Offese omofobe al sindaco Cucini di Certaldo: ‘non deve passare il concetto che si possa offendere chiunque’

"Voglio solo dire che sono orgoglioso di ciò che sono, ma soprattutto di rispettare tutti e di combattere contro una cultura dell’intolleranza e del non rispetto dell’altro".

cucini
2 min. di lettura

Certaldo è un piccolo comune di 16.000 abitanti in provincia di Firenze. L’11 aprile scorso, tramite un amico, il sindaco Giacomo Cucini è venuto a conoscenza di un post su Facebook in cui era citato e offeso in quanto gay. “Ragazzi? Qualcuno conosce quel fr*cio di sindaco di Certaldo?” Ricevuto lo screenshot del post, il primo cittadino ha voluto condividerlo sulla sua pagina ufficiale di Facebook, oscurando il nome e cognome del creatore.

Sopra la foto del post, ha scritto:

Mi hanno mandato questo screenshot, ho oscurato nome e cognome. Il signore in questione lo ha già tolto, forse qualcuno gli ha fatto notare la gravità. Voglio solo dire che sono orgoglioso di ciò che sono, ma soprattutto di rispettare tutti e di combattere contro una cultura dell’intolleranza e del non rispetto dell’altro.

Rimasto nascosto, il proprietario ha cancellato il post un’ora dopo la pubblicazione dello screenshot da parte del sindaco Cucini e alla comparsa dei primi commenti. Sul social network, infatti, sono quasi 500 i commenti nei confronti dell’utente omofobo. Il quale è stato attaccato, richiedendo che venisse reso pubblico il nome. 

Il sindaco Cucini: affermazioni dolorose per chi non ha ancora fatto il suo percorso

Intervistato da La Nazione, Giacomo Cucini ha voluto sottolineare che il punto fondamentale dell’offesa ricevuta non è tanto nei suoi confronti, ma per quelle persone che devono ancora accettarsi e uscire allo scoperto. E che frasi del genere possono avere un forte impatto negativo. Orgoglioso di ciò che è, il sindaco Cucini ha spiegato che ha voluto oscurare il nome perché non voleva scatenare l’attacco contro l’autore del post. Ha voluto rendere nota la sua disavventura ma non ha nemmeno sporto querela.

Samanta Panelli de La Nazione chiede poi al primo cittadino come ha interpretato il messaggio:

La volontà di sminuire una figura istituzionale, visto che vengo chiamato sindaco, oltre che un attacco personale. 

E su chi sia la colpa di questa discriminazione, tra social e cattiva politica:

In parte è colpa dei social: comunicare nascosti dietro uno schermo ci fa sentire liberi di scrivere qualunque cosa. La politica? Linguaggi e modi usati negli ultimi anni sono più vicini a favorire determinati meccanismi.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Olivia Rodrigo in bad idea right? (2023)

Olivia Rodrigo è la rockstar (e attivista) che meritiamo: il suo Guts Tour contro le leggi anti-aborto

Musica - Riccardo Conte 26.2.24
@giorgiominisini_

Giorgio Minisini contro gli stereotipi: perché essere maschio alfa, quando puoi stare bene? – L’intervista

Corpi - Riccardo Conte 21.2.24
Roberto Vannacci

Roberto Vannacci avrebbe truffato lo Stato secondo l’indagine della procura militare

News - Giuliano Federico 24.2.24
Amici 23, tutti gli allievi al Serale

Amici 23, da Dustin a Holden: tutti gli allievi al Serale

Culture - Luca Diana 25.2.24
Eurovision 2024, Angelina Mango vola secondo i bookmakers. Le ultime quote - Angelina Mango - Gay.it

Eurovision 2024, Angelina Mango vola secondo i bookmakers. Le ultime quote

News - Redazione 23.2.24
Foto: SchiDechDaily

Parità di genere nella Preistoria? Le donne erano cacciatrici come gli uomini (e anche meglio!)

News - Redazione Milano 20.2.24

I nostri contenuti
sono diversi

Milano, cancellato il convegno neofascista e omobitransfobico con i leghisti Pillon e Romeo - Homo Occidentalis - Gay.it

Milano, cancellato il convegno neofascista e omobitransfobico con i leghisti Pillon e Romeo

News - Redazione 31.1.24
Peter Tatchell attivista LGBTIQ+ arrestato Mumbai Olimpiadi 2036

“Le Olimpiadi 2036 spartite tra dittature che violano diritti”: arrestato l’attivista LGBTIQ+ britannico Peter Tatchell

News - Redazione Milano 15.10.23
napoli-arcigay-im-queer-any-problem

Napoli, scontro interno tra associazioni LGBTIAQ+, Arcigay accusa il collettivo I’m Queer Any Problem?

News - Francesca Di Feo 1.2.24
Marco Mengoni Morgan X factor 2009 lezione

Quando il giovane Marco Mengoni diede una lezione a Morgan

News - Mandalina Di Biase 30.8.23
uganda legge anti gay

Attivisti LGBTQIA+ trascinano l’Uganda in tribunale per la legge “Kill the Gays”

News - Redazione 21.12.23
svizzera-uomini-gay-drogati-e-derubati

Svizzera, uomini gay drogati e derubati in casa dopo aver incontrato sconosciuti online

News - Francesca Di Feo 13.12.23
I giovani gay e bisessuali fumano e bevono più dei coetanei etero. Tutta colpa dell’omobitransfobia - I giovani gay e bisessuali fumano piu dei loro coetanei etero. Tutta colpa dellomobitransfobia - Gay.it

I giovani gay e bisessuali fumano e bevono più dei coetanei etero. Tutta colpa dell’omobitransfobia

News - Federico Boni 6.11.23
Nepal, finalmente riconosciuto il primo storico matrimonio tra due donne - Dipti Shrestha 33 anni e Suprita Gurung - Gay.it

Nepal, finalmente riconosciuto il primo storico matrimonio tra due donne

News - Redazione 15.2.24