Sanremo 2023, indiscrezioni su look e stylist degli artisti in gara

Da Lorenzo Posocco a Nick Cerioni: svelati gli stylist e i designer che si celano dietro ai look dei BIG in gara a Sanremo 2023.

ascolta:
0:00
-
0:00
sanremo 2023 concorrenti marco mengoni elodie paola e chiara levante ariete anna oxa madame
sanremo 2023 concorrenti marco mengoni elodie paola e chiara levante ariete anna oxa madame amadeus teatro ariston
4 min. di lettura

Sanremo 2023 è alla porte e come da tradizione in queste ultime ore hanno iniziato a circolare sul web alcune indiscrezioni sui look che co-conduttrici, artisti in gara e ospiti sfoggeranno sul palco dell’Ariston.

Noi di Gay.it abbiamo dunque deciso di ricostruire il puzzle e basandoci su alcune indiscrezioni arrivate in redazione abbiamo provato a capire quali stilisti verranno coinvolti e quali saranno i look che potremo vedere a partire da martedì 7 febbraio al Festival di Sanremo 2023!

Partiamo subito dalla co-conduttrice più chiacchierata: come svelato da lei stessa nelle scorse settimane – quando è volata a Parigi per effettuare i fit check – Chiara Ferragni indosserà dei look più romantici firmati da Maria Grazia Chiuri per Dior (brand già scelto per il suo matrimonio) e degli outfit più provocanti di Schiapparelli disegnati da Daniel Roseberry.

Io ho un rapporto pazzesco con entrambi i brand e i designer e non vedo l’ora di farvi vedere quello che abbiamo creato insieme. Sanremo, arriviamo!”, ha dichiarato l’imprenditrice digitale attraverso le sue storie di Instagram. Insomma, anche in questa occasione Chiara Ferragni è pronta a stupirci con effetti speciali e siamo sicuri che non mancheranno i giochi di vedo non vedo e persino dei look più aggressive.

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Chiara Ferragni ✨ (@chiaraferragni)

 

Passiamo ora ad alcuni artisti in gara: se dobbiamo basarci sulla copertina di Vanity Fair e sugli ultimi scatti e video apparsi sui loro social, siamo pronti a scommettere che il duo formato da Paola & Chiara indosserà i look pensati dallo stylist di successo Nick Cerioni, che gli regalerà un’anima pop-rock che ci farà fare un tuffo nel passato ma che allo stesso tempo – come suo solito – strizzerà l’occhio ai tempi moderni. Si vocifera che Paola & Chiara possano indossare Dolce & Gabbana sul palco dell’Ariston (i look D&G di P&C erano esposti al Plastic di Milano durante una festa riservata a cui le due popstar hanno invitato amici e stampa).

Secondo una fonte di Gay.it, anche Anna Oxa indosserà Dolce & Gabbana.

Ma andiamo avanti: nelle ultime ore i colleghi di Fanpage hanno intervistato Simone Furlan, uno dei più promettenti stylist del momento che al Festival seguirà diversi cantanti in gara come Madame e il suo Direttore d’orchestra Luca Faraone, Mara Sattei e Lazza.

Proprio la paladina del mondo LGBTQ+ Madame, che solitamente siamo abituati a veder indossare look no gender, in questa occasione indosserà dei look firmati Off-White, discostandosi – almeno secondo quanto dichiarato da Simone Furlan – dal lavoro svolto due anni fa con Dior in cui l’interprete appariva con lunghi abiti dai colori candidi e dallo stile sicuramente volutamente provocatorio.

 

 

 

Mara Sattei, invece, come riportato da Fanpage.it, a Sanremo 2023 “per il daily sfoggerà alcuni completi di Sportmax e MaxMara, mentre sul palco apparirà con look couture, impreziositi da dettagli colorati che saranno il fil rouge degli outfit scelti per le diverse serate“, e che le permetteranno di esprimersi con “uno stile sofisticato ma moderno, elegante e ricercato, mai estremo eppure mai scontato“.

Infine, sempre da quanto possiamo apprendere da Fanpage.it, Lazza “nelle diverse serate del Festival sfoggerà look custom made appositamente disegnati per l’occasione da Filippo Grazioli, Direttore Creativo della storica Maison italiana Missoni. Alcuni dei look daily saranno invece firmati Hilfiger Collection“.

Per lui ho scelto il brand più inaspettato di tutti, Missoni“, ha dichiarato lo stylist Simone Furlan. “I suoi look sono un mix tra l’identità storica di questo marchio italiano, che tutti conosciamo, e l’identità  di Lazza che è più street, hip hop, trap ed è legata a un certo tipo di immaginario, soprattutto per quanto riguarda l’abbigliamento. Ho cercato dunque di unire questi due mondi per creare  un effetto nuovo e inaspettato“.

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da LAZZA (@thelazzinho)

 

Dopo gli stylist Nick Cerioni e Simone Furlan, secondo le nostre fonti anche Lorenzo Posocco dovrebbe sbarcare alla 73esima edizione del Festival di Sanremo per regalare dei look ineccepibili al grandissimo Marco Mengoni, che siamo sicuri saprà emozionarci non solo grazie alla sua voce ma anche al gioco di linee e colori degli abiti che indosserà sul palco dell’Ariston. Pare che Mengoni indosserà Versace.

Secondo quanto riportato da Donnamoderna.com, invece, a vestire il duo Colapesce Dimartino ci penserà lo stylist siciliano Giuseppe Magistro che in un’intervista pubblicata sul loro portale ha dichiarato: “Rispetteremo il Made in Italy anche quest’anno, ma mischieremo la storia sartoriale italiana con un accento British. Il mondo del rock inglese verrà fuori con un’aggiunta firmata Paul Smith. E ogni sera Lorenzo e Antonio indosseranno un brand diverso. Riproporremo gli anni ’60 e ’70, due decenni caratterizzati da colori ben precisi, quindi preparatevi a vedere tanto beige, senape, panna, marrone… Ma state sicuri che non mancheranno dei bei picchi di follia!“.

Ylenia Puglia, invece, sarà la stylist degli Articolo 31 che approdano per la prima volta sul palco dell’Ariston: “Abbiamo intrapreso un viaggio attraverso i pilastri del mondo del rap americano degli anni ’90. Alcuni look saranno omaggi precisi a determinati personaggi di quel mondo“, ha dichiarato Ylena su Donnamoderna.com.

Insomma, anche quest’anno il Festival di Sanremo saprà regalarci forti emozioni anche dal punto di vista dei look che, come sembra ormai chiaro, ricerca colori e forme negli iconici anni ’60, ’70, ’80 e ’90 per riproporli in chiave moderna, un po’ come accade ormai da qualche anno anche con le canzoni. Non ci resta dunque che attendere martedì 7 febbraio per scoprire il risultato finale di tutto il duro lavoro degli stylist!

Articolo in aggiornamento.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Paola Turci e Francesca Pascale sarebbero in crisi

Paola Turci e Francesca Pascale hanno sciolto la loro unione civile

News - Redazione 18.7.24
Selvaggia Lucarelli vs. Paolo Stella: "Ci sbatte in faccia il privilegio ottenuto senza alcun talento specifico" - Selvaggia Lucarelli vs. Paolo Stella - Gay.it

Selvaggia Lucarelli vs. Paolo Stella: “Ci sbatte in faccia il privilegio ottenuto senza alcun talento specifico”

Culture - Redazione 18.7.24
La convention repubblicana di Milwaukee è diventata il "Super Bowl di Grindr" (VIDEO) - grindr repubblicani - Gay.it

La convention repubblicana di Milwaukee è diventata il “Super Bowl di Grindr” (VIDEO)

News - Federico Boni 19.7.24
Discorso di Re Carlo terapie di conversione farmaci bloccanti

Gran Bretagna, Re Carlo “Divieto assoluto alle terapie di conversione incluse le persone trans”: il discorso scritto dai Laburisti vincitori alle elezioni

Corpi - Redazione Milano 17.7.24
Rocco Barocco attacca il Pride

Rocco Barocco, lo stilista apertamente gay attacca il Pride

News - Mandalina Di Biase 17.7.24
Omar Rudberg, la "salatissima" vacanza social della star di Young Royals - Omar Rudberg 0 - Gay.it

Omar Rudberg, la “salatissima” vacanza social della star di Young Royals

Culture - Redazione 17.7.24

Continua a leggere