culture - Redazione Milano 11.10.23
Gabriele Virgilio

Gabriele Virgilio, dalla Puglia al palco dell’Elodie Show 2023: leggi l’intervista

Culture - Luca Diana 13.12.23
Grande Fratello Letizia Petris lesbica Vittorio Gay

Grande Fratello, le parole di Beatrice Luzzi suscitano polemiche: “Letizia Petris è lesbica”

Culture - Luca Diana 7.11.23
Jakub Jankto ai colleghi calciatori gay dopo il coming out: “Non c’è motivo di avere paura” - Jakub Jankto 1 - Gay.it

Jakub Jankto ai colleghi calciatori gay dopo il coming out: “Non c’è motivo di avere paura”

Corpi - Redazione 20.10.23
Sufjan Stevens fa coming out dedicando il suo nuovo disco all’amato fidanzato recentemente scomparso - sufjan stevens and evan richardson - Gay.it

Sufjan Stevens fa coming out dedicando il suo nuovo disco all’amato fidanzato recentemente scomparso

Musica - Redazione 9.10.23
Jack Chambers, ministro irlandese fa coming out: “Con orgoglio dico che sono gay” - Jack Chambers 1 - Gay.it

Jack Chambers, ministro irlandese fa coming out: “Con orgoglio dico che sono gay”

News - Redazione 16.1.24
@matthewmitcham88

Quando Matthew Mitcham si “allenava” a non essere gay

News - Redazione Milano 19.10.23
Lorella Cuccarini e il coming out di sua figlia Chiara: "Ho apprezzato la sincerità" - Lorella Cuccarini - Gay.it

Lorella Cuccarini e il coming out di sua figlia Chiara: “Ho apprezzato la sincerità”

Culture - Redazione 11.10.23