Supernova, la Russia censura il film con Stanley Tucci e Colin Firth innamorati

La censura ati-LGBT si scaglia su Supernova, storia d'amore omosessuale di Harry Macqueen.

supernova
Censurato il film d'amore gay Supernova.
2 min. di lettura

La Russia non si arrende, e continua la sua crociata anti LGBT. L’ultima vittima della censura riguarda il film Supernova, diretto da Harry Macqueen e che vede protagonisti Stanley Tucci e Colin Firth. La pellicola narra la ventennale storia d’amore tra i due uomini, che decidono di intraprende un viaggio in camper andando a visitare amici, parenti e i luoghi del loro passato. Punto focale della storia, anche una precoce demenza senile di uno dei protagonisti, che segnerà tutto il film. Qui la nostra recensione in anteprima.

Il film è uscito in Inghilterra a novembre dello scorso anno e a gennaio 2021 negli Stati Uniti. Non si sa se e quando Supernova sbarcherà anche nelle sale italiane, al momento chiuse per l’emergenza Covid. Quel che è certo, però, è che la censura è intervenuta nella grande Russia, che nel tentativo di eliminare ogni riferimento LGBT, ha ovviamente bloccato anche la storia d’amore gay di Supernova.

Secondo Moscow Times, la scena in cui i due uomini fanno sesso dopo una discussione, sarebbe scomparsa dalla pellicola. Ma da quanto si apprende, la censura sarebbe arrivata non dalla Russia in sé, ma dalla World Pictures, casa produttrice del film. Sembra, infatti, che per evitare che Supernova non venisse completamente censurato, la casa di produzione abbia preferito solo eliminare la parte incriminata, consapevole che avrebbe sollevato polemicge e portato all’eliminazione del film in tutti i cinema russi. 

La World Pictues avrebbe anche chiesto che nelle recensioni russe non venisse indicato che si tratta di una storia omosessuale.

Ma la censura ha reso più reale la storia di Supernova

Ma l’effetto della censura in Supernova è stato molto diverso, rispetto alle “precedenti vittime”. Infatti, i tagli hanno solo reso più vera la storia, secondo i critici. Inoltre, che il film raccontasse una storia d’amore gay era palese, censura o meno.

Ma la stessa sorte era capitata a Rocketman, dove le scene di sesso gay e droga erano state cancellate. Lo stesso trattamento era stato riservato, anche se non Russia, per Bohemian Rhapsody, censurata in Cina e Corea. L’eliminazione di alcune scene in Cina era avvenuta subito dopo l’uscita, mentre è avvenuto recentemente in Corea, scatenando una campagna social “di baci”.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.
Avatar
Franzc Dereck 12.3.21 - 22:19

Un film da non perdere : struggente , crepuscolare e di un realismo senza pari. Quando si ha la coscienza che si sta perdendo l'amore di una vita per ragioni patologiche , si tentano tutte le vie per tenere almeno il ricordo del profumo dei momenti vissuti insieme.

Trending

Jason Hackett, il conduttore del tg fa coming out in diretta: "Voglio essere autenticamente me stesso" (VIDEO) - Jason Hackett - Gay.it

Jason Hackett, il conduttore del tg fa coming out in diretta: “Voglio essere autenticamente me stesso” (VIDEO)

News - Redazione 22.5.24
Cannes 2024, Vivre, Mourir, Renaitre è il nuovo film queer di Gaël Morel con Victor Belmondo e Théo Christine (VIDEO) - Cannes 2024 Vivre Mourir Renaitre 3 - Gay.it

Cannes 2024, Vivre, Mourir, Renaitre è il nuovo film queer di Gaël Morel con Victor Belmondo e Théo Christine (VIDEO)

Cinema - Redazione 22.5.24
Bingham Cup 2024, arriva a Roma il torneo internazionale di rugby inclusivo - In from the Side cover - Gay.it

Bingham Cup 2024, arriva a Roma il torneo internazionale di rugby inclusivo

Corpi - Federico Boni 20.5.24
Paola e Chiara singolo estivo Festa totale

Paola e Chiara, arriva il singolo “Festa totale”: “Il nostro grido d’amore forte e libero”

Musica - Emanuele Corbo 20.5.24
iraq-donne-trans (2)

Iraq, la strage silenziosa delle donne trans, uccise dai loro familiari per “onore”

Corpi - Francesca Di Feo 20.5.24
Billie Eilish, è uscito il nuovo album "Hit Me Hard and Soft"

Billie Eilish ritrova se stessa e plasma di nuovo il pop alla sua (gigante) maniera

Musica - Emanuele Corbo 21.5.24

Hai già letto
queste storie?

St. Vincent e Grenadine, l'Alta Corte conferma: "Il sesso gay è illegale, legge ragionevolmente necessaria" - Caraibi - Gay.it

St. Vincent e Grenadine, l’Alta Corte conferma: “Il sesso gay è illegale, legge ragionevolmente necessaria”

News - Redazione 19.2.24
Calci e pugni per un bacio, è arrivata la sentenza. L'omofobia trattata come banale lite in un parcheggio - jean pierre moreno - Gay.it

Calci e pugni per un bacio, è arrivata la sentenza. L’omofobia trattata come banale lite in un parcheggio

News - Redazione 15.3.24
Silvio Berlusconi Vladimir Putin omosessualità psicologica

Tra Berlusconi e Putin “un legame di omosessualità psicologica”: Vladimir donò un cuore di capriolo a Silvio, che vomitò

News - Mandalina Di Biase 6.5.24
Numero Verde 800713713 Gay Help Line - 18 anni, 350.000 chiamate, il 51% da giovani -

Gay Help Line, 18 anni di supporto telefonico LGBTIAQ+ : 51% delle richieste arrivano da giovani – VIDEO

News - Gay.it 18.3.24
flavia-fratello-battuta-vannacci

Flavia Fratello replica bene a Vannacci, ma in passato firmò contro il Ddl Zan e diede spazio alla transfobia delle TERF

News - Francesca Di Feo 7.3.24
Pro Vita, un 2023 segnato dall'ossessione gender. Ripercorriamo 12 mesi di attacchi alla comunità LGBTQIA+ - 22I Figli non si comprano22 i manifesti di Pro Vita contro la GPA invadono le citta dItalia - Gay.it

Pro Vita, un 2023 segnato dall’ossessione gender. Ripercorriamo 12 mesi di attacchi alla comunità LGBTQIA+

News - Federico Boni 6.12.23
Settimo torinese, insulti omofobi sui manifesti del candidato Pd Antonio Augelli: "Fr*cio" - Settimo insulti omofobi manifesti elettorali Antonio Augelli - Gay.it

Settimo torinese, insulti omofobi sui manifesti del candidato Pd Antonio Augelli: “Fr*cio”

News - Redazione 15.5.24
100 giorni di esternazioni omobitransfobiche di Roberto Vannacci, da generale a Capo di Stato maggiore - roberto vannacci - Gay.it

100 giorni di esternazioni omobitransfobiche di Roberto Vannacci, da generale a Capo di Stato maggiore

News - Redazione 7.12.23