Manfredonia, ragazzo gay aggredito con lanci di bottiglie e insulti omofobi

Città teatro dell'ennesima aggressione omofoba è Manfredonia. A raccontare quanto successo, la scrittrice e attivista Francesca Brancati.

firenze violenze lgbt aggressione omofoba vernazza caltagirone gay panic manfredonia milano
Il gay panic è un modo disperato per evitare una condanna.
2 min. di lettura

Una pioggia di bottiglie di vetro e poi gli insulti. Fortunatamente, Fabio (la vittima) non è rimasto ferito dall’incursione. A riferire l’ennesima aggressione omofoba, questa volta avvenuta a Manfredonia (provincia di Foggia), è Francesca Brancati, scrittrice e attivista lgbt, in un video su Facebook.

Fabio, la vittima, è un suo amico. Dopo il fatto si sono incontrati e le ha raccontato quanto successo.

Questa sera un mio amico passeggiava con il suo cane nei pressi della piazzetta di Manfredonia, nello spazio sottostante la piazzetta, quando a un certo punto una scarica di bottiglie di vetro piove da un balcone, dalla terrazza, e per fortuna, diciamo, non colpisce il bersaglio. Tutto questo è stato seguito da una raffica di insulti, o meglio sghignazzate, e versi di natura omofoba. Sembra quasi fatto apposta in un periodo in cui si sta discutendo moltissimo della legge Zan, gli animi sono veramente molto caldi.

Manfredonia, città accogliente ma non immune all’omofobia

Francesca, nel suo video, non può nascondere la delusione per quanto accaduto in una città come Manfredonia, sempre  accogliente ma per questo non immune all’omofobia. E ha una sua teoria:

Sono molto marginali questi episodi però accadono e accadono anche perché evidentemente si sta parlando molto, anche nelle famiglie suppongo. Si accende la TV, si ascolta il telegiornale, e semmai ci si scambia delle opinioni. E quando si scambia, il problema non sussiste. Quando si prendono delle posizioni radicali rispetto all’intolleranza, che poi diventa pericoloso. Con questo, non do la colpa solo agli educatori e quindi alle famiglie se tutto questo accade e se i nostri ragazzi con le bottiglie non ci giocano come facevamo una volta noi, quando ci mettevamo in cerchio e facevamo obbligo o verità, ma preferiscono scagliarle contro una persona omosessuale solo perché ha i calzini a pois o porta uno Shar pey al guinzaglio.

Quando Fabio è arrivato a casa di Francesca, dopo aver raccontato l’aggressione, si sono guardati e si sono detti “Ancora? Ancora nel 2021?” E continua: “Ragazzi, giovani, non sono vecchi. Non sono quelli che non capiscono niente. Sono quelli che hanno in mano il futuro“.

L’appello per l’approvazione del ddl Zan

E quindi, di fronte a tutto ciò, come è possibile che non si comprenda la necessità di una legge contro questi atti?

Ci stupisce così tanto l’esigenza di una tutela maggiore rispetto ai reati di odio, discriminazione, in un sistema basato sulle norme. Noi nasciamo in un contesto di norme, un contesto in cui apprendiamo le norme e leggi che ci permettono di orientarci nel nostro vivere. […]

Il fatto che esistano delle leggi non significa che poi vengano rispettate. Sicuramente la legge Zan non è il miracolo, non cambierà le cose subito, ma è un tassello ulteriore di civiltà in una nazione che si colloca al 35esimo posto rispetto alla tutela dei diritti civili.

Il video completo di Francesca Brancati:

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Back to Black, recensione del biopic su Amy Winehouse. Il ricordo di un'icona sconfitta dall'amore - BackToBlack2024 - Gay.it

Back to Black, recensione del biopic su Amy Winehouse. Il ricordo di un’icona sconfitta dall’amore

Cinema - Federico Boni 11.4.24
Raffaella Carrà - la sua casa a Via Nemea 21 a Roma è in vendita

La casa di Raffaella Carrà a Roma Nord è in vendita, ma nessuna piazza ha il suo nome

Musica - Mandalina Di Biase 11.4.24
Ciao Maschio 2024, intervista alle Karma B: "Caro Salvini le facciamo questa domanda...." - Karma B Ciao Maschio 4 - Gay.it

Ciao Maschio 2024, intervista alle Karma B: “Caro Salvini le facciamo questa domanda….”

Culture - Federico Boni 12.4.24
Victoria De Angelis dei Maneskin, vacanza romantica e baci social con l'amata Luna Passos (FOTO) - Victoria De Angelis dei Maneskin vacanza romantica e baci social con lamata Luna Passos FOTO - Gay.it

Victoria De Angelis dei Maneskin, vacanza romantica e baci social con l’amata Luna Passos (FOTO)

News - Redazione 9.4.24
Amadeus

Amadeus lascia la Rai e raggiunge Fazio sulla NOVE di Discovery

Culture - Mandalina Di Biase 10.4.24
Angelina Mango è pronta per l'Eurovision Song Contest che si terrà a maggio in Svezia

Perché Angelina Mango può vincere Eurovision 2024

Musica - Emanuele Corbo 11.4.24

I nostri contenuti
sono diversi

uganda uomo arrestato

Picco di arresti e procedimenti giudiziari contro le persone LGBTQIA+ nel 2023

News - Federico Boni 1.12.23
bari BIG gender festival puglia lgbtqia

Bari International Gender Festival: i nostri sogni transfemministi devono continuare ad essere grandi

Culture - Redazione Milano 3.11.23
Pasquale Ciano, aggressione omofoba a Sitges: "Ho rischiato di perdere l'occhio" - Pasquale Ciano 2 - Gay.it

Pasquale Ciano, aggressione omofoba a Sitges: “Ho rischiato di perdere l’occhio”

News - Redazione 13.12.23
russia-putin-comunita-lgbt-bambini

Russia, Putin sulla comunità LGBTQIA+: “Giù le mani dai bambini”

News - Redazione Milano 23.2.24
Lodi, "mi hanno messo vicino a un tavolo di gay e a un disabile". La replica della titolare alla recensione disumana - pizzeria recensione choc - Gay.it

Lodi, “mi hanno messo vicino a un tavolo di gay e a un disabile”. La replica della titolare alla recensione disumana

News - Redazione 12.1.24
Buttafuoco presidente della Biennale di Venezia: per lui gli omosessuali rivendicano diritti che hanno già - Progetto senza titolo e1698333924970 - Gay.it

Buttafuoco presidente della Biennale di Venezia: per lui gli omosessuali rivendicano diritti che hanno già

Culture - Redazione Milano 26.10.23
Russia, il primo caso di "estremismo LGBTQIA+" finirà in tribunale: arrestati manager e direttrice del club queer Pose - VIDEO - russia club pose orenburg - Gay.it

Russia, il primo caso di “estremismo LGBTQIA+” finirà in tribunale: arrestati manager e direttrice del club queer Pose – VIDEO

News - Francesca Di Feo 22.3.24
reintegrato-coordinatore-cittadino-fdi-omofobo

Dentro Fratelli d’Italia se sei omofobo fai carriera: la storia di Alessio Butti

News - Francesca Di Feo 1.12.23