Reamerei: liberi di essere, ma con grazia

La favola green di REAMEREI, vogliamo raccontarci tramite capi che parlano di corpi in mutazione

ascolta:
0:00
-
0:00
Reamerei: liberi di essere, ma con grazia - COVER 1 - Gay.it
3 min. di lettura

REAMEREI è il brand emergente italiano fondato nel 2019 dalla trilogy Marzia Geusa, Proxima Krizia e Davide Melis per la direzione creativa.

Li abbiamo incontrati per voi, e ci raccontano di un’estetica tutta loro, di un mondo immaginifico dove attraverso una strana evoluzione tecnologica, esoterica, si celebrerebbe un paradisiaco futuro non-binario; un tripudio verdeggiante di forme aliene vestite in delicati pizzi crochet, fatti proprio come quelli della nonna, di speranze innocenti e profumi perduti.

Il loro progetto è infatti una favola green, ispirata ai sogni d’infanzia non realizzati che si perderanno nella disillusione del tempo, ma che sono destinati a riemergere con forza; le domande riguardanti il ​​futuro e le relazioni tra tecnologia/natura e atomico/anatomico ci portano a intraprendere un percorso come un viaggio eterotopico, attraverso il quale ci ritroviamo a riflettere sul superamento del dualismo di genere, combattendo un’ironica guerra contro il dimorfismo sessuale.

Reamerei: liberi di essere, ma con grazia - 11 scaled - Gay.it

Grazie a forme che ridisegnano il corpo e dettagli inaspettati, Reamerei vuole creare prodotti narrativi e slow fashion, ricchi di riferimenti e costituiti da capi genderless che guardano ad un futuro non binario e spiccatamente punk.

Tutti i prodotti Reamerei, rigorosamente made in Italy, nascono da una meticolosa attenzione alla qualità dei dettagli e gran parte delle collezioni è realizzata con materiali organici rigenerati o riciclati.

Reamerei: liberi di essere, ma con grazia - 4 scaled - Gay.it

Come definireste il DNA del brand?

Sicuramente il DNA REAMEREI è molteplice: da un lato dark e cyberpunk, dall’altro molto childish e leggero. Sicuramente non ha genere, o ne ha diversi.

Quanto c’è di autobiografico nel vostro lavoro?

REAMEREI indubbiamente contiene dei racconti ispirati al nostro vissuto. Essendo non-binary (Davide e Krizia) vogliamo “raccontarci” tramite capi che parlino di corpi in mutazione.

Reamerei: liberi di essere, ma con grazia - 2 scaled - Gay.it

Pensate che il problema dell’inclusività sessuale, etnica ed estetica sia solo una tendenza del momento?

Non pensiamo sia un trend temporaneo, o almeno lo speriamo. Il settore moda sotto quest’aspetto si sta evolvendo dal basso, lentamente, ma lo sta provando a fare nonostante le resistenze. Crediamo sia un’esigenza sempre più forte per le persone, e crediamo che sia solo l’inizio di questo tipo di dialogo. Sappiamo che il momento politico non è dei più favorevoli, ma si respira una decisa volontà nel rappresentare e proporre molteplici punti di vista.

Reamerei: liberi di essere, ma con grazia - 5 scaled - Gay.it

Quanto è difficile essere un progetto indipendente nel panorama italiano?

Non è affatto semplice e forse, come in tanti altri settori, sicuramente anche in quello della moda occorrerebbe un maggiore dialogo generazionale, una maggiore elasticità nel comprendersi.

Nel 2023, è più importante essere originali e commerciali?

Crediamo siano entrambi aspetti importanti, ma soprattutto nell’ambito commerciale sta diventando sempre più importante il concetto di upcycling, a favore di minori sprechi e di un abbattimento progressivo d’inquinamento.

Reamerei: liberi di essere, ma con grazia - 10 scaled - Gay.it
REAMEREI PLANARIA

Modelli di riferimento e icone?

Sicuramente Vivienne Westwood ci ha insegnato ad essere liberi. Essendo un progetto che guarda parecchio al mondo camp, icone come Joan Crawford e Bette Davis, ma anche come Moana Pozzi e Ilona Staller, contribuiscono parecchio al nostro immaginario.

Reamerei: liberi di essere, ma con grazia - 12 scaled - Gay.it

Con quale designer italiano vi piacerebbe lavorare?

Il primo brand italiano che ci viene in mente è Missoni, per la continua ricerca nel knitwear. In realtà ci sarebbero anche altri brand ma non sono italiani, e il primo tra questi sarebbe sicuramente Tein Clothing.

Reamerei in una t-shirt dedicata ai lettori di gay.it, cosa ci scrivereste?

“NO. WIRE. HANGERS. EVEEEER!!!”

Reamerei: liberi di essere, ma con grazia - 6 scaled - Gay.it
REAMEREI PLANARIA

 

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Cannes 2024, ecco i 17 film LGBTQIA+ in corsa per la Queer Palm - Block Pass - Gay.it

Cannes 2024, ecco i 17 film LGBTQIA+ in corsa per la Queer Palm

Cinema - Federico Boni 17.5.24
L'artista marziale Bryce Mitchell istruirà suo figlio a casa perché "a scuola diventerebbe gay" (VIDEO) - Bryce Mitchell - Gay.it

L’artista marziale Bryce Mitchell istruirà suo figlio a casa perché “a scuola diventerebbe gay” (VIDEO)

Corpi - Redazione 24.5.24
Bari, il sindaco Decaro unisce civilmente due vigilesse in alta uniforme: "Solo l'amore conta" - Bari il sindaco Decaro unisce civilmente due vigilesse in alta uniforme - Gay.it

Bari, il sindaco Decaro unisce civilmente due vigilesse in alta uniforme: “Solo l’amore conta”

News - Redazione 24.5.24
Elezioni Europee e voto LGBTI+, guida alle candidature che aderiscono a #ComeOut4EU il programma di Ilga Europe - cover wp - Gay.it

Elezioni Europee e voto LGBTI+, guida alle candidature che aderiscono a #ComeOut4EU il programma di Ilga Europe

News - Lorenzo Ottanelli 20.5.24
Bingham Cup 2024, arriva a Roma il torneo internazionale di rugby inclusivo - In from the Side cover - Gay.it

Bingham Cup 2024, arriva a Roma il torneo internazionale di rugby inclusivo

Corpi - Federico Boni 20.5.24
Cannes 2024, Vivre, Mourir, Renaitre è il nuovo film queer di Gaël Morel con Victor Belmondo e Théo Christine (VIDEO) - Cannes 2024 Vivre Mourir Renaitre 3 - Gay.it

Cannes 2024, Vivre, Mourir, Renaitre è il nuovo film queer di Gaël Morel con Victor Belmondo e Théo Christine (VIDEO)

Cinema - Redazione 22.5.24

Continua a leggere

Max Peiffer Watenphul. Dal Bauhaus all'Italia

Max Peiffer Watenphul e la scena queer mai più dimenticata della scuola Bauhaus

Culture - Redazione Milano 30.11.23
The New Look, Ben Mendelsohn è Christian Dior nel primo trailer della serie - The New Look - Gay.it

The New Look, Ben Mendelsohn è Christian Dior nel primo trailer della serie

Serie Tv - Redazione 18.1.24
regali-di-natale-queer

6 regali di Natale queer da fare allǝ tuǝ amicǝ nerd senza foraggiare il rainbow washing

Guide - Francesca Di Feo 30.11.23
Simon Porte Jacquemus e Marco Maestri sono diventati genitori di Mia e Sun: "Un sogno diventato realtà" - Simon Porte Jacquemus e Marco Maestri genitori - Gay.it

Simon Porte Jacquemus e Marco Maestri sono diventati genitori di Mia e Sun: “Un sogno diventato realtà”

Culture - Redazione 23.4.24
Pride Christmas Nutcracker (TARGET)

Schiaccianoci queer e Babbo Natale in sedia a rotelle? È subito polemica

News - Redazione Milano 28.11.23
CameraModaUnarAFG photo da IG: Tamu McPherson

Milano Fashion Week e lotta alla discriminazione, siglato accordo tra Unar e Camera della Moda

Lifestyle - Mandalina Di Biase 20.2.24
Kaiser Karl, Daniel Brühl è Karl Lagerfeld nella prima immagine ufficiale - Kaiser Karl - Gay.it

Kaiser Karl, Daniel Brühl è Karl Lagerfeld nella prima immagine ufficiale

Serie Tv - Redazione 12.1.24
A sinistra il carrellino delle pulizie con bambina, a destra aspirapolvere tecnologica con bambino - Foto scattata al supermercato Esselunga di Milano in data 30 Novembre 2023 ore 12.30

A Natale carrello delle pulizie per lei, aspirapolvere tecnologica per lui, giocattoli e stereotipi di genere

Culture - Giuliano Federico 1.12.23