“Se una cosa la volete, la ottenete”, da pizzaiolo a Re di Roma, Blanco travolge l’Olimpico e distrugge una sua canzone: è il più giovane di sempre

Io lavoravo in pizzeria e vedere tutto questo è incredibile

ascolta:
0:00
-
0:00
Blanco roma olimpico 4 luglio 2023
Blanco roma olimpico 4 luglio 2023
4 min. di lettura

Mancava un po’ che lo incoronassero Ottavo Re di Roma. In 40mila all’Olimpico hanno abbracciato lo show di Blanco, 60 dischi di platino, 4 dischi d’oro, più di 3 miliardi di streaming, un Sanremo vinto con Mahmood e il proprio nome vergato per sempre nella storia della canzone italiana.

Il ragazzo che ha travolto la discografia nel 2021 e l’ha marchiata nel 2022, ieri sera all’Olimpico era emozionato. Se la faceva un po’ addosso, per varie ragioni. Una delle quali, forse quella meno di testa e più di pancia, è che Blanco è romanista e dalle parti della curva sud ormai, per tifare i giallorossi, per tifare ‘a maggica, si canta questo:

“Finché non mi seppelliscono, sto con te”

È il verso di una canzone di Blanco, chiaro? Lo stesso che ha fluidificato la tossicità maschia con i brividi di Mahmood (qui i due nudi), lo stesso che ha preso a calci le rose, mollato la fidanzata storica per innamorarsi di Martina Valdes, ballerina, per far l’amore sulla Panda, quello che ha snobbato le Kardashian dei dolcegabbana e che dell’ultimo album ha ammesso una certa frettolosa debolezza (beh, in effetti…), fregandosene delle regole del marketing. Perché Blanco è talmente bravo a comunicare e ad autopromuoversi, che se ne strafotte delle regole fisse secondo cui mai dovresti dire di un album appena uscito che “è stato fatto un po’ di fretta”.

blanco
Blanco ieri sera all’Olimpico, foto da fan di Blanco via IG

 

Il fatto è questo: Blanco Blanchitobebe ha dovuto sfornare il pacchetto Innamorato, perché mai gli avrebbero fatto fare gli stadi soltanto con le canzoni di Blu Celeste. Eppure noi sappiamo che sarebbe bastata una sola canzone di Riccardo Fabbriconi a riempire l’Olimpico.

“Mi sono sempre voluto sentire parte di Roma, anche se non sono nato qui. È una città troppo importante per me. Vedervi qui mi rende la persona più felice del mondo. Io sono qui per voi, voi per me: siete la mia famiglia”

Forse è un po’ ruffiano, ma quando lo vedi dal vivo, quando vedi Blanco mangiarsi l’aria dal vivo e tramutarsi in un’energia che mette insieme tutti i presenti, allora dici che non si tratta di ruffianeria: si tratta di essere del segno dell’Acquario, mettiamola così. Non vi sarete mica dimenticati del reggiseno?

“Mi sto trattenendo, ma vi viene da piangere. Io lavoravo in pizzeria e vedere tutto questo è incredibile: quando mi chiedono come mi sento a essere diverso, io rispondo che non lo sono, che sono te che sei qua sotto al palco. E vi dico: se una cosa la volete, la ottenete.”

E niente, qui su queste pagine accompagniamo Blanchito dai tempi di Souncloud (e la storia delle mutande) Poi siete arrivati tutti voi altri. Quelli che palpano.

Se la faceva sotto Blanco, erano pure usciti articoli del tipo “Blanco Flop”, biglietti non venduti all’Olimpico eccetera. Che le linguacce dell’invidia vibrano come fringuelle e non vedono l’ora di veder cadere il Blanchito. Eppure. In un’intervista a OfficialSuperTv, senza troppa modestia, qualche giorno prima della grande serata all’Olimpico, Blanco ha detto “Faremo il Super Bowl italiano“.

Qui di seguito la scaletta di ieri sera all’Olimpico. Il nostro cantore del dolore (copyright Nicola Savino di Radio DJ) era in total Dolce e Gabbana (qualche look militaresco era n po’ pesantino, in generale ok, sempre meglio solo in mutande, ANYWAY). La lista prevedeva la seguente sequela di canzoni che tutti sappiamo a memoria, giacché il tormentone blanchissimo non smette di pulsare dalle radio e dagli spotify di tutta Italia.

Anima tormentata
L’isola delle rose
Sai cosa c’è
Pornografia
Finché non mi seppelliscono
Un briciolo di allegria
Ancora, ancora, ancora
Giulia
Scusa
Ladro di fiori
La mia famiglia
Nostalgia
Innamorato
Afrodite
La canzone nostra (con MACE)
Belladonna (Adieu)
Bon Ton (con Lazza)
Fotocopia
Mezz’Ora di sole
Lucciole
Lacrime di piombo
Blu celeste
Brividi
Paraocchi
Raggi del sole
Notti in bianco
Stella
Mi fai impazzire
Vada come vada

Il più giovane artista italiano ad esibirsi all’Olimpico di Roma in un suo concerto. Il 20 luglio diventerà il più giovane cantante italiano ad aver avuto un proprio concerto a San Siro a Milano. Un palco allestito con ghirogori gotici, un po’ come i caratteri dell’album nuovo e come i tatuaggi che vanno man mano rivestendo tutta la sua pelle (Justin Bieber è dietro l’angolo).

Quando ha cantato  “Lacrime di Piombo”, si è alzato dal piano, è sceso dal palco e ha iniziato a correre in mezzo al prato, tra il pubblico, con le persone addette alla sicurezza che vibravano di panico (era davvero non previsto), la gente che cercava di afferrarlo, lui totalmente pazzo, regalato poi abusato come se fosse un boato e tutto lo stadio con gli accendini, pardon – i telefonini accesi e svariati chilometri di pelle d’oca che rizzavano i peli di Roma nord. Poi, tornato sul palco, Riccardo ha detto:

“Mi avete quasi rotto un braccio, ma a me piace stare con voi, in mezzo a voi”.

Che gli vuoi dire?

C’era Lazza (per via del singolo “Bon ton”), e c’era Mace, forse il primo grande produttore italiano a scommettere davvero su Blanco.

Sul finale, in riferimento al palco dell’Ariston dove prese a calci le rose a Sanremo, ha detto “Vi ricordate Sanremo?”. E quindi ha preso a calci la scritta del titolo della canzone MI FAI IMPAZZIRE. Questa volta paga lui e dice bene il designer Fabio Novembre, che ha curato i set del tour di Blanco, quando scrive su IG:

Se il battesimo del primo Stadio arriva a 20 anni, confermando una precocità mai vista in Italia, allora è il caso di chiedersi come mai questo ragazzo di Calvagese della Riviera, incarni perfettamente i mutevoli stati d’animo dei suoi coetanei. Quel mix vocale tra urlo e virtuosismo melodico rappresenta i poli di oscillazione di una generazione in bilico. Tra gotico e punk, angeli e rose, ascoltando le sue canzoni capiremo meglio i nostri figli. Ci sono due momenti nel Tour “INNAMORATO” che lo rappresentano in pieno: quando lancia mazzi di fiori al suo pubblico e quando distrugge fisicamente i suoi stessi versi. Nascita e morte sono i due estremi di quel percorso che chiamiamo vita e che attraverso gli occhi di Blanco assume contorni poetici.

Appuntamento a San Siro, noi ci saremo. Sottopalco, of course. Con biglietti comprati, sia chiaro.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Challengers Guadagnino Josh O Connor Mike Faist Zendaya

Challengers, lo sceneggiatore Justin Kuritzkes: “Il tennis è davvero omoerotico”

Cinema - Mandalina Di Biase 15.4.24
Pietro Fanelli, Isola dei Famosi 2024

Pietro Fanelli, chi è il naufrago dell’Isola dei Famosi 2024?

Culture - Luca Diana 10.4.24
Victoria De Angelis dei Maneskin, vacanza romantica e baci social con l'amata Luna Passos (FOTO) - Victoria De Angelis dei Maneskin vacanza romantica e baci social con lamata Luna Passos FOTO - Gay.it

Victoria De Angelis dei Maneskin, vacanza romantica e baci social con l’amata Luna Passos (FOTO)

News - Redazione 9.4.24
Bradley Riches di Heartstopper annuncia il fidanzamento con Scott Johnston: "Ti amo immensamente" - heartstopper bradley riches engagement - Gay.it

Bradley Riches di Heartstopper annuncia il fidanzamento con Scott Johnston: “Ti amo immensamente”

Culture - Redazione 11.4.24
Ma Ricky Martin si è eccitato sul palco del Celebration Tour di Madonna? (VIDEO) - Ricky Martin sale sul palco del Celebration Tour di Madonna - Gay.it

Ma Ricky Martin si è eccitato sul palco del Celebration Tour di Madonna? (VIDEO)

Musica - Redazione 9.4.24
Dino Fetscher, vacanze d'amore a Roma con Chris Wilson. Le foto social - Dino Fetscher - Gay.it

Dino Fetscher, vacanze d’amore a Roma con Chris Wilson. Le foto social

Culture - Redazione 15.4.24

Hai già letto
queste storie?

Xmas Queer 2023 - La playlist di Natale di Gay.it

Xmas Queer 2023, da Annalisa a Ariana Grande e Sam Smith: la playlist di Gay.it perfetta per le feste

Musica - Luca Diana 19.12.23
Nicolas Maupas

Nicolas Maupas: “È una bella rivincita dare volto a personaggi maschili fragili”

Culture - Luca Diana 4.1.24
Taylor Swift Queer o Lesbica oppure no (a destra in Gucci ai Golden Globe 2024)

Taylor Swift è lesbica o queer o forse no: ma è giusto chiederselo?

Musica - Mandalina Di Biase 9.1.24
Nicolas Maupas - Gay.it

Nicolas Maupas, da Nudes a Un Professore, il volto del maschio gentile

Serie Tv - Mandalina Di Biase 19.12.23
Jonathan Bailey a difesa delle persone trans* (Foto: ES Magazine)

Jonathan Bailey a difesa dellə adolescenti trans*: “Oggi più urgente che mai”

Cinema - Redazione Milano 18.12.23
(IPA)

Addio Sandra Milo

News - Redazione Milano 29.1.24
Lorenzo Zurzolo Gay.it

Il 2024 di Lorenzo Zurzolo: da “Diabolik” a “Prisma 2”, e poi “La Storia” di Elsa Morante e “M.” di Scurati

Cinema - Mandalina Di Biase 1.12.23
Una, nessuna, centomila: i mille volti di Raffaella Carrà - Sessp 17 - Gay.it

Una, nessuna, centomila: i mille volti di Raffaella Carrà

Culture - Federico Colombo 8.1.24