Omofobia, Vittorio Sgarbi condannato per diffamazione ai danni di Rocco Casalino

Da quantificare il risarcimento danni che la parte civile stima nell'ordine dei 50.000 euro.

ascolta:
0:00
-
0:00
Omofobia, Vittorio Sgarbi condannato per diffamazione ai danni di Rocco Casalino - Vittorio Sgarbi condannato per diffamazione omofoba ai danni di Rocco Casalino - Gay.it
2 min. di lettura

Attuale Sottosegretario di Stato al Ministero della cultura, Vittorio Sgarbi è stato condannato per diffamazione nei confronti di Rocco Casalino dalla Corte di Cassazione. L’attuale Sindaco di Arpino dovrà pagare 1.000 euro di multa e 3.000 di spese processuali, oltre al risarcimento danni, ancora da quantificare, che la parte civile stima nell’ordine dei 50mila euro. A darne notizia LaRepubblica.

I fatti risalgono a inizio 2020, quando Sgarbi in diretta a Stasera Italia su Rete4 etichettò l’ex portavoce di Palazzo Chigi come “ch*cca inutile“. Casalino ha trascinato Sgarbi in tribunale, con l’allora deputato che provò a sminuire quanto detto, etichettando quel “ch*cca” come sinonimo di “omosessuale”, ovvero non offensivo. I suoi avvocati, Giampaolo Cicconi e Manuel Varesi, dissero che Sgarbi stava semplicemente manifestando il proprio pensiero, facendo leva anche sulla sua carica da deputato.

Peccato che la Corte di Cassazione “ha già stabilito che per il reato di diffamazione non è invocabile l’immunità parlamentare“, ha ricordato l’avvocato di parte civile Tommaso Gioia. Questo perché chi “diffama un avversario politico non può ottenere l’immunità in quanto manca qualsiasi nesso funzionale con l’attività parlamentare“. Sgarbi, tra le altre cose, non è nuovo a simili uscite. Il critico d’arte era già stato condannato più volte per lo stesso reato ed è “recidivo infra-quinquennale“.

Negli ultimi anni sono state tantissime le uscite a dir poco infelici e offensive dell’attuale Sottosegretario di Stato al Ministero della cultura.

Nel 2017 disse “L’omosessualità coincide spesso con la pedofilia“.  Nel 2018, nel parlare di matrimoni gay, li definì “culimonio“. Nel 2019, in onda su Canale 5 a Non è la D’Urso, travolse di insulti Vladimir Luxuria. Nel 2021, alla Camera dei deputati, disse che “Il DDL Zan è pedofilia di Stato”.  Pochi mesi dopo commentò un bacio tra due donne in uno spot di caramelle come “immorale e pornografico”.  A seguire disse. “Ci si scandalizza per Lino Banfi e non per le pubblicità oscene con LGBT”. L’anno scorso, sempre in tv, ha invece dato della femmina a Michele Bravi.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.
Avatar
normanno2000 21.8.23 - 20:44

In un paese veramente democratico e liberale questo osceno figuro omofobo di estrema destra sarebbe messo ai margini della società e non farebbe nessun lavoro pagato dallo stato.

Trending

Transgender triptorelina

Germania, approvata legge sull’autodeterminazione: “Le persone trans esistono e meritano riconoscimento”

News - Redazione 15.4.24
Artur Dainese, Isola dei Famosi 2024

Isola dei Famosi 2024, la storia di Artùr Dainese: “A 16 anni sono venuto in Italia. Mi sentivo solo”

Culture - Luca Diana 16.4.24
BigMama Concertone Primo Maggio 2024

BigMama inarrestabile diventa conduttrice per il Concertone del Primo Maggio

Musica - Emanuele Corbo 15.4.24
Marco Mengoni per un noto brand di gioielli

Marco Mengoni è un gioiello, ma la verità è che tutti guardano un’altra cosa

Musica - Emanuele Corbo 10.4.24
Bradley Riches di Heartstopper annuncia il fidanzamento con Scott Johnston: "Ti amo immensamente" - heartstopper bradley riches engagement - Gay.it

Bradley Riches di Heartstopper annuncia il fidanzamento con Scott Johnston: “Ti amo immensamente”

Culture - Redazione 11.4.24
Mahmood è in tour in Europa per presentare l'album "Nei letti degli altri"

Mahmood più libero che mai sul palco, il suo tour strega l’Europa e “Tuta gold” conquista il triplo disco di platino

Musica - Emanuele Corbo 9.4.24

Continua a leggere

omofobia interiorizzata, stigma invisibile

Torino, condannati a 2 anni e a 16 mesi i genitori che minacciarono il figlio perché gay

News - Redazione 24.1.24
Ambrogino d'Oro 2023 a Pucci, autore di battute omofobe su Zorzi e insulti a Schlein. Albiani: "È una porcata" - andrea pucci - Gay.it

Ambrogino d’Oro 2023 a Pucci, autore di battute omofobe su Zorzi e insulti a Schlein. Albiani: “È una porcata”

News - Federico Boni 16.11.23
spadafora

Vincenzo Spadafora: “Sono gay e cattolico praticante, voglio portare avanti l’adozione per i single”

News - Redazione 14.3.24
Pavel Lobkov

Mosca, giornalista mostra segni di aggressione “Così picchiano un fr**io”

News - Redazione Milano 2.1.24
omofobia ragazzo giovane gay

Pontedera, 18enne cacciato di casa dopo il coming out: “Niente figli gay, vattene”

News - Francesca Di Feo 27.3.24
meloni-gpa-reato-universale-prodotti-da-banco

“L’utero in affitto una pratica disumana”, Meloni torna ad attaccare la GPA

News - Francesca Di Feo 12.4.24
andria omofobia 18 anni gay

Andria, calci e pugni a un 18enne perché gay: “Abbiate il coraggio di denunciare”

News - Francesca Di Feo 26.10.23
Donald Trump e il trionfo in Iowa, cosa succede ora con le primarie repubblicane? - Donald J. Trump - Gay.it

Donald Trump e il trionfo in Iowa, cosa succede ora con le primarie repubblicane?

News - Federico Boni 17.1.24