Orietta Berti sbotta contro chi rifiuta i figli perché gay: “Ma che razza di mamme siete?”

"Io penso che le persone siano nate per amare al di là di sesso, anima e ragione. Ti sei innamorato, beh, che male c'è?", recita il ritornello del brano "Diverso".

ascolta:
0:00
-
0:00
Orietta Berti
Orietta Berti
2 min. di lettura

A distanza di due anni dall’uscita del brano Diverso, contenuto nell’album La mia vita è un film, la cantante ed ex opinionista del Grande Fratello Vip 7 Orietta Berti è tornata a dire la sua sul tema dell’omosessualità lanciando un messaggio forte e chiaro a tutte le mamme che non accettano i propri figli per ciò che sono, al di là delle loro preferenze sessuali.

“Alle madri che, scoprendo di avere un figlio gay, lo rifiutano, magari su pressione dei familiari omofobi, io chiedo: ‘Ma che razza di mamme siete?’”, ha dichiarato Orietta Berti al settimanale Gente ponendo di nuovo l’accento su un tema di strettissima attualità che merita sempre più attenzione, anche da parte della musica.

D’altronde la Berti, intervistata da Gabriele Lazzaro per Novella2000, aveva già espresso in passato tutta la sua vicinanza nei confronti della comunità LGBTQI+: “Abbattere la piaga dell’omofobia continua a essere necessario. C’è ancora troppa ignoranza, la strada purtroppo è lunga”, aveva dichiarato durante il lancio dell’album.

In quell’occasione Orietta aveva anche confessato quale sarebbe stata la sua risposta ad un eventuale coming out del figlio: “Siamo nati per amare, non importa chi. Nessuno può né deve negarci questo diritto“. Insomma, una visione aperta del mondo che ancora una volta dimostra la sua grandezza come artista e come persona.

 

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Orietta Berti (@bertiorietta)

 

Sempre nell’intervista rilasciata al settimanale Gente Orietta Berti ha spiegato di aver scelto di dedicare due brani del suo ultimo album al tema della violenza sulle donne – Il coraggio di chiamarlo amore – e al tema dell’omosessualità proprio perché “Spero, attraverso la musica, di dare il mio contributo a smantellare certi preconcetti disumani”.

Un’affermazione che ritroviamo proprio nel brano Diverso dove protagonista è una madre che invita il proprio figlio ad aprirsi con lei promettendogli che lo ascolterà e lo accoglierà, senza giudicarlo: “Io penso che le persone siano nate per amare al di là di sesso, anima e ragione. Ti sei innamorato, beh, che male c’è?“, recita il ritornello.

Un vero e proprio inno all’amore libero che è riuscito nel proprio intento di creare dibattito sul tema e quindi anche spostare l’attenzione sull’errore che le famiglie fanno nell’abbandonare i propri figli, incitandoli ad accoglierli per la loro unicità, al di là di preferenze sessuali, credenze religiose, e così via..

 Orietta Berti: ascolta il brano Diverso

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Mahmood RA TA TA - Il velo e anche la tuta sono del brand palestinese Trashy Clothing

Mahmood fa “RA TA TA” con un velo palestinese che ha un significato

Musica - Mandalina Di Biase 13.6.24
Tiziano Ferro ospite di Voci Parallele

Giuni Russo “Voci Parallele”: Tiziano Ferro, Irene Grandi e tutti gli ospiti del concerto in ricordo di un’artista immensa

Musica - Emanuele Corbo 12.6.24
I film LGBTQIA+ della settimana 10/16 giugno tra tv generalista e streaming - ilm queer - Gay.it

I film LGBTQIA+ della settimana 10/16 giugno tra tv generalista e streaming

Corpi - Federico Boni 10.6.24
Matt Bomer: "Non mi hanno fatto fare Superman perché sono gay" - Matt Bomer - Gay.it

Matt Bomer: “Non mi hanno fatto fare Superman perché sono gay”

Cinema - Redazione 12.6.24
Prisma 2 Andrea Daniele scena sesso Lorenzo Zurzolo Mattia Carrano 01

Prisma 2, spoiler: la scena di sesso tra Andrea e Daniele non è gay, Bessegato: “Non sono una coppia gay”

Serie Tv - Mandalina Di Biase 11.6.24
The Room Next Door di Pedro Almodovar, 1a immagine e sinossi del film con Tilda Swinton e Julianne Moore - The Room Next Door di Pedro Almodovar - Gay.it

The Room Next Door di Pedro Almodovar, 1a immagine e sinossi del film con Tilda Swinton e Julianne Moore

Cinema - Redazione 13.6.24

Hai già letto
queste storie?

Sethu, è uscito il suo primo album "Tutti i colori del buio"

Sethu e i colori del buio: “Canto per tendere una mano a me stesso e agli altri, dopo Sanremo la depressione” – Intervista

Musica - Emanuele Corbo 17.5.24
Elettra Lamborghini duetta con Shade nel nuovo singolo

Elettra Lamborghini fa squadra con Shade e lancia il nuovo singolo “Dire fare baciare”

Musica - Emanuele Corbo 12.6.24
Valerio Scanu, "Presente" è il nuovo singolo pubblicato lo scorso 19 gennaio

Valerio Scanu: Bisogna abbattermi per farmi smettere di cantare – Intervista

Musica - Emanuele Corbo 25.1.24
Ornella Vanoni Elisa Calcutta Madame Mahmood

Ornella Vanoni “Senza fine”: Madame, Elisa, Calcutta, Mahmood, Patty Pravo e tutti gli ospiti di due concerti che passeranno alla storia

Musica - Emanuele Corbo 25.4.24
Annalisa ai Billboard Women in Music

Annalisa e l’influenza delle donne nella musica: “Il meglio deve ancora venire”. Il discorso ai Billboard Women in Music

Musica - Emanuele Corbo 7.3.24
Primavera, la playlist per salutare la bella stagione

È primavera, 10 canzoni per uscire dal letargo e tornare a vivere

Musica - Emanuele Corbo 21.3.24
Annalisa, cover brano "Sinceramente"

Cara Annalisa, ti scrivo

Musica - Luca Diana 1.2.24
Gino Paoli, Elodie

Gino Paoli critica chi mostra il culo, Elodie risponde: “Fanno capolavori, ma nella vita sono delle merde”

Culture - Redazione Milano 15.12.23