Ivan Scalfarotto: “Secondo l’Ordine dei Giornalisti del Lazio è lecito darmi del sostenitore della pedofilia”

Archiviata la pratica nei confronti di un pubblicista che aveva diffamato il deputato di Italia Viva. La motivazione fa discutere.

scalfarotto
2 min. di lettura

Ivan Scalfarotto: "Secondo l’Ordine dei Giornalisti del Lazio è lecito darmi del sostenitore della pedofilia" - Ivan Scalfarotto - Gay.it

Dopo la querelle Boldrini-Feltri-Verna, si torna a parlare di Ordine dei Giornalisti grazie a Ivan Scalfarotto, deputato di Italia Viva nonché Sottosegretario di Stato al Ministero degli affari esteri e della cooperazione internazionale nel Governo Conte II.

Scalfarotto, fresco di bocciatura alle regionali in Puglia, ha infatti raccontato sui social quanto capitatogli con l’Ordine dei Giornalisti del Lazio.

Quest’estate un pubblicista aveva pubblicato un tweet che mi riguardava. Il testo diceva: “La pedofilia secondo Scalfarotto è ‘un orientamento sessuale’ non una porcheria o una malattia. Quindi non potrete più dire che vi fa schifo perché rischierete galera, patente, passaporto e altro“.

Un tweet chiaramente menzognero e diffamatorio, ideato unicamente per screditare la legge contro l’omotransfobia, anni or sono presentata proprio da Scalfarotto. Il  Sottosegretario si è ufficialmente lamentato con l’Ordine dei Giornalisti del Lazio, perché in “questo tweet mi si dava in modo piuttosto diretto del sostenitore della pedofilia“. Ma il 9 novembre è arrivata l’archiviazione della pratica, “perché il fatto non sussiste”. Perché a detta del Collegio il pubblicista, poi scusatosi personalmente con il deputato dopo aver cancellato quanto scritto, avrebbe ampiamente dimostrato che il post era stato frutto di un ‘errore collettivo‘ generato da una “fake news che ha tratto in inganno molti, non solo giornalisti“.

Non ci sarebbero stati, infatti, a loro dire, “dolo e malizia nella pubblicazione del post, sottolinea Scalfarotto. “Secondo l’Ordine, in sostanza, per dare del sostenitore della pedofila a qualcuno non è per nulla necessario fare prima un approfondimento, un secondo pensiero, nulla che possa evitare la negligenza, l’imprudenza o l’imperizia, che danno luogo agli illeciti colposi. Se lo fa per leggerezza, insomma, il giornalista secondo l’Ordine del Lazio può dare del pedofilo a qualcuno senza problemi. Così, con un sorriso. Ma la cosa più interessante è che l’Ordine nel prendere la decisione ha notato e messo per iscritto che Angelini sarebbe “particolarmente sensibile al tema della pedofilia in quanto padre di una bambina”, il che evidentemente – secondo loro – sarebbe una ragione per dare del filo-pedofilo a me senza che questo costituisca una violazione della deontologia professionale. Curioso, cos’altro devo dire“.

 

https://www.facebook.com/scalfarotto/photos/a.10153459700701532/10159093015076532/

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.
Avatar
Anonimo 2.12.20 - 17:00

Concordo con Franzc, gli ordini professionali andrebbero aboliti. Quello dei giornalisti in particolare ha già dimostrato più volte di essere privo della benché minimo cultura del rispetto delle diversità e delle minoranze. La diffamazione verso Scalfarotti è gravissima e come tale andava sanzionata.

Avatar
Franzc Dereck 2.12.20 - 16:00

L'Ordine dei Giornalisti , come tutte le altre Corporazioni , create per tenere sotto controllo la Società , ha ancora ragione di esistere? Certo coloro che lo gestiscono burocraticamente hanno famiglia e devono in qualche modo sostentarla. Ma non sarà che si attengano troppo alle " veline" ?

Trending

HUGO™ 2: recensione dei due nuovi massaggiatori prostatici della LELO (che gli uomini sposati amano) - 1000056146 01 - Gay.it

HUGO™ 2: recensione dei due nuovi massaggiatori prostatici della LELO (che gli uomini sposati amano)

Corpi - Gio Arcuri 29.1.24
Billie Eilish, è uscito il nuovo album "Hit Me Hard and Soft"

Billie Eilish ritrova se stessa e plasma di nuovo il pop alla sua (gigante) maniera

Musica - Emanuele Corbo 21.5.24
Jason Hackett, il conduttore del tg fa coming out in diretta: "Voglio essere autenticamente me stesso" (VIDEO) - Jason Hackett - Gay.it

Jason Hackett, il conduttore del tg fa coming out in diretta: “Voglio essere autenticamente me stesso” (VIDEO)

News - Redazione 22.5.24
Il masturbatore nella versione standard LELO F1S V3

Recensione di LELO F1S™ V3: il masturbatore per persone pene-dotate che usa le onde sonore e l’intelligenza artificiale

Corpi - Gio Arcuri 10.4.24
iraq-donne-trans (2)

Iraq, la strage silenziosa delle donne trans, uccise dai loro familiari per “onore”

Corpi - Francesca Di Feo 20.5.24
©AFP

Meryl Streep è nessunə e tuttə noi

Cinema - Riccardo Conte 20.5.24

I nostri contenuti
sono diversi

cover-meloni-africa

Vertice Italia-Africa e Piano Mattei: il Governo Meloni stringe accordi con 23 paesi che criminalizzano l’omosessualità

News - Francesca Di Feo 29.1.24
meloni orban

Italia al 25° posto su 27 in Europa sui diritti. Peggio di noi solo Ungheria e Polonia. Il report sui singoli voti all’Europarlamento

News - Federico Boni 15.4.24
Modifica legge federale Stati Uniti Gay.it

2023, l’anno nero per i diritti LGBTQIA+ negli Stati Uniti d’America

News - Redazione 27.12.23
Barbara Masini Azione Elezioni Europee

Europee 2024, intervista a Barbara Masini di Azione: “Italia peggiorata sui diritti, le famiglie sono tutte uguali”

News - Federico Boni 14.5.24
Elon Musk: "Chiedo ai gay di avere figli per il proseguimento della civiltà". Per la gioia di Meloni e Salvini - Giorgia Meloni a Montecitorio con Elon Musk - Gay.it

Elon Musk: “Chiedo ai gay di avere figli per il proseguimento della civiltà”. Per la gioia di Meloni e Salvini

News - Redazione 25.3.24
Alessandro Zan PD Elezioni Europee

Europee 2024, intervista ad Alessandro Zan: “Faremo l’Europa più politica, Meloni come Orban, Vannacci come il Ku Klux Klan”

News - Federico Boni 15.5.24
Europee 2024, intervista a Carolina Morace (M5S): "Pace e diritti, sì alla GPA regolamentata. Atlete trans? È difficile" - Carolina Morace 1 - Gay.it

Europee 2024, intervista a Carolina Morace (M5S): “Pace e diritti, sì alla GPA regolamentata. Atlete trans? È difficile”

News - Federico Boni 13.5.24
Peter Spooner, Rishi Sunak

“Chiedete scusa alle vittime di transfobia!” il padre di Brianna Ghey al primo ministro Sunak

News - Redazione Milano 8.2.24