Turchia: il 90% delle persone LGBTIQ+ subisce violenza on line

Eccessivi atti di incitamento all’odio manifestati online, precisa lo studio, hanno un impatto diretto sulla salute mentale delle persone LGBTIQ+.

ascolta:
0:00
-
0:00
Coppia gay Germania Gay.it
La Turchia è intervenuta per chiedere il rispetto culturale quando si tratta di bambini turchi nei Paesi ospitanti
2 min. di lettura

A pochi giorni dalla notizia che l’Italia organizzerà gli europei di calcio insieme alla Turchia nel 2032, e a seguito dell’ennesimo attacco omobitransfobico del rieletto presidente Recep Tayyip Erdoğan, un sondaggio condotto da KAOS GL ha certificato l’odio omobitransfobico che sta sempre più segnando il quotidiano della comunità LGBTQIA+ turca.

Uno studio ha infatti scoperto che il 90% della popolazione LGBTQIA+ turca subisce violenza digitale, che in genere inizia con insulti e imprecazioni per poi intensificarsi rapidamente fino a diventare stalking, ricatto, molestie, minacce, doxing e campagne di odio.

I ricercatori, che hanno intervistato 305 persone e condotto altre dieci interviste approfondite, hanno scoperto che è particolarmente comune che la violenza digitale si sposti da un ambiente virtuale a uno fisico. Mentre la maggior parte degli autori di violenza digitale rimangono anonimi, coloro di cui si conosce l’identità sono quasi sempre membri della cerchia sociale della vittima, come un esponente della famiglia, un amico o un partner.

In altri casi, l’autore del reato è stato classificato come un partito politico, un politico, un giornalista, un accademico o un’organizzazione specifica. Eccessivi atti di incitamento all’odio manifestati online, precisa lo studio, hanno un impatto diretto sulla salute mentale delle persone LGBTQIA+. Oltre a suscitare sentimenti di rabbia, infelicità e insicurezza, i livelli estremi di violenza digitale anti-LGBTQ+ hanno costretto molte vittime a rinunciare alla propria libertà di espressione, chiudendosi a riccio, tacendo il proprio reale io.

Sondaggio che arriva dopo l’ennesimo attacco di Recep Tayyip Erdogan, che ha affermato di “non riconoscere la comunità LGBT”, definendola “un veleno”, una “degenerazione, una calamità che minaccia la sopravvivenza della nostra società”.

All’inizio di quest’estate, oltre 100 persone sono state arrestate dalla polizia per aver preso parte all’Istanbul Pride, manifestazione ufficialmente vietata per il nono anno consecutivo. Nonostante il divieto, centinaia di persone sono scese in piazza, andando incontro all’arresto.

Il mese scorso proprio KAOS GL ha prodotto uno spot contro l’omobitransfobia, girato all’interno della metro di Istanbul, andando incontro a minacce di morte, tanto da doverlo ritirare. IGLA-Europe ha classificato la Turchia tra le nazioni meno LGBTQ+ friendly del vecchio continente nella sua Rainbow Map and Index, con un misero 4%, 48esimo Paese su 49 davanti solo all’Azerbaigian.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

I film LGBTQIA+ della settimana 10/16 giugno tra tv generalista e streaming - ilm queer - Gay.it

I film LGBTQIA+ della settimana 10/16 giugno tra tv generalista e streaming

Corpi - Federico Boni 10.6.24
Mare Fuori 5, al via le riprese. Ecco le novità del cast - Mare Fuori 5 - Gay.it

Mare Fuori 5, al via le riprese. Ecco le novità del cast

Serie Tv - Redazione 11.6.24
Prisma 2 Intervista a Ludovico Bessegato qui con Mattia Carrano - Gay.it 02

Prisma 2, intervista al regista Ludovico Bessegato “Non diamo risposte a chi cerca il giudizio”

Serie Tv - Giuliano Federico 8.6.24
The Challenger, Kristen Stewart sarà l'astronauta Sally Ride nella sua prima serie tv - The Challenger Kristen Stewart sara lastronauta lesbica Sally Ride nella sua prima serie tv - Gay.it

The Challenger, Kristen Stewart sarà l’astronauta Sally Ride nella sua prima serie tv

Serie Tv - Redazione 11.6.24
La mamma di Elodie si è sposata con Francesco Cramer

Elodie (senza Andrea Iannone) incantevole al matrimonio della mamma. La dedica della cantante nel giorno del “sì”

Musica - Emanuele Corbo 10.6.24
Marco Mengoni Carlo Conti Sanremo 2025 Gay.it

Marco Mengoni sul ritorno di Carlo Conti a Sanremo: “Senza Amadeus sarà diverso”

Culture - Emanuele Corbo 10.6.24

Hai già letto
queste storie?

iran-comunita-lgbtqia-cordoglio-ue-raisi

Iran, l’indignazione della comunità LGBTQIA+ per il cordoglio dell’UE alla morte di Ebrahim Raisi

News - Francesca Di Feo 30.5.24
ghana-disegno-di-legge-anti-lgbt-approvazione-marzo

Ghana, lo spietato disegno di legge anti-LGBTQIA+ verso l’approvazione a marzo

News - Francesca Di Feo 23.2.24
camara-squalificato-omofobia

Il centrocampista Mohamed Camara squalificato dopo aver coperto il logo della campagna anti-omofobia della Federcalcio francese

News - Francesca Di Feo 31.5.24
iraq-donne-trans (2)

Iraq, la strage silenziosa delle donne trans, uccise dai loro familiari per “onore”

Corpi - Francesca Di Feo 20.5.24
Torino, in 20 aggrediscono la drag La Myss: "È stato di sicuro un attacco a sfondo omofobo" - la myss - Gay.it

Torino, in 20 aggrediscono la drag La Myss: “È stato di sicuro un attacco a sfondo omofobo”

News - Redazione 9.1.24
Palermo aggressione omobitransfobica

Palermo, aggressione omobitransfobica, anche da parte di minorenni: “Se denunciate vi ammazziamo”

News - Francesca Di Feo 22.1.24
Deputata ugandese chiede la castrazione per i gay, gli USA le negano il visto per recarsi all'ONU - Sarah Achieng Opendi - Gay.it

Deputata ugandese chiede la castrazione per i gay, gli USA le negano il visto per recarsi all’ONU

News - Redazione 7.3.24
Roma-Lazio, il vergognoso coro omofobo e antisemita dei romanisti alla vigilia del derby - Roma Lazio il vergognoso coro omofobo e antisemita dei romanisti in vista del derby - Gay.it

Roma-Lazio, il vergognoso coro omofobo e antisemita dei romanisti alla vigilia del derby

News - Redazione 5.4.24