La serie tv Streghe torna con una sorella lesbica

di

Tante le novità di questo reboot, dopo 12 anni dalla fine della serie.

streghe
CONDIVIDI
180 Condivisioni Facebook 180 Twitter Google WhatsApp
1798 0

Dal 14 ottobre andrà in onda il reboot di Streghe, la celebre serie tv – conclusasi nel 2006 – che ha fatto innamorare della magia milioni di fan.

Non ci saranno più le tre sorelle che tutti conosciamo. Prue, Phoebe e Piper (e Paige, che ha sostituito Prue dalla terza stagione) saranno infatti sostituite da Macy, Mel e Maggie. Anche i loro poteri subiranno qualche modifica: rimangono il potere di spostare gli oggetti col pensiero e di fermare il tempo ma non la preveggenza, sostituita dalla capacità di leggere nella mente delle persone.

Non cambia invece il nome (in inglese Charmed) e la storia, nonché la presenza di un angelo bianco, che guiderà le tre streghe nelle prime avventure, quando ancora non conoscono le loro abilità e il celebre Potere del Trio.

Una strega lesbica nel Potere del Trio

Streghe, la prima edizione (Fonte: femaleworld.it)

Madeleine MantockMelonie Diaz e Sarah Jeffery sono tre attrici di origine ispanica. E non sono state scelte a caso: la produzione ha voluto puntare sul politicamente corretto, dando spazio alle minoranze e alla lotta alle discriminazioni. Per questo motivo, si è deciso di modernizzare la nuova serie modificando l’origine delle tre sorelle e puntando su una strega lesbica e femminista. La “nuova Piper” difatti sarà attiva contro le discriminazioni verso le donne e la comunità LGBT+, oltre che contro demoni e minacce proveniente dal mondo degli inferi.

Per il momento, la serie andrà in onda dall’emittente statunitense CW, ma visto il successo della prima edizione, non ci vorrà molto per ricordare le “vecchie” sorelle Halliwell anche in Italia. Quindi, non resta che attendere le recensioni dei fan americani, che decreteranno se la nuova regia è riuscita a mantenere lo stile della serie, seppur con queste grandi novità in programma. E soprattutto, se non ci saranno demoni in Italia, che si batteranno per impedire la trasmissione di una serie apertamente gay-friendly.

Credits: Tracara

Guarda una storia
d'amore Viennese.

Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...