Nicole Maines di ‘Supergirl’ sulla rappresentazione trans*: «Siamo noi gli esperti di noi stessi»

L’attrice interpreta la supereroina transessuale Nia Nal nella serie CW Supergirl. Impegnata nell’attivismo e nella lotta per i diritti delle persone transessuali, riflette sull’importanza della rappresentazione per i più giovani.

nicole-maines
3 min. di lettura

La rappresentazione transessuale nelle serie televisive è aumentata esponenzialmente negli ultimi anni. Soprattutto, l’incremento maggiore è stato registrato a partire dallo scorso anno, quando la normalità è stata interrotta dalla pandemia e le storie raccontate nella serialità sono diventate cruciali per connettersi con gli altri. Secondo il rapporto 2020-2021 di GLAAD sulla presenza LGBTQ+ nei media, sono in tutto 29 i personaggi protagonisti o regolari nelle serie tv – il campione analizzato tra i titoli dei giganti dello streaming Netflix, Amazon Prime e Hulu. E la rappresentazione della comunità trans* si è estesa – finalmente – anche al mondo dei supereroi.

È il caso di una delle serie tv di punta del network CW, Supergirl, in cui Kara Danvers è la cugina di Superman che condivide i suoi stessi poteri. Nella quarta stagione ha fatto la sua comparsa Nia Nal, soprannominata The Dreamer, la prima supereroina transessuale, esattamente come l’attrice che la interpreta, Nicole Maines.

Nicole Maines Gay.it
Nicole Maines è Nia Nal, la prima supereroina transessuale in Supergirl

La 24enne originaria di New York aveva già fatto parlare di sé prima di comparire sui nostri schermi nel 2014 quando, dopo esserle stato negato l’accesso ai bagni femminili perché trans*, aveva fatto causa al suo distretto scolastico diventando virale sui social. Dai banchi di scuola fino a lavorare fianco a fianco con una supereroina, Nicole Maines ne ha fatta di strada ed è qui per celebrare il fatto che la rappresentazione nei media stia aumentando.

«Avere un supereroe transessuale porta semplicemente a casa il fatto che trans è bello, potente e capace. Ma, sapete, è anche normale»

Si tratta di passi avanti da non sottovalutare, visto che intere generazioni sono cresciute senza potersi vedere rappresentate al cinema o in tv. È fondamentale non solo per i giovani e gli adolescenti transessuali, ma anche per tutte quelle persone che provengono da zone più conservatrici o rurali, e non hanno così tante possibilità di confrontarsi con la comunità.

«Essere in grado di crescere e vedersi come un supereroe è una cosa davvero speciale che molte persone non capiscono quanto sia importante, perché nessun altro ha mai avuto un momento in cui poteva guardare qualsiasi supereroe e dire “Sono come me”. Quindi poter vedere te stesso in TV, e soprattutto come supereroe, è la differenza tra quel bambino che è completamente solo e l’avere almeno un’altra persona che dice: “No, quello che stai passando non è disgustoso o strano o cattivo”»

Nicole Maines Gay.it
Nicole Maines in Supergirl

L’attivismo di Nicole Maines continua anche dietro la macchina da presa. Dopo aver vinto il suo caso contro la scuola, ha partecipato al progetto del libro Becoming Nicole: The Transformation of an American Family al documentario targato HBO The Trans List. In un anno che, sempre secondo il rapporto GLAAD, è stato tra i più mortali per le persone transessuali, e ha visto anche la recessione di molti diritti a causa dei legislatori repubblicani, questi messaggi arrivano ancora più forti. «Ci sono così tante persone che dicono: “Oh, sei solo un bambino e questi sono problemi per adulti e sei troppo giovane per capire la complessità del sesso e del genere”. Lo sai che non è vero. So che non è vero. Sappiamo tutti che non è vero. Siamo noi gli esperti di noi stessi».

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Johan Floderus, diplomatico UE rilasciato dopo 2 anni di prigionia in Iran chiede la mano al fidanzato, il dolcissimo video - Johan Floderus il diplomatico UE rilasciato dopo 2 anni di prigionia in Iran e chiede la mano al fidanzato il dolcissimo video - Gay.it

Johan Floderus, diplomatico UE rilasciato dopo 2 anni di prigionia in Iran chiede la mano al fidanzato, il dolcissimo video

News - Redazione 19.6.24
Blanco a Medellin in fase di produzione di Desnuda - foto Universal + @blancosupporter

Il nuovo inizio di Blanco ha il sapore di una svolta: “Desnuda” con Soy Bao e Dian?

Musica - Emanuele Corbo 18.6.24
Mahmood RA TA TA - Il velo e anche la tuta sono del brand palestinese Trashy Clothing

Mahmood fa “RA TA TA” con un velo palestinese che ha un significato

Musica - Mandalina Di Biase 13.6.24
Calciatori Gay Italia Nazionale Europei 2024

“Uno o due calciatori gay nella Nazionale italiana agli Europei di Germania 2024”

Lifestyle - Redazione Milano 18.6.24
Mahmood fidanzato Lorenzo Tobia Marcucci Paper intervista giugno 2024

Mahmood e l’ex, il cantante si sbottona: “È durata 5 anni, ci ho scritto una canzone”. Poi fa una confessione hot

Musica - Emanuele Corbo 19.6.24
Cyndi Lauper e la rivalità anni '80 con Madonna: “Mi sarebbe piaciuto averla come amica" - Cyndi Lauper e la rivalita anni 80 con Madonna - Gay.it

Cyndi Lauper e la rivalità anni ’80 con Madonna: “Mi sarebbe piaciuto averla come amica”

Musica - Redazione 18.6.24

Leggere fa bene

Milano, il Comune riconosce la carriera alias ai suoi dipendenti - Carriera Alias - Gay.it

Milano, il Comune riconosce la carriera alias ai suoi dipendenti

News - Redazione 27.12.23
Will & Harper, il doc on the road con Will Ferrell che racconta la transizione della sua amica Harper Steele - Will ill e Harper - Gay.it

Will & Harper, il doc on the road con Will Ferrell che racconta la transizione della sua amica Harper Steele

Cinema - Redazione 22.1.24
Echo, la regista Sydney Freeland spiega come il suo essere donna trans l'abbia aiutata a girare la serie Disney Marvel - Echo foto - Gay.it

Echo, la regista Sydney Freeland spiega come il suo essere donna trans l’abbia aiutata a girare la serie Disney Marvel

Serie Tv - Redazione 11.1.24
Intervista a Paul B Preciado - My Biographie Politique

Lə infinitə Orlando che ci donano il caos non binario, utopico e liberatorio: intervista a Paul B. Preciado

Cinema - Giuliano Federico 27.3.24
Cecilia Gentili Interview photographed by Oscar DIaz_

Dio e il corpo transgender, il funerale di Cecilia Gentili diventa un momento di orgoglio queer e i cattolici si indignano

Culture - Mandalina Di Biase 27.2.24
Prisma 2 Jacopo - Andrea Giammarino - Carriera Alias Gay.it

Prisma 2, Andrea Giammarino è Jacopo, ma anche un po’ sé stesso: la sua storia vera ha ispirato il suo personaggio

Serie Tv - Giuliano Federico 1.6.24
deumanizzat-bambin-trans-ideologia

Deumanizzatǝ: quando la vita di unǝ bambinǝ trans vale meno della propaganda di potere

Corpi - Francesca Di Feo 10.4.24
iraq-donne-trans (2)

Iraq, la strage silenziosa delle donne trans, uccise dai loro familiari per “onore”

Corpi - Francesca Di Feo 20.5.24