Zan contro il leghista Nino Spirlì: “Parole intollerabili, dimissioni e presa di distanza di Salvini”

Il vicepresidente della regione Calabria nella bufera. Ma dalla Lega nessuna presa di distanza. "Il silenzio è complice", ha tuonato Zan.

Zan contro il leghista Nino Spirlì: "Parole intollerabili, dimissioni e presa di distanza di Salvini" - Zan contro il leghista Nino Spirli - Gay.it
2 min. di lettura

Hanno ovviamente fatto il giro d’Italia, le incredibili e indecenti dichiarazioni di Nino Spirlì, vicepresidente leghista della giunta regionale calabrese, omosessuale dichiarato, di destra e fervente cattolico, che ha rivendicato il diritto di utilizzare parole come “neg*o e “ricchi*ne”, per poi sottolineare come non ci sia “cosa più brutta della lobby fr*cia“.

Durissimo il commento di Alessandro Zan, deputato Pd nonché relatore della legge contro l’omotransfobia e la misoginia che il 20 ottobre tornerà alla Camera dei Deputati.

Parole che lasciano noi senza parole“, ha rimarcato Zan sui social. “E senza parole hanno lasciato, talvolta per sempre, chi ne è stato vittima. Perché ci sono ragazzi che il peso dell’omofobia, il peso delle parole, non lo hanno retto. Ci sono ragazzi che, dopo esseri stati chiamati “fro*io” per l’ennesima volta, hanno deciso di farla finita, talvolta buttandosi sotto un treno, talvolta impiccandosi, talvolta lanciandosi dal terrazzo di casa. E lo stesso vale per chi, ancora oggi, a causa di individui come il vicepresidente calabrese della Lega Nino Spirlì, deve vivere persino la propria pelle come un marchio di infamia. “Era una boutade”, “era solo ironia”, “era solo una battuta”, quante volte l’abbiamo sentita? Quante volte chi l’odio lo ha professato si è nascosto dietro queste parole?“.

Domanda retorica, ovviamente, se non fosse che da parte di Spirlì non ci sia stato alcun passo indietro. Così come dai massimi rappresentanti della Lega e dalla presidente della regione Calabria Jole Santelli. Ma è anche a loro che Zan rivolge un appello.

Tutto questo non è più tollerabile. Non è più tollerabile per tutti quei ragazzi che le conseguenze dell’odio le vivono nella propria quotidianità, sulla propria pelle e nel proprio animo. Non solo chiediamo che Nino Spirlì si dimetta da vicepresidente della giunta regionale calabrese. Chiediamo che sia il segretario della Lega Matteo Salvini a dimissionarlo e a prenderne le distanze: il silenzio è complice.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.
Avatar
maximo3 24.10.20 - 21:05
Avatar
maschioroma 4.10.20 - 13:32

Espressioni vergognose come quelle usate da Spirlì se usate da un privato cittadino possono essere permesse perchè in Italia comunque c'è la libertà di espressione ma Spirlì ricopre cariche pubbliche, percepisce uno stipendio pagato con le tasse di tutti anche di quei gay che lui offende, il che denota come i leghisti non hanno alcun senso dello stato e nessun rispetto per le cariche che ricoprono.

Trending

The History of Sound, via alle riprese del film con Paul Mescal e Josh O’Connor innamorati - The History of Sound di Oliver Hermanus - Gay.it

The History of Sound, via alle riprese del film con Paul Mescal e Josh O’Connor innamorati

Cinema - Redazione 29.2.24
I SAW THE TV GLOW (2024)

I Saw The Tv Glow: guarda il trailer dell’attesissimo film horror trans* – VIDEO

Cinema - Redazione Milano 29.2.24
Alberto De Pisis

Alberto De Pisis, tra carriera, amori e speranze per il futuro: “Mi piacerebbe diventare papà” – intervista

Culture - Luca Diana 28.2.24
Cannes 2024, Xavier Dolan presidente di giuria Un Certain Regard - Xavier Dolan - Gay.it

Cannes 2024, Xavier Dolan presidente di giuria Un Certain Regard

News - Federico Boni 1.3.24
Due megattere maschio fanno sesso, storico primo avvistamento alle Hawaii (FOTO) - Due megattere maschi fanno sesso storico primo avvistamento alle Hawaii - Gay.it

Due megattere maschio fanno sesso, storico primo avvistamento alle Hawaii (FOTO)

News - Redazione 1.3.24
FR*CINEMA

A Roma arriva FR*CINEMA, tra film queer e riappropriazione culturale

Cinema - Redazione Milano 28.2.24

Continua a leggere

Milano, il Comune riconosce la carriera alias ai suoi dipendenti - Carriera Alias - Gay.it

Milano, il Comune riconosce la carriera alias ai suoi dipendenti

News - Redazione 27.12.23
Jack Chambers, ministro irlandese fa coming out: “Con orgoglio dico che sono gay” - Jack Chambers 1 - Gay.it

Jack Chambers, ministro irlandese fa coming out: “Con orgoglio dico che sono gay”

News - Redazione 16.1.24
bandiera progress pride

Le conquiste internazionali sui diritti LGBTQIA+ del 2023

News - Federico Boni 19.12.23
Addio a Giorgio Napolitano, il presidente che per primo si spese contro l'omobitransfobia - Presidente Napolitano - Gay.it

Addio a Giorgio Napolitano, il presidente che per primo si spese contro l’omobitransfobia

News - Redazione 22.9.23
Matteo Salvini a Firenze per il meeting di Identità e Democrazia

Gli imbarazzanti alleati europei di estrema destra della Lega di Salvini

News - Lorenzo Ottanelli 4.12.23
elezioni-argentina-reazioni-comunita-lgbtqia

“L’Argentina rischia la regressione come l’Italia, ma non passeranno”: la comunità LGBTQIA+ Argentina e l’elezione di Javier Milei – INTERVISTA

News - Francesca Di Feo 27.11.23
gesù natale impatto ambientale

Natale: caro Gesù Bambino, la celebrazione della tua venuta è un disastro per il pianeta

News - Giuliano Federico 15.12.23
aula-vuota-interrogazione-questioni-lgbtqia

Roccella annuncia sblocco fondi Unar per la comunità LGBTQIA+ davanti al Senato vuoto

News - Francesca Di Feo 14.9.23