Sparatoria di Nashville, una tragedia usata per incendiare la retorica anti-trans dei repubblicani USA

La retorica transfobica della destra di Trump all'attacco.

ascolta:
0:00
-
0:00
nashville shooting
nashville shooting
3 min. di lettura

Il 31 Marzo è la giornata internazionale della visibilità transgender (TDOV). La cronaca di una tragedia è fonte di riflessione per ricordare a tuttə il principio dell’autodeterminazione.

TW: violenza, transfobia

Questo lunedì 27 Marzo, Audrey Hale, ex studente di 28 anni, è entratə nella Covenant School di Nashville, in Tennessee, e armatə di due fucili e una pistola ha aperto il fuoco uccidendo nel giro di 14 minuti sei persone: la preside Cynthia Peak, la supplente Katherine Koonce, il custode Mike Hill, e tre bambini di nove anni di nome Evelyn Dieckhaus, Hallie Scruggs, e William Kinney.

Hale è statə successivamente fermatə e uccisə dall’intervento immediato della polizia, che sta svolgendo le indagini sul caso.

Parliamo della centoventinovesima sparatoria di massa negli Stati Uniti nel 2023. Il fatto che Hale fosse anche transgender dovrebbe risultare un dettaglio secondario alla conversazione (o se non altro, da riservare ad una separata sede che non sia una notizia da prima pagina).

Secondo le indagini (non ancora confermate) Hale avrebbe programmato l’attacco, con tanto di un ‘manifesto’ mirato alla scuola cristiana.

Tweet di Marjorie Taylor Green
Tweet di Marjorie Taylor Greene, membro repubblicano della Camera dei Rappresentanti per lo stato della Georgia dal 2021

Tanto è bastato alla destra repubblicana per puntare il dito dalla parte sbagliata e far partire l’hashtag #Transterrorism: “Data l’incredibile crescita di shooter trans/non binary negli ultimi anni, ad ora il gruppo più ampio a compiere sparatorie nella percentuale della popolazione.. forse, piuttosto che pensare alle armi dovremmo iniziare a parlare di questi malati che impongono le loro str*nzate sui nostri bambini?” twitta Donald Trump Jr, figlio di Trump senior, pronto a riprendersi la Casa Bianca. Nel mondo il 2022 è stato

Si aggrega al coro Marjorie Taylor Greene, membro repubblicano della Camera dei Rappresentanti per lo stato della Georgia dal 2021, chiedendo: “Quanti ormoni, testosterone e cure per la malattia mentale stava ricevendo lo shooter transgender di Nashville? Chiunque può smetterla di incolpare le armi ora.”

Il partito coglie l’occasione per ripercorrere tutti casi di sparatorie compiuti nello specifico da persone della comunità e l’ennesima tragedia sul territorio diventa una nuova occasione per aprire la propria agenda anti-trans, dove transessualità e malattia mentale vanno di pari passo, e impugnare un’arma da fuoco è un reato aggravato se sei transgender. In Kentucky, soltanto qualche giorno fa, la destra oltranzista trumpiana ha approvato la più trasnfobica legge di sempre. In Florida il suo rivale De Santis vuole vietare l’uso dei nomi e dei pronomi degli studenti trans e non binari.

È così assurdo che la maggior parte delle sparatorie e assassinii di massa ai danni di persone innocenti sono compiuti da uomini bianchi eterosessuali, e i repubblicani non fanno nulla a riguardo, ma quando non è stato nemmeno confermato che lo shooter di Nashville fosse una persona transgender allora prestano attenzione” twitta la scrittrice Rachel Diane, evidenziando che all’estrema destra importa della sicurezza dei bambini soltanto quando possono avvalorare le proprie cospirazioni.

Come evidenzia anche Simone Alliva, gli uomini cis-het hanno il privilegio di non essere nemmeno riconosciuti come un gruppo collettivamente pericoloso e violento, perché godono del privilegio di essere singoli individui svincolati dalla propria sessualità o identità. Le persone LGBTQIA+, al contrario, non sono mai individui ma categorie eternamente legati a rappresentare la propria comunità.

Come se la possibilità di autodeterminarsi e ricevere assistenza sanitaria fosse un premio riservato solo per chi promette di comportarsi ‘bene’, e non un elemento imprescindibile per ogni essere umano. Come se le persone transgender non fossero esposte agli stessi pericoli di qualunque altro cittadino statunitense, con tutti gli effetti collaterali del caso.

Ci sono state 130 sparatorie di massa negli Stati Uniti quest’anno, inclusa quella di oggi a Nashville. Ci sono state 646 sparatorie l’anno scoop, e 690 nel 2021scrive la scrittrice Charlotte ClymerGli estremisti di destra ci tengono che mi importi se lo shooter di oggi fosse transgender, ma anche stavolta come le precedenti 1465 sparatorie sin dal 1/1/21, nessuna di queste compiuta da una persona trans, mi importa solo delle famiglie che hanno perso i loro cari portati via da un evitabile massacro, e come questi assassini avevano modo di accedere alle armi. Questo è tutto”.

 

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

“Specchio specchio delle mie brame”, la sexy gallery social vip tra Mahmood, Evans, Keoghan, Bailey e altri - Specchio 8 - Gay.it

“Specchio specchio delle mie brame”, la sexy gallery social vip tra Mahmood, Evans, Keoghan, Bailey e altri

Culture - Redazione 23.2.24
John Cena è su Only Fans?

Ma John Cena è davvero su Only Fans?

Culture - Riccardo Conte 23.2.24
@giorgiominisini_

Giorgio Minisini contro gli stereotipi: perché essere maschio alfa, quando puoi stare bene? – L’intervista

Corpi - Riccardo Conte 21.2.24
Roberto Vannacci

Roberto Vannacci avrebbe truffato lo Stato secondo l’indagine della procura militare

News - Giuliano Federico 24.2.24
Foto: SchiDechDaily

Parità di genere nella Preistoria? Le donne erano cacciatrici come gli uomini (e anche meglio!)

News - Redazione Milano 20.2.24
Lewsi Hamilton rainbow

F1, il Bahrain vuole vietare la bandiera LGBTI+, cosa farà Hamilton in Ferrari?

Lifestyle - Redazione Milano 26.2.24

Leggere fa bene

terapie di conversione terapie riparative

Negli USA oltre 1.300 “terapisti della conversione” torturano ancora le persone LGBT+, nonostante i divieti

News - Federico Boni 15.12.23
Peter Spooner, Rishi Sunak

“Chiedete scusa alle vittime di transfobia!” il padre di Brianna Ghey al primo ministro Sunak

News - Redazione Milano 8.2.24
Modifica legge federale Stati Uniti Gay.it

L’ONU contro le leggi anti-LGBTQIA+ degli Stati Uniti: “Violano gli accordi sui diritti umani”

News - Redazione 16.11.23
"Insegnate come amare, non come odiare." Una delle persone manifestanti a Saskatoon contro il Bill 137.

Canada, il Bill 137 attacca persone trans e non binarie: perché dobbiamo preoccuparci

News - Alessio Ponzio 23.10.23
THE GENDER SPECTRUM COLLECTION

Regno Unito, transfobia in ospedale: donne trans bandite dai reparti femminili

Corpi - Redazione Milano 4.10.23
governo-sunak-lgbtqia

Regno Unito: come la destra del governo Sunak distrugge decenni di progressi LGBTIQ+

News - Francesca Di Feo 23.10.23
Lia Thomas nella storia: prima nuotatrice trans a vincere alla NCAA

La categoria “open” alla Coppa del Mondo di nuoto è stata cancellata perché nessunə si è iscrittə

Corpi - Redazione 5.10.23
angelica ross Emma roberts

Angelica Ross di Pose accusa Emma Roberts per commenti transfobici

News - Redazione Milano 20.9.23