Video

Perché il coming out di Jojo Siwa è importante per la comunità queer

Scacco matto a chi pensi che i bambini siano una audience off-limits per personaggi e celebrità queer.

3 min. di lettura

Jojo Siwa. Un nome, un mondo fatto di colori fluo, glitter e gelato. È l’apice della cultura delle celebrità per bambini. L’abbiamo conosciuta anni fa, quando era una ballerina in Dancing Moms. Poi il canale You Tube, i video su Tik Tok, i singoli Boomerang, Kid in a Candy Store e Hold the Drama, gadget a non finire. Jojo è diventata un’icona in tutto il mondo ed è amata dai bambini, anche per il suo modo esagerato di parlare e le sue canzoni sono mielosamente vivaci tanto che gli ascoltatori più adulti a volte rabbrividiscono ai suoi testi per quanto sono palesemente rivolti ad ascoltatori molto più piccoli. Presto ha trovato il suo look molto riconoscibile: i lunghi capelli biondi raccolti in una coda di cavallo legata da un grosso fiocco colorato, tute o giacche dai colori sfarzosi e piene di scritte e grafiche.

La sua carriera sapientemente costruita l’ha resa un’influenza importante nella vita di tanti piccoli, un po’ come accadde per la generazione prima di lei con gli show e le serie tv di Disney Channel. E dietro all’immagine volutamente esagerata che ha creato, Jojo Siwa ha sempre ribadito come il suo obiettivo sia quello di diffondere un messaggio positivo. Quale messaggio? La risposta è arrivata qualche mese fa, quando tra un video su Tik Tok e una foto su Twitter, la ballerina e influencer ha fatto ufficialmente coming out come pansessuale. E anche se molti non vi hanno dato risalto, è stata una mossa importante per l’intera comunità.

Ora, dopo tutta la carriera che ha costruito, Jojo è queer: si potrebbe quasi definire uno scacco matto agli omofobi, visto che buona parte dell’opinione pubblica finora ha voluto che quella parte di audience costituita dai bambini fosse off-limits a personaggi e celebrità queer. Non stiamo parlando delle tante celebrità che hanno creato canzoni e immagini provocative o controverse. Quelle accuse di depravazione e perversione che i conservatori amano tanto lanciare alla comunità LGBTQ+ qui non reggono. Jojo Siwa ha dimostrato che l’essere gay può anche essere innocente e che i contenuti queer possono anche essere commercializzati verso un pubblico molto giovane. Vediamo perché.

Jojo Siwa Gay.it
Il mondo colorato di Jojo Siwa

La diciottenne si è posizionata con cura tra i nomi più potenti dell’industria musicale rivolta ai bambini e, facendo ciò, ha ottenuto un lasciapassare allo scrutinio dei genitori. La sua faccia è ovunque, dai gioielli agli accessori, dai vestiti agli zaini per la scuola fino al cibo. Il Jojo Juice, il gioco da tavolo che ha letteralmente spopolato tra i fan. È riuscita a costruire un vero e proprio impero mantenendo sempre l’immagine dell’innocenza. I genitori di tutto il mondo spingono i loro figli ad ascoltarla perché la ritengono sicura, non c’è niente che possa pregiudicare il loro ascolto e viene considerata un modello di quell’allegria infantile a cui i bambini guardano con ammirazione. Ha ottenuto un enorme seguito formato da un pubblico giovane e, soprattutto, la fiducia degli adulti.

Adulti che ora, in tutto il mondo, devono fare i conti con il fatto che quelle paure che nutrivano forse erano veramente infondate. Jojo Siwa ha segnato un precedente importante e, facendo questo, sembra aver aperto la strada per un altro cambiamento che aspettavamo da tempo. Almeno è quello che tutti speriamo.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

15 persone famose che non sapevi fossero non binarie - 10 persone famose che non sapevi fossero non binarie - Gay.it

15 persone famose che non sapevi fossero non binarie

Corpi - Gio Arcuri 13.5.24
Rainbow Map 2024, l'Italia crolla al 36° posto su 49 Paesi per uguaglianza e tutela delle persone LGBT - rainbowmap - Gay.it

Rainbow Map 2024, l’Italia crolla al 36° posto su 49 Paesi per uguaglianza e tutela delle persone LGBT

News - Federico Boni 15.5.24
Giornata omobitransfobia Girogia Meloni

Giornata contro l’omobitransfobia, le parole di Meloni e il post propaganda di Atreju

News - Giuliano Federico 17.5.24
Sethu, è uscito il suo primo album "Tutti i colori del buio"

Sethu e i colori del buio: “Canto per tendere una mano a me stesso e agli altri, dopo Sanremo la depressione” – Intervista

Musica - Emanuele Corbo 17.5.24
Sarah Toscano, Amici 23

Sarah Toscano vince Amici 23: è lei la popstar del futuro

Culture - Luca Diana 19.5.24
Sara Drago

Sara Drago: “La realtà è piena di diversità, sarebbe bellissimo interpretare un uomo” – intervista

Cinema - Luca Diana 11.5.24

Continua a leggere

Vittorio Menozzi, Federico Massaro e Stefano Miele, Grande Fratello

Grande Fratello, le parole di Stefano Miele suscitano polemiche: “Secondo me Federico è gay”

Culture - Luca Diana 22.1.24
20 saggi queer usciti nel 2023 da regalare a Natale - Sessp 6 - Gay.it

20 saggi queer usciti nel 2023 da regalare a Natale

Culture - Federico Colombo 18.12.23
Coming Out LGBTIAQ

Fare coming out ogni giorno nella società etero normata

News - Emanuele Bero 7.3.24
Sophia Bush di One Tree Hill fa coming out: "Sono queer, posso tornare a respirare. Amo Ashlyn Harris" - Sophia Bush di One Tree Hill fa coming out - Gay.it

Sophia Bush di One Tree Hill fa coming out: “Sono queer, posso tornare a respirare. Amo Ashlyn Harris”

Culture - Redazione 26.4.24
Gabriele Virgilio

Gabriele Virgilio, dalla Puglia al palco dell’Elodie Show 2023: leggi l’intervista

Culture - Luca Diana 13.12.23
Roberto Poletti parla per la prima volta della sua unione civile con Francesco: "18 anni insieme, non ho nulla da nascondere" - Roberto Poletti 2 - Gay.it

Roberto Poletti parla per la prima volta della sua unione civile con Francesco: “18 anni insieme, non ho nulla da nascondere”

Culture - Redazione 11.3.24
Libri LGBTI aprile 2024

Marinai e cowboy, gatti magici e creature degli abissi, serpenti, donne, uomini e bambini: le novità LGBTI+ in libreria

Culture - Federico Colombo 27.3.24
Jack Chambers, ministro irlandese fa coming out: “Con orgoglio dico che sono gay” - Jack Chambers 1 - Gay.it

Jack Chambers, ministro irlandese fa coming out: “Con orgoglio dico che sono gay”

News - Redazione 16.1.24