Rotting in the Sun racconta il peggio della nostra comunità

Il film di Sebastian Silva è un incubo fatto di popper, influencer e morte.

ascolta:
0:00
-
0:00
Rotting in the Sun
Rotting in the Sun
3 min. di lettura

Ho raggiunto un punto in cui non riesco più a parlare di rappresentazione queer sullo schermo.

Che sia la tragedia pietistica degli anni 2000 (Boys Don’t Cry, Brokeback Mountain), che siano i Teletubbies edificanti per la gen Z (scusa Heartstopper), o i mostri col popper (Queer as Folk), pare che tra i tre estremi non c’è punto d’incontro, e soprattutto nessuna storia soddisfa tutti: troppo buoni, troppo cattivi, troppo sesso o non abbastanza, troppo allegri o troppo tragici. Siamo così abituatə a non vederci mai sullo schermo che quando succede pretendiamo che il risultato rappresenti ogni singolo spettatore seduto in poltrona (aspettativa già di per sé impossibile pure per la controparte cis-het).

Al netto di questo, Rotting in The Sun, nuovo film del regista cileno Sebastiàn Silva – disponibile in streaming su MUBI – sceglie di prendere il peggio della nostra comunità (in primis, gli uomini gay) per raccontare quello che pare a lui: nessun tentativo di soddisfarci o educarci, ma un incubo reale, dove l’elemento queer è solo la cornice.

Nel film Silva interpreta sé stesso (o meglio, una estremizzazione di sé): un regista che passa le sue giornate a leggere L’incoveniente di essere nati di E. M. Cioran, scrollare TikTok, e contemplare il suicidio a Mexico City. Nella spiaggia nudista di Zicatela incappa in Jordan Fistman (anche lui, nei suoi panni), influencer che nel 2020 si è aggiudicato la nomina di ‘uomo più divertente su Internet’, avvinghiato a Sebastian con l’obiettivo di fargli dirigere il suo primo show. Al pensiero Sebastian preferirebbe davvero ingerire il veleno per cani, ma i produttori della HBO sono così entusiasti e la creatività scarseggia. Non fa in tempo a dire sì, che a malapena trenta minuti di visione, Sebastian sparisce dalla scena.

Inutile svelarvi come e perché. Significherebbe rovinarvi il primo vero punto di svolta di un film che fino a quel momento è un concentrato di piselli, popper, cruising, e ketamina alla peggiore festa gay a cui avete partecipato in vita vostra. Se vogliamo entrare nel merito, i piselli in primo piano sono così tanti che sin dalla sua premiere al Sundance Film Festival, si è annoverato la nomina del “film con 30 c*zzi”. Ma l’ossessione della stampa per le scene di nudo, ha giocato a favore di Firstman e Silva che hanno costruito una campagna di marketing proprio su questo (a partire dalla locandina): “solo per vedere quanto superficiali e stupide fossero per trascinarle in sala” dichiara l’influencer a Pink News.

mubi
Rotting in the Sun (MUBI)

Perché Rotting in The Sun è prima di tutto una commedia, che diventa un dramma, che diventa un thriller, e tutte queste tre cose insieme. È soprattutto una satira che chiama in causa tuttə: dagli uomini convinti che chiunque vuole mettergli le mani nelle mutande (e si offendono se non ricambi), alla differenza di classe che alterna i problemi ‘reali’ dei gruppi marginalizzati ai ‘capricci’ dell’ennesimo gay bianco con 27k su Instagram.

Non c’è nessun mistero da risolvere, perché il film ce lo svela subito con un twist che cambia le carte in tavola e passa il timone della storia a Vero, domestica di Sebastiàn interpretata da una stellare Catalina Saavedra, e finalmente cambia prospettiva.

Condensando le peggiori idiosincrasie della nostra epoca, ha il pregio di sospendere il giudizio morale e svincolarsi dagli standard narrativi, offrendoci un White Lotus molto più sporco e cattivo, che dentro questa spirale di orgie e attacchi di panico, riesce anche a strapparci una risata amara.

Facilissimo odiarlo (per chi scrive, un rewatch è impensabile), ma se proprio vogliamo parlare a tutti i costi di rappresentazione queer, Rotting in The Sun va in piena collisione con le mille storie d’amore igienizzate che troviamo su Netflix. Al suo meglio, è un’ulteriore conferma che le nostre storie sono fatte anche di esseri umani orribili, con cui non vorremmo avere niente a che fare nella vita, ma possiamo seguire per ottantotto minuti su uno schermo. Se non vi sentite rappresentatə, forse meglio così.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

teramo-estorsione-uomini-gay-grindr

Reggio Calabria, uomo gay adescato tramite app picchiato, insultato e derubato da tre ragazzi

News - Redazione 28.5.24
Elezioni Europee e voto LGBTI+, guida alle candidature che aderiscono a #ComeOut4EU il programma di Ilga Europe - cover wp - Gay.it

Elezioni Europee e voto LGBTI+, guida alle candidature che aderiscono a #ComeOut4EU il programma di Ilga Europe

News - Lorenzo Ottanelli 20.5.24
“Specchio specchio delle mie brame”, la sexy gallery social vip tra Mahmood, Piper, Lamoglia, Ghali e altri - Specchio Specchio - Gay.it

“Specchio specchio delle mie brame”, la sexy gallery social vip tra Mahmood, Piper, Lamoglia, Ghali e altri

Culture - Redazione 23.5.24
Marta Fascina e Marina B. Forza - Italia

Le malignità di Forza Italia: Marta Fascina deve lasciare il partito, ma non finché c’è Marina B.

News - Mandalina Di Biase 28.5.24
Omar Ayuso e Itzan Escamilla di Elite sono una coppia? (FOTO) - Omar Ayuso e Itzan Escamilla foto cover - Gay.it

Omar Ayuso e Itzan Escamilla di Elite sono una coppia? (FOTO)

Culture - Redazione 27.5.24
Simona Fatima Cira Aiello

Chi è Simona Aiello donna trans candidata con Giorgia Meloni e Fratelli d’Italia alle comunali

News - Mandalina Di Biase 28.5.24

Continua a leggere

I SAW THE TV GLOW (2024)

I Saw The Tv Glow: guarda il trailer dell’attesissimo film horror trans* – VIDEO

Cinema - Redazione Milano 29.2.24
Joe Locke di Heartstopper debutta a Broadway con Sweeney Todd - Joe Locke 2 - Gay.it

Joe Locke di Heartstopper debutta a Broadway con Sweeney Todd

Culture - Redazione 11.12.23
“Specchio specchio delle mie brame…”, la prima sexy gallery social vip del 2024 - SPECCHIO - Gay.it

“Specchio specchio delle mie brame…”, la prima sexy gallery social vip del 2024

Corpi - Redazione 23.1.24
Reneé Rapp/ Justin Bieber

Reneé Rapp dice che Justin Babier le ricorda “una lesbica sexy”

Musica - Redazione Milano 1.3.24
Sara Drago

Sara Drago: “La realtà è piena di diversità, sarebbe bellissimo interpretare un uomo” – intervista

Cinema - Luca Diana 11.5.24
Kyle Dean Massey e Taylor Frey presto di nuovo genitori - Kyle Dean Massey e Taylor Frey di nuovo genitori - Gay.it

Kyle Dean Massey e Taylor Frey presto di nuovo genitori

Culture - Redazione 8.3.24
Le chiavi di Miami Beach a Billy Porter, l'appello alla comunità LGBT: "Dobbiamo tornare a combattere" - Alex Fernandez - Gay.it

Le chiavi di Miami Beach a Billy Porter, l’appello alla comunità LGBT: “Dobbiamo tornare a combattere”

Culture - Redazione 15.4.24
Jonathan Bailey rivela di essere fidanzato: "È un uomo adorabile" - Jonathan Bailey - Gay.it

Jonathan Bailey rivela di essere fidanzato: “È un uomo adorabile”

Culture - Redazione 13.12.23