Foto

Come sono andati i Pride di Siracusa, Egadi e Salento il 1 luglio – GALLERY

"L’obiettivo di un Pride è dimostrare che si può essere gay, lesbiche o trans senza vergognarsi e alla luce del sole, camminando nei centri delle città". L'Onda Pride travolge anche il primo weekend di luglio.

ascolta:
0:00
-
0:00
Siracusa Pride - Siracusa, 1 Luglio 2023 - foto: IG
Siracusa Pride - Siracusa, 1 Luglio 2023 - foto: IG
5 min. di lettura

Nel primissimo weekend di luglio, l’Italia ha nuovamente indossato i suoi colori più vivaci, immergendosi nell’atmosfera dei cortei previsti per il 1 luglio.

Un‘ampia gamma di eventi è stata organizzata per celebrare il Pride Month, riaffermando con forza la potenza e la determinazione di una comunità che non si lascia intimidire dal sempre più intricato panorama politico. L’Italia si è trasformata in un quadro vivace e vibrante, dove l’arcobaleno ha sciolto ogni distanza e differenza.

In un periodo in cui l’attenzione verso l’inclusione e la diversità occupa un ruolo centrale nei dibattiti sociali, l’Italia ha deciso di emergere in modo significativo, programmando oltre 50 Pride per l’estate. Questa scelta evidente sottolinea che la battaglia per la comunità LGBTQIA+ è più determinata e combattiva che mai.

Dal Salento a Siracusa fino a Favignana, passando per gli eventi più grossi come Napoli e Bologna, diverse città italiane si sono fuse in un’unica voce per celebrare con orgoglio e diffondere un messaggio di uguaglianza, accettazione e libertà.

Ogni evento ha portato con sé un’identità unica, che riflette la varietà di storie ed esperienze che compongono la comunità LGBTQIA+.

Salento Pride

Salento Pride - Lecce, 1 Luglio 2023 - foto: IG

L’atmosfera del corteo del Salento Pride è stata descritta da molti partecipanti come accogliente, gioiosa, variegata e inclusiva. Come per ogni parata dell’orgoglio che si rispetti, c’è stata però anche l’occasione per messaggi inequivocabili alla politica nazionale.

I diritti non sono concessioni – scrive su Facebook Carlo Salvemini, in prima fila insieme ad altri rappresentanti politici al Salento Pride – La libertà di chi oggi era in piazza non minaccia la libertà di nessun altro. Si chiama Pride perché oggi ci vuole tanto coraggio a dichiararsi liberi di amare. Quando gli altri ammiccano. Quando gli altri ti sorridono. Quando gli altri ti minacciano. Quando gli altri ti escludono. Amare significa avere coraggio. E Lecce accoglie chi ha il coraggio di amare. Il nostro orgoglio di amministratori è quello di aiutare tutti a sentirsi a casa ovunque e sempre. Salento Pride

Il corteo ha seguito un percorso attraverso le vie della città, con ritrovo in Piazza Sant’Oronzo e l’allineamento dei carri lungo viale XXV Luglio. Da lì, la sfilata ha preso il via in direzione di via Garibaldi, attraversando vie come via San Francesco D’Assisi, via Imperatore Adriano, via Nazario Sauro, piazza Mazzini, via Trinchese, via Francesco Cavallotti, viale Marconi, viale Lo Re, viale Gallipoli, viale Dell’Università fino a Porta Napoli.

Nonostante le stime sul numero di partecipanti possano variare – alcuni parlano di circa 3000 persone presenti, altri di un numero persino maggiore –, la vera importanza del Salento Pride risiede nella testimonianza di solidarietà e nella difesa dei diritti.

 

Siracusa Pride

Siracusa Pride - Siracusa, 1 Luglio 2023 - foto: IG

Dopo due giorni di festeggiamenti al Village, l’evento culminante è stato la parata rainbow del Siracusa Pride, che ha attraversato le strade di Aretusa ed Archimede in un assolato sabato di inizio luglio.

La parata, che ha preso il via alle 18:00 da piazzale San Marziano (piazza San Giovanni), ha seguito il percorso stabilito, passando per via San Sebastiano, viale Teocrito, corso Gelone, largo Calipari, via Catania, corso Umberto, via dei Mille, via Salvatore Chindemi, largo XXV Luglio, corso Matteotti, per poi concludersi in piazza Archimede. Lungo il tragitto, migliaia di persone si sono unite alla marcia, sventolando bandiere arcobaleno e mostrando il loro sostegno alla comunità.

Madrina della parata Vladimir Luxuria, che ha portato il suo entusiasmo e il suo impegno nel sostenere la lotta per l’uguaglianza. Con la sua presenza, ha dato voce e visibilità alla comunità LGBTQ+ di Siracusa e oltre, sottolineando l’importanza di un impegno costante per garantire i diritti di ogni individuo, indipendentemente dall’orientamento sessuale o dall’identità di genere.

Dopo la parata, la festa è proseguita con il Pride Party, evento tenutosi all’Antico Mercato di Ortigia, situato in via Trento 2.

L’organizzazione è stata possibile grazie all’impegno e alla collaborazione di diverse organizzazioni e associazioni. Arcigay Siracusa e Stonewall GLBT Siracusa hanno svolto un ruolo fondamentale nella pianificazione dell’evento, unendo le forze per creare un’esperienza davvero memorabile.

Da sempre la destra e l’estrema destra si scagliano contro i Pride, tutte le volte chiedono di annullarli, di rimpicciolirli, di deviare il percorso, li ridicolizzano perché a loro diamo fastidio. L’obiettivo di un Pride è dimostrare che si può essere gay, lesbiche o trans senza vergognarsi e alla luce del sole, camminando nei centri delle città” ha dichiarato Vladimir Luxuria.

 

View this post on Instagram

 

A post shared by Siracusa Pride (@siracusapride)

Egadi Pride

Egadi Pride - Favignana, 1 Luglio 2023 - foto: IG

L’Egadi Pride 2023 è stata una vera e propria festa della diversità, organizzata dal Comitato Egadi Pride con il sostegno dell’Arcigay e di altre associazioni, e il patrocinio del Comune di Favignana, ed ha coinvolto un gran numero di persone considerando il piccolo territorio su cui si è svola.

L’evento è stato inaugurato venerdì con una serie di iniziative collaterali che hanno reso l’atmosfera ancora più vibrante. Tuttavia, è stato il tradizionale corteo dell’Egadi Pride ad attirare l’attenzione di residenti e turisti, radunando giovani, famiglie con bambini e passeggini, tutti uniti nel manifestare il loro sostegno ai diritti della comunità.

Il corteo, preceduto da un carro adornato con i simboli dell’arcobaleno e un grande striscione, ha attraversato le principali vie del centro di Favignana. Tra i partecipanti  anche l’attrice Ester Pantano, nota per il suo ruolo di co-protagonista nella serie “Makari”.

Il sindaco di Favignana, Francesco Forgione, ha ribadito il suo pieno sostegno, riconoscendo l’urgenza di combattere ogni forma di discriminazione e di estendere i diritti umani a tutti.

Abbiamo dato pieno sostegno all’Egadi Pride – dice il sindaco Francesco Forgione – perché nelle nostre isole, come a Palermo, a Roma, a Milano e in tutta Europa e in tutto il mondo la battaglia contro ogni discriminazione per i diritti universali che vanno estesi a tutte e a tutti non può avere alcun limite

A conclusione, l’intervento di Anna Patti, presidente del Comitato Egadi Pride.

Il nostro valore aggiunto è proprio questo. Il Comune di Favignana è stato tra i primi nel 2011 ad approvare il Registro delle Unioni civili. Un percorso che questa comunità rivendica, con forza, e che intende proseguire”.

 

View this post on Instagram

 

A post shared by Egadi Pride (@egadipride)

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Da sinistra: Douglas Carolo (foto da TikTok), Andrea Bossi (foto SKYtg24) e Michele Caglioni (foto Instagram)

Perché Andrea Bossi sarebbe stato ucciso da Douglas Carolo e Michele Caglioni?

News - Redazione Milano 29.2.24
Liarmouth, Aubrey Plaza di The White Lotus nel primo film di John Waters dopo 20 anni - Aubrey Plaza - Gay.it

Liarmouth, Aubrey Plaza di The White Lotus nel primo film di John Waters dopo 20 anni

Cinema - Redazione 28.2.24
donna-transgender-arrestata-hong-kong

Hong Kong, attivista transgender arrestata con un pretesto e detenuta in condizioni disumane

News - Francesca Di Feo 29.2.24
I film LGBTQIA+ della settimana 26 febbraio/3 marzo tra tv generalista e streaming - film queer - Gay.it

I film LGBTQIA+ della settimana 26 febbraio/3 marzo tra tv generalista e streaming

News - Federico Boni 26.2.24
FR*CINEMA

A Roma arriva FR*CINEMA, tra film queer e riappropriazione culturale

Cinema - Redazione Milano 28.2.24
Roberto Vannacci Paola Egonu Matteo Salvini

Vannacci sospeso dall’Esercito Italiano, Egonu lo querela, Salvini lo difende

News - Giuliano Federico 28.2.24

Continua a leggere

aosta pride 2024, 12 ottobre

Aosta Pride 2024: il 12 ottobre

News - Redazione 15.1.24
Roma Pride 2024 sabato 15 giugno, l'annuncio video: "Sarà memorabile" - roma pride - Gay.it

Roma Pride 2024 sabato 15 giugno, l’annuncio video: “Sarà memorabile”

News - Redazione 7.12.23
brescia pride 2023

“I diritti civili sono apartitici e devono essere garantiti”: il Brescia Pride scalda i motori per sabato 2 settembre – INTERVISTA

News - Francesca Di Feo 1.9.23
vicenza pride 2024

Vicenza Pride 2024: sabato 22 giugno

News - Redazione 27.2.24
terni pride 25 maggio 2024

Transfem Terni Pride 2024: sabato 25 maggio

News - Redazione 21.2.24
Brianza Pride - Monza, 16 Settembre 2023 - foto: IG

L’Onda Pride 2023 non si ferma, come sono andati i Pride di Scafati e Brianza, tra luci e ombre

News - Francesca Di Feo 19.9.23
Sanremo Pride 2024: il 6 aprile  - sanremopride - Gay.it

Sanremo Pride 2024: il 6 aprile 

News - Redazione 12.1.24
Napoli Pride 2024 il 29 giugno - Napoli Pride - Gay.it

Napoli Pride 2024 il 29 giugno

News - Redazione 21.12.23